Connect with us

Calcio

Cavese Academy 1919 (calcio), Giacchè: “Il presidente Flavi farà benissimo, Zammarelli decisivo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Cave (Rm) – La Cavese Academy 1919 è pronta a ripartire di slancio nella stagione 2021-22. Il club biancoazzurro, passato nelle mani del presidente Daniele Flavi, potrà contare ancora sull’esperienza di un uomo di calcio come Emanuele Giacchè: “Non riuscirò a seguire un gruppo sul campo perché al momento gli impegni di lavoro e familiari mi assorbono quasi totalmente. Avevo ricevuto anche proposte importanti per allenare, ma poi il mio amico fraterno Daniele Flavi mi ha coinvolto in questo nuovo progetto con la Cavese Academy 1919. Il fortissimo legame che ho verso questo paese ha fatto il resto”. L’ex giocatore parla in termini entusiastici del neo presidente del club cavisello. “Ci conosciamo da diversi anni, la nostra amicizia è nata nel calcio perché lui era il mio primo tifoso quando giocavo qui a Cave. Nel tempo abbiamo stretto anche rapporti di lavoro ed è principalmente una persona seria. Ha un grande entusiasmo, a volte anche troppo: cercherò di dargli il mio contributo, ma sono convinto che possa fare molto bene. Certo, sarebbe un sogno riuscire a fare anche una parte di ciò che ha realizzato il nostro amico e presidente Ariosto Pasquazi che ha tenuto questo paese nell’elite del calcio regionale per anni con il supporto di Piero Monecchi (anche oggi presente nella dirigenza, ndr) e con un pubblico che faceva invidia anche alle squadre professionistiche”. Tra le figure tecnico-dirigenziali fondamentali della nuova Cavese Academy 1919 ci sarà Armando Zammarelli che fungerà da direttore sportivo: “La persona giusta al posto giusto, una delle persone più competenti del territorio in ambito calcistico. Avrà un compito difficilissimo essendo il responsabile tecnico di tutte le nostre selezioni, dalla prima squadra alla Scuola calcio. Nel settore giovanile dovrà ripartire da zero perché la pandemia purtroppo ha rovinato il buon lavoro fatto in precedenza dall’ex presidente Compagnoni. Il primo passo fatto dalla società, che ha deciso quote molto popolari per i ragazzi della Scuola calcio e dell’agonistica, è un segnale importante per la gente di Cave”. La società avrà ovviamente anche una prima squadra, quella che Emanuele Giacchè aveva iniziato ad allenare nella passata stagione in Seconda categoria: “Lascio al neo tecnico Umberto Fatello un’eredità importante, vale a dire un gruppo sano e molto valido. Lui è una persona competente e ci auguriamo che i ragazzi possano recitare una stagione da protagonisti. La società ha fatto richiesta di ripescaggio in Prima categoria: se fosse accettata, la rosa attuale darebbe tutte le garanzie per fare una buona figura anche in quel campionato”.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Calcio

Valmontone 1921 (calcio, Eccellenza femm.), Canale: “Felice di essere tornato, la società è cresciuta tanto ”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Valmontone (Rm) – Novità… in corso d’opera in casa Valmontone 1921. La società casilina ha annunciato il nome del nuovo tecnico dell’Eccellenza femminile: si tratta di Andrea Casale, allenatore Uefa B molto esperto che ha già avuto esperienze nel calcio “rosa” a Cisterna, Velletri e Lariano. “Per me è un ritorno a Valmontone visto che qui ho allenato i Giovanissimi nel 2010. Ho ritrovato una società molto cresciuta, sia nei numeri che nell’organizzazione. Praticamente si vede professionismo tra i dilettanti”. Canale ha allenato i Pulcini della Vjs Velletri nella passata stagione, ma quando è nata l’opportunità di tornare nel calcio femminile non ci ha pensato un momento: “Il calcio è uno solo, non esistono “classificazioni”, ma a me piace lavorare nel femminile perché sicuramente a livello tecnico le ragazze assorbono di più e poi il movimento ha grossi margini di crescita. Ho trovato un gruppo molto numeroso e venerdì scorso ho diretto il mio primo allenamento. Diverse ragazze sono giovani, visto che abbiamo atlete del 2003, 2004 e 2005. Molte vengono dal calcio a 5 e si devono adattare alla nuova disciplina. Com’è stato l’impatto col gruppo? Con le donne bisogna pesare ancor di più le parole, ma io voglio aiutarle a crescere dal punto di vista tecnico. E poi serve un lavoro sulla forza molto diverso da quello fatto con i ragazzi per evitare il rischio di infortuni”. La chiusura del mister è sugli obiettivi stagionali: “Sono convinto che possiamo stare in una posizione di medio-alta classifica, anche se dobbiamo vedere come si sono attrezzate le avversarie”. Il responsabile del settore femminile Ettore Cacciotti aggiunge che “siamo spiacenti che mister Alessandra Picchi ci abbia lasciato: per noi è bastato un fulmine a ciel sereno quando ci ha comunicato che per vari motivi non avrebbe potuto continuare ad allenare le ragazze. Ma la società si è mossa subito andando a cercare un nuovo mister e la scelta è ricaduta su Andrea Canale, anche lui con esperienze di serie C femminile. Come dico sempre, i problemi ti trovano e le soluzioni si cercano”.

Continua a leggere

Calcio

Lupa Frascati e Fc Frascati, Ceccarelli farà lezioni di tecnica individuale per la Scuola calcio

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – Un ex giocatore professionista, frascatano doc, al “servizio” dei piccoli calciatori della Lupa Frascati e del Football Club Frascati. Le due società, che quest’anno hanno voluto unire i rispettivi settori di base, offriranno (compreso nella quota di iscrizione annuale) un servizio in più a tutti i tesserati della Scuola calcio: Giancarlo Ceccarelli, ex calciatore della Lazio (fu campione d’Italia con la Primavera e poi giocò a lungo tra serie B e C con le maglie di Avellino e Samb, tra le altre), sarà al campo “Otto Settembre” tutti i lunedì e i mercoledì nella fascia tra le 17 e le 18,30 per fare lezioni di tecnica individuale. “Abbiamo cominciato da lunedì scorso – racconta Ceccarelli – Ho preso per circa venti minuti quattro ragazzini che poi sono tornati ad unirsi al loro gruppo e poi ho continuato con altri alla stessa maniera. In questo modo si possono correggere più facilmente eventuali errori di impostazione del gesto tecnico, in tutti i suoi aspetti. Vanno molto di moda le lezioni private, la società invece mette a disposizione questo servizio in forma gratuita per tutti i tesserati. Il calcio moderno è diventato molto fisico e spesso viene colpevolmente trascurata la parte tecnica”. Ceccarelli si concentrerà esclusivamente su questa attività nella stagione 2021-22, senza prendere un gruppo specifico: “Con l’impegno della mia attività commerciale (una famosa cantina in piazza San Rocco che tra l’altro pochi giorni fa, dopo una messa di commemorazione per gli ex allenatori biancocelesti Sergio Guenza e Paolo Carosi, ha ospitato diversi giocatori della Lazio Primavera in cui giocò Ceccarelli, tra cui Giordano e Manfredonia, ndr), non riesco a garantire la presenza nei primi giorni di settembre e da metà maggio in avanti. Inoltre così avrò l’opportunità di trasmettere le mie conoscenze a più ragazzini e non solo a quelli di un gruppo”. Agli impegni quotidiani, Ceccarelli ha aggiunto pure quello politico: “Mi sono tuffato in quell’avventura solo perché penso di poter dare il mio contributo al mondo dello sport frascatano”. La chiusura dell’esperto allenatore è dedicata alla forte sinergia comune trovata dalla Lupa Frascati e dal Football Club Frascati: “Personalmente mi sono sempre fortemente speso per un accordo di questo tipo che non potrà che fare il bene dei ragazzini. Sta nascendo una Scuola calcio magnifica per numeri e qualità e in futuro ci saranno ricadute molto positive anche per il settore agonistico, che oltre ai titoli regionali e d’Elite non perderà nemmeno la parte dedicata al provinciale”.

Continua a leggere

Calcio

La Rustica RRdP (calcio, Eccellenza), Ferrari: “Punto giusto ed importante col Casal Barriera”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Roma – Il La Rustica RRdP muove subito la classifica. Nella prima giornata del campionato di Eccellenza la squadra del presidente Tonino D’Auria ha costretto al pari (1-1) il Casal Barriera, una delle migliori compagini del massimo torneo regionale nelle ultime stagioni. “Il primo tempo non era cominciato nel migliore dei modi – dice il centrocampista classe 2000 Alessandro Ferrari – Gli ospiti, indubbiamente una squadra di valore, sono subito passati in vantaggio e per noi la partita non si era messa bene sotto il punto di vista mentale. In ogni caso non ci siamo mai disuniti e abbiamo reagito, trovando il pareggio nel secondo tempo grazie a un calcio di rigore procurato da Piccirilli e trasformato da Cittadino. E’ stato bello giocare in una cornice festosa, visto che c’erano i tifosi della squadra ospite e anche tante persone che erano venute a sostenerci. Cosa ci ha detto mister Nunzio Iardino alla ripresa degli allenamenti? Che abbiamo avuto un grande spirito di squadra, ma che siamo una squadra giovane e abbiamo tanto da lavorare. Comunque abbiamo meritato il pareggio e il risultato positivo rappresenta un buon inizio di campionato”. L’ex giocatore dell’Audace, nonostante la giovane età, è tra gli elementi della rosa capitolina che conosce meglio la categoria: “E’ il mio quinto campionato d’Eccellenza dopo quello alla Cynthia, i due al Montespaccato (uno dei quali concluso con la vittoria finale, ndr) e quello all’Audace. Cercherò di dare il mio contributo al gruppo: l’obiettivo è ovviamente quello della salvezza e, anche se la formula di questa stagione è complicata, siamo convinti di potercela fare”. Domenica prossima arriva la sfida esterna col Falaschelavinio: “Ci aspetta un’altra battaglia su un campo non bellissimo. Tra l’altro sarà la nostra prima gara ufficiale fuori casa, visto che oltre all’esordio in campionato abbiamo giocato sul nostro campo le precedenti due gare di Coppa Italia. Bisognerà dimostrare da subito la giusta personalità, ma sappiamo bene che non dobbiamo mollare di un centimetro”.

Continua a leggere

I più letti