Connect with us

Cronaca

Cassino, rifugiati e discarica abusiva in via Caira: fioccano le denunce

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

CASSINO – Discarica abusiva in via Caira. Tutti denunciati. La vergognosa vicenda dei rifiuti abbandonati in via Mulattiera  è arrivata in Procura. A presentare denuncia presso il commissariato di Polizia e presso la Asl -servizio di igiene- del Dr. Allegretti è stato Niki Dragonetti. Nel mirino oltre che il sindaco D’Alessandro sono finiti ,l’amministratore del condominio privato che ospita i profughi , i responsabili delle cooperative stesse, i proprietari degli appartamenti e i profughi stessi.
“E’ passato un mese dal servizio di Gimmy Ghionni di Striscia La Notizia riguardante la discarica a cielo aperto realizzata lungo via Caira – Palazzo Lena-  dai rifugiati ospiti del citato palazzo adibito a centro di accoglienza. Un mese che non ha cambiato nulla se non peggiorato. La situazione igienico-sanitaria è sconvolgente: vermi ovunque, generi alimentari oramai in decomposizione, abiti e scarti di ogni tipo gettati alla rinfusa a due passi dal centro, nei pressi di una pista ciclabile e da un numeroso gruppo di case.

Addirittura animali , come riferiscono i residenti, uccisi e buttati a decomporre li! Ma il sindaco ha visto questo scempio? Ha compreso la gravità della situazione oppure dobbiamo portarlo di peso qui e fargli sentire il fetore e altro? Come mai nell’immobile di Via Vaglie voleva fare l’ira di dio è qui tace? Perché?  Ha l’agibilità questo immobile? Perché non pubblica le carte di cosa ha paura se enel giusto?  I responsabili della cooperativa che si occupa dell’accoglienza di questi profughi avevano garantito ai microfoni dell’inviato del tg satirico che tutto sarebbe stato pulito in pochi giorni e che non sarebbe più accaduto.

Questo puntualmente non si è verificato. Ma l’assessore all’Ambiente perchè non si occupa anche di questo scempio? Cassino non è solo aiuole e progetti ecologici. Cassino è una città e i residenti di via Caira hanno il diritto di non ammalarsi e di vivere in condizioni igienico sanitarie accettabili. Oppure il Sindaco attende altro che accada? Forse non gli interessa più di tanto perché non è una sfilata , un taglio del nastro o una conferenza stampa.

Questa mattina presso gli uffici del commissariato di Cassino ho presentato denuncia nei confronti dei proprietari del  condominio in questione con i loro occupanti e il loro amministratore di condominio, il Sindaco, i proprietari degli appartenenti e gli stessi occupanti e presso la asl servizio di igiene ho presentato stessa denuncia per l’invio sia nell’immobile che per il luogo della discarica degli ispettori sanitari”

Castelli Romani

Ariccia, prove di carico sul ponte: martedi cambia la viabilità

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

L’Anas ha comunicato al Comune di Ariccia  che martedì prossimo, 27 luglio 2021, eseguirà le prove di carico sul Ponte Monumentale. Per questo motivo è prevista la chiusura al transito ( dalle ore 8,00 alle 17 e comunque fino al termine delle operazioni di rilevamento ) di Via Appia Nuova Viadotto Ponte Monumentale, per tutte le categorie di veicoli e per i pedoni. Queste  le disposizioni contenute nell’ordinanza n. 90 del 23 luglio 2021 :

PER I VEICOLI

DIREZIONE OBBLIGATORIA A SINISTRA PER VIA VITO VOLTERRA per tutti i veicoli provenienti da Albano Laziale;

DIREZIONE OBBLIGATORIA A DESTRA PER LARGO PORTA NAPOLETANA per tutti i veicoli provenienti da Genzano di Roma, ad esclusione del  traffico locale dei  residenti del Centro Storico di Ariccia;

PER IL T.P.L.

LINEA PUBBLICA DI COLLEGAMENTO GENZANO DI ROMA – ALBANO LAZIALE E ALTRE LINEE DEL T. P. L.

Si dispone la DEVIAZIONE e, comunque, fino al termine delle operazioni, il giorno 27 luglio 2021, della Linea S T L di collegamento Albano Laziale-Ariccia-Genzano di Roma sul seguente percorso:

Direzione Albano Laziale-Ariccia-Genzano di Roma

Piazza Mazzini, corso Matteotti, Borgo Garibaldi, via Villini, via Vito Volterra, via B.Tortolini, via Virgilio, via Bertolini, via Parco Chigi, via Uccelliera,  Largo Porta Napoletana, via Appia Nuova, viale F.lli Rosselli, corso Gramsci, viale Matteotti, piazzale Cina;

Direzione Genzano di Roma – Ariccia – Albano LazialePiazzale Cina, viale Matteotti corso Gramsci, via F.lli Rosselli, via Appia Nuova, Largo Porta Napoletana, via Antonietta Chigi Chigi, via Ottaviani, via Uccelliera, via Parco Chigi, via Ireneo Aleandri, via Virgilio, corso Matteotti, Piazza Mazzini;

Continua a leggere

Cronaca

Tragedia a Capri, minibus di linea esce fuori strada: un morto e feriti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Da Napoli sono partiti elicotteri sia della Polizia che della Guardia di Finanza per trasferire sull’isola medici e riportare in città, all’ospedale del Mare, i casi gravi. Finora due i trasferimenti eseguiti.

Il pulmino sarebbe precipitato per 5-6 metri. Il bus di linea precipitato a Capri è caduto da un’altezza di alcuni metri, rompendo la barriera di protezione della strada: è accaduto nella zona della spiaggia libera di Marina Grande. Sul posto le ambulanze del 118 che stanno trasportando i feriti nell’ospedale dell’isola.

Sul posto anche i carabinieri dell’isola. Per il momento non si segnalano vittime. Il minibus, dell’azienda Atc, era impegnato nel servizio di trasporto pubblico sull’isola e pare che a bordo avesse una decina di passeggeri.

Il minibus è rimasto incastrato tra la scogliera e una struttura metallica, su un tratto di spiaggia libera, nei pressi del porto commerciale, non lontano da uno stabilimento balneare. Molta paura ma nessun ferito tra coloro che si trovavano sull’arenile, alcuni dei qual raccontano di essere intervenuti per confortare i feriti in attesa delle ambulanze

Continua a leggere

Cronaca

Palermo, scoperta serra di canapa in contrada Mulinazzo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

I Carabinieri della Stazione di Villafrati, nel contesto delle attività di prevenzione e repressione del traffico di sostanze stupefacenti, a seguito di una perquisizione domiciliare in contrada Mulinazzo, hanno tratto in arresto per coltivazione di sostanza stupefacente, un 57enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine.

I militari hanno scoperto nella sua abitazione una serra con 5 piante di cannabis indica di diversa tipologia, alte circa 2 metri.

L’arrestato, come disposto dal Pubblico Ministero di Termini Imerese, è stato posto “ai domiciliari” in attesa dell’udienza di convalida; le piante, che a completa essicazione avrebbero potuto fruttare fino a 8 chili di marijuana, sono state sequestrate nell’attesa degli esami di laboratorio del Comando Provinciale di Palermo.

Continua a leggere

I più letti