Connect with us

Roma

CIAMPINO, POLIZIA LOCALE E CAPITANERIA SEQUESTRANO DIVERSE QUANTITA' DI PESCE IN 2 SUPERMERCATI

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura < 1 minuto L'operazione è stata condotta dai militari della Capitaneria di porto e dalla Polizia locale

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Redazione

Ciampino (RM) – La Capitaneria di Porto di Fiumicino ed il Comando di Polizia Locale di Ciampino hanno condotto in questi giorni una operazione di controllo della qualità del pesce posto in vendita all'interno dei supermercati, a tutela del consumatore.

 Complessivamente, i militari della Capitaneria di Porto hanno potuto constatare che – grazie alle diverse attività di controllo effettuate negli ultimi anni a Ciampino, sia congiuntamente che da parte della Polizia Locale – la qualità media dei prodotti posti in vendita, così come la correttezza delle indicazioni al consumatore, sia complessivamente migliorata.

Purtroppo, però, non sono mancati due casi di accertamento di diverse anomalie riscontrate all'interno di supermercati, ove ai titolari dei banchi pescheria – gestioni separate dai supermercati – sono state contestate diverse violazioni di carattere amministrativo, con relativi sequestri, e penale.

Totani e sgombri trovati all'interno del congelatore immersi nell'acqua di decongelatura; ostriche, cefali, ombrine, filetti di tonno, ricciole e insalata di mare venduti senza alcuna indicazione; triglie e di filetti di cernia venduti come pescati nel mar mediterraneo ed invece provenienti dall'oceano africano nord occidentale; mazzancolle tropicali e pezzonie vendute come pesce fresco pescato ed invece risultati provenienti da allevamenti.

Inoltre, è stata accertata una grave incongruità tra quanto reclamizzato nel volantino delle offerte distribuito alla cittadinanza da un supermercato e quanto effettivamente posto in vendita sul banco del pesce. In particolare, sul volantino erano reclamizzati i calamari e i gamberoni come freschi, mentre sul banco erano poi venduti decongelati, ed inoltre – nel caso dei gamberoni – privi di indicazione relativa alla tranciabilità ed alla modalità di conservazione.

I miliari della Guardia costiera ed il Comando di Polizia Locale di Ciampino proseguiranno congiuntamente analoghi controlli a tutela del consumatore nelle prossime settimane. 

Metropoli

Anguillara Sabazia, furti auto di turisti in sosta: 2 arresti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Era da qualche tempo che i Carabinieri di Anguillara Sabazia ricevevano segnalazioni per furti su autovettura, in particolare ai danni di turisti che, dopo avere parcheggiato su via Trevignanese, si recavano in spiaggia.Per arginare il fenomeno che stava turbando l’usuale serenità del comune sabatino, i Carabinieri hanno quindi organizzato un mirato servizio di osservazione nel corso del quale hanno notato due soggetti avvicinarsi con aria furtiva ad un’autovettura parcheggiata. I due, dopo avere infranto un finestrino laterale del veicolo, sono stati sorpresi a impossessarsi di un trolley e a tentare di allontanarsi immediatamente ma sono stati inseguiti e raggiunti dai Carabinieri, che li hanno bloccati e perquisiti. In loro possesso, i Carabinieri hanno rinvenuto due cassette degli attrezzi e un trapano, risultate provento di furto perpetrato poco prima con le medesime modalità e restituiti al legittimo proprietario.Gli arrestati, due uomini di 29 e 38 anni, dopo una notte passata in camera di sicurezza, sono stati sottoposti a giudizio con rito direttissimo presso il Tribunale di Civitavecchia, dove il loro arresto è stato convalidato, applicando la misura della custodia cautelare in carcere.

Continua a leggere

Castelli Romani

Castel Gandolfo, morto in ospedale il 35enne affogato ieri al lago

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

L’uomo era stato rianimato da alcuni bagnanti e trasportato in elisoccorso all’ospedale Gemelli

CASTEL GANDOLFO (RM) – E’ morto in ospedale il 35enne di nazionalità irachena che ieri era stato rianimato da alcuni bagnanti al lago Albano di Castel Gandolfo dopo aver avuto un malore ed essere annegato.

L’uomo era stato portato in elisoccorso all’ospedale capitolino del Gemelli in situazione disperata dove è poi deceduto a causa di alcune complicazioni.

Continua a leggere

Castelli Romani

Castel Gandolfo, annega nel lago e viene salvato in extremis da alcuni bagnanti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

CASTEL GANDOLFO (RM) – Un 35enne annega nel lago Albano di Castel Gandolfo e viene salvato da alcuni bagnanti che avevano appena effettuato un corso di BSLD (manovre di primo soccorso con impiego di defibrillatore) promosso dagli operatori sanitari della Asl Roma 6 per la sicurezza in mare e nei laghi.

“Queste iniziative formative producono effetti benefici multidimensionali: ci aiutano a salvare vite; avvicinano le istituzioni ai cittadini; ci rendono persone migliori. I miei ringraziamenti vanno ai nostri operatori sanitari, che si stanno dedicando con grande passione a questo progetto” ha detto il direttore generale della Asl Roma 6, Cristiano Camponi.

Continua a leggere

I più letti