1

CASERTA: RINVENUTO CADAVERE SBRANATO DAI CANI

di A.B.
 
Sant’Angelo in Formis – Una fitta cortina di mistero avvolge la morte di Vincenzo Zibella, 61enne che nel pomeriggio di ieri voleva trascorrere una giornata dedicata alla raccolta delle olive alle pendici dei monti Tifatini, in compagnia di un amico. L’uomo risiedeva a Curti ma è morto in un campo a Sant’Angelo in Formis, nel comune di Capua intorno alle ore 18.
 
Ad accorgersi del corpo senza vita è stato un residente di via Ponte Castagno, una via che costeggia il terreno.
 
L’uomo ha notato il corpo senza vita e ha chiamato gli organi competenti. Il corpo però presentava delle stranezze, ovvero morsi di cane, infatti in un primo momento si è pensato che la morte dell’uomo fosse avvenuta  per i morsi, ma una prima ispezione cadaverica ad opera del medico legale giunto sul posto insieme alle forze dell’ordine, non hanno escluso che la morte possa essere avvenuta anche prima. Ma la certezza non è arrivata e gli interrogativi in merito a questa strana morte troveranno risposta in seguito all’autopsia che determinerà la causa del decesso.