Connect with us

Roma

CIAMPINO, PARCO ARCHEOLOGICO MURA DEI FRANCESI: SEL PRESENTA RISOLUZIONE AL GOVERNO

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti La risoluzione è stata presentata congiuntamente nelle Commissioni Ambiente e Cultura della Camera dai membri di Sel, primo firmatario l’On. Filiberto Zaratti.

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Redazione

Ciampino (RM) – “ Tutelare l’integrità dei luoghi, garantire con adeguate risorse finanziarie le opere di consolidamento e restauro indispensabili per la tutela e la conservazione dei beni presenti  e promuovere la costituzione del Parco Archeologico e Culturale Mura dei Francesi per  favorire la piena fruibilità pubblica del ricco patrimonio storico, archeologico, culturale, paesaggistico ed ambientale presente in quell’area”. Questo è l’impegno rivolto al Governo nella risoluzione presentata congiuntamente nelle Commissioni Ambiente  e Cultura della Camera dai membri di Sel, primo firmatario l’On. Filiberto Zaratti.
 
“L'area Mura dei Francesi – spiega Zaratti – costituita  dal complesso dei casali seicenteschi, dalla “Chiesuola” e da un’estesa superficie agricola di rilevante valore paesaggistico ed ambientale, con presenza di ulivi secolari, è delimitata da una struttura perimetrale muraria dove spicca il monumentale Portale, gioiello dell'arte barocca ad opera dell’architetto Girolamo Rainaldi, già dichiarato di rilevante interesse e sottoposto a tutela diretta nel 1935. Attualmente  è oggetto di lavori di restauro da parte della Soprintendenza per i Beni e le Attività Culturali del Lazio a seguito di crollo avvenuto nell’Aprile del 2011 per incuria e abbandono da parte della proprietà, mentre l’intera cinta muraria risulta in più punti pericolosamente lesionata, così come la “Chiesuola” che ha recentemente subito il crollo del tetto. Il sito è poi balzato all’attenzione nazionale, dopo lo straordinario rinvenimento nell’estate del 2012 dei resti di una grande villa romana, di fatto attribuita a Valerio Corvino Messalla e del repertorio statuario che illustra il mito di Niobe, costituito da sette statue d'età augustea pressoché integre”.
“Insomma un patrimonio storico e culturale di straordinaria importanza – dice ancora Zaratti – che va tutelato e preservato e per questo non compromesso da possibili interventi edificatori. Già la Soprintendenza  per i Beni Architettonici e del Paesaggio del Lazio lo scorso Dicembre ha disposto la tutela indiretta, mediante tre fasce di rispetto, del Muro dei Francesi, rendendo di fatto buona parte dell’area indisponibile all’edificazione. Ora si tratta di delocalizzare le cubature residue previste dai Piani di Zona 167 approvati a suo tempo dall’Amministrazione comunale di Ciampino e rendere quel sito un Parco Archeologico e Culturale, come lo stesso Consiglio Comunale di Ciampino ha indicato recentemente. Con la risoluzione presentata in Parlamento – conclude il Parlamentare di Sel – chiediamo al governo di fare la sua parte con adeguate risorse finanziare da destinare in questa direzione”.
 

Metropoli

Bracciano, trovato un uomo impiccato sul lungo lago: è giallo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

BRACCIANO (RM) – Giallo sul lago di Bracciano, dove questa mattina è stato trovato un uomo impiccato. A fare la macabra scoperta una signora mentre passeggiava sul lungo lago Argenti.

L’uomo era legato ad una corda, esanime, sul patio di un ristorante all’altezza del civico 20.
Ancora ignota l’identità del cadavere, apparentemente sembra una persona del Nord-Est Europa. La salma si trova al momento presso l’ospedale Padre Pio di Bracciano. Con tutta probabilità l’autorità giudiziaria disporrà l’autopsia. Sul caso indagano i Carabinieri della Compagnia di Bracciano comandati dal Capitano Simone Anelli.

Continua a leggere

Metropoli

Canale Monterano, antiche ricette e tradizione: dopo due anni di fermo torna “La Sagra delle Fettuccine Paesane”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

24-25-26 giugno 2022

CANALE MONTERANO (RM) – Torna la Sagra delle Fettuccine a Canale Monterano, il borgo situato a nord della Capitale a pochi chilometri dal lago di Bracciano. Dal 24 al 26 giugno si potrà degustare questa pasta all’uovo “de na vorta”, rigorosamente lavorata a mano dalle nonne del paese portatrici delle antiche ricette della tradizione e dando vita ad uno dei piatti più celebri e gustosi della cucina del borgo e dell’intera regione Lazio.

Dopo due anni di fermo, a causa dell’emergenza pandemica – le donne delle varie contrade di Canale Monterano torneranno a creare diversi tipi di fettuccine in abbinamento a diversi tipi di sughi che faranno immergere i visitatori nei sapori di una volta.


Un appuntamento che con La sagra delle Fettuccine Paesane che sarà anche l’occasione per visitare il borgo di Canale Monterano e la suggestiva Monterano Antica, una delle città fantasma più note del Lazio.

Continua a leggere

Metropoli

Bracciano, a fuoco il muro della chiesa della Misericordia. Il sindaco confuso sull’accaduto?

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

BRACCIANO (RM) – In fiamme nella notte il muro della chiesa della Misericordia a Bracciano, un simbolo per la comunità. Sul lato della chiesa erano posizionati dei cartoni che hanno preso fuoco. Nessuno ha visto o capito cosa sia successo, con tutta probabilità si tratta di un gesto sconsiderato di qualcuno rimasto ad oggi ignoto. Le fiamme non si sono propagate nel circondario. A dare notizia del gesto il parroco Don Piero Rongoni: “Forse un mozzicone di sigaretta “accidentalmente caduto”….. o forse un raro fenomeno di autocombustione, oppure qualche persona annoiata dalla monotonia della quotidianità…. O peggio ancora un atteggiamento irresponsabile verso la chiesa della Misericordia, luogo importante e significativo della nostra comunità braccianese.

Fatto sta che ieri sera del fuoco si è sprigionato bruciando i cartoni appoggiati sulla parete della chiesa, luogo in cui oltre 30 volontari cercano di sostenere oltre 80 famiglie attraverso la consegna di derrate alimentari con il nostro Banco.

Non nego la tristezza e la delusione per questo gesto irresponsabile….. ma non ci arresteremo: puliremo, tinteggeremo, sistemeremo e continueremo la nostra opera sociale e caritativa”.

Non ha forse ben compreso cosa sia successo il sindaco Marco Crocicchi il quale nel dare la solidarietà ha scritto di un terribile incidente che avrebbe mandato in fumo il lavoro di oltre 30 volontari: “Voglio esprimere a nome di tutta l’amministrazione e, ne sono certo, di tutta la comunità di Bracciano, la massima solidarietà per il terribile incidente che stanotte ha mandato letteralmente in fumo il preziosissimo lavoro di raccolta di oltre 30 volontari che stanno cercando di sostenere oltre 80 famiglie attraverso la consegna di derrate alimentari con il Banco organizzato dalla chiesa della Misericordia. Al coraggio e all’impegno dei volontari, della parrocchia e del suo parroco, Don Piero Rongoni l’amministrazione non resterà indifferente e offrirà tutto l’aiuto perchè il loro lavoro è una bellissima pagina della storia della nostra città e va supportato e rilanciato”

Per fortuna il loro lavoro, o meglio le opere e impegno dei volontari sono salvi. Il parroco ha spiegato che l’incendio ha colpito un luogo dove sono impegnati ogni giorno oltre 30 persone.

Continua a leggere

I più letti