Connect with us

Roma

CIAMPINO: POLIZIA LOCALE INSIEME ALLA GUARDIA DI FINANZA DI FRASCATI PER PREVENIRE LA CRIMINALITA'

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti Sequestrati diversi veicoli e quantità di sostanze stupefacenti. Forzato un posto di blocco.

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Redazione
Ciampino (RM)
– Il Nucleo Operativo della Guardia di Finanza di Frascati e il Comando di Polizia Locale di Ciampino, come oramai consuetudine, hanno attuato la scorsa notte un importante dispositivo di sicurezza congiunto, finalizzato alla prevenzione della criminalità, alla sicurezza stradale e al contrasto del consumo di sostanza stupefacenti.

Decine di agenti e ufficiali, impegnati congiuntamente in diverse pattuglie e coordinati sul posto dai rispettivi comandanti, hanno operato diversi posti di blocco in Via del Lavoro, Via Mura dei Francesi, Via Appia Nuova e Via dei Laghi. Nella postazione centrale, posta al Municipio, l'ormai conosciuto Comando mobile ha svolto – grazie alle attrezzature altamente tecnologiche installate a bordo ed al personale specializzato – un importante lavoro di accertamento sull'uso/abuso di alcol e sostanze stupefacenti, nonché attività di supporto e centrale operativa mobile alle altre pattuglie in servizio, dotate di tablet collegati ai database di polizia, al fine di verificare in tempo reale le informazioni relative ai veicoli ed ai loro conducenti.

Nonostante il sensibile incremento di tali dispositivi,  sempre più attivi anche in orario diurno nelle strade di Ciampino, il risultato dei controlli è stato significativo.

Sette sono stati i veicoli posti sotto sequestro ai fini della confisca, di cui quattro perché di proprietà di conducenti risultati in stato di alterazione psicofisica dovuto all'uso di diverse sostanze stupefacenti (di cui due veicoli di valore commerciale entrambe superiore ai 40.000 euro), e tre dovuti alla circolazione senza copertura assicurativa.
Quattro sono state le patenti ritirate a conducenti risultati in stato di alterazione dovuto ad abuso di alcol o a consumo di droghe. Tre sono stati i casi di deferimento all'autorità giudiziaria di persone trovate in possesso di sostanze stupefacenti, di cui uno già noto alle forze di polizia per medesimi precedenti.

Oltre 3.000 i veicoli controllati, sommando al dispositivo notturno quello attuato nel corso della giornata di venerdì, con 95 veicoli in transito risultati privi di copertura assicurativa, tra i quali due veicoli in entrata a Ciampino provenienti dal confinante campo nomadi "La Barbuta", tutti e due fermati dalle pattuglie della Polizia Locale e posti sotto sequestro ai fini della confisca.

Attimi di tensione si sono vissuti nel posto di blocco istituito da militari e agenti in Via del Lavoro e Via 24 Maggio, quando un motoveicolo, con a bordo due persone, ha forzato i controlli a folle velocità. La contemporanea in quel momento di cittadini e veicoli, anche in concomitanza con alcuni locali aperti, ha prudentemente consigliato le forze di polizia a desistere un massiccio inseguimento.
Sfortunatamente per gli autori del folle gesto, però (forse non a conoscenza che le scene operative sono interamente filmate da sistemi di videosorveglianza) militari e agenti hanno iniziato nella giornata di oggi una attività di indagine, tutt'ora in corso, finalizzata a risalire non solo all'identificazione dei soggetti, ma anche al motivo del criminale gesto.  

Durante tutta la durata del dispositivo di controllo, due pattuglie sono state inoltre impegnate in un capillare pattugliamento del territorio, in particolare nei quartieri periferici, finalizzato alla prevenzione di eventuali furti negli appartamenti.

Il Sindaco di Ciampino, Giovanni Terzulli, trovatosi a transitare a bordo del proprio veicolo in un'area operativa, ha voluto ringraziare i militari e gli agenti operanti per il lavoro svolto a tutela della sicurezza cittadina, tenuto conto che quasi tutti loro hanno prestato servizio per oltre 12 ore.
 

Metropoli

Anguillara Sabazia, furti auto di turisti in sosta: 2 arresti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Era da qualche tempo che i Carabinieri di Anguillara Sabazia ricevevano segnalazioni per furti su autovettura, in particolare ai danni di turisti che, dopo avere parcheggiato su via Trevignanese, si recavano in spiaggia.Per arginare il fenomeno che stava turbando l’usuale serenità del comune sabatino, i Carabinieri hanno quindi organizzato un mirato servizio di osservazione nel corso del quale hanno notato due soggetti avvicinarsi con aria furtiva ad un’autovettura parcheggiata. I due, dopo avere infranto un finestrino laterale del veicolo, sono stati sorpresi a impossessarsi di un trolley e a tentare di allontanarsi immediatamente ma sono stati inseguiti e raggiunti dai Carabinieri, che li hanno bloccati e perquisiti. In loro possesso, i Carabinieri hanno rinvenuto due cassette degli attrezzi e un trapano, risultate provento di furto perpetrato poco prima con le medesime modalità e restituiti al legittimo proprietario.Gli arrestati, due uomini di 29 e 38 anni, dopo una notte passata in camera di sicurezza, sono stati sottoposti a giudizio con rito direttissimo presso il Tribunale di Civitavecchia, dove il loro arresto è stato convalidato, applicando la misura della custodia cautelare in carcere.

Continua a leggere

Castelli Romani

Castel Gandolfo, morto in ospedale il 35enne affogato ieri al lago

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

L’uomo era stato rianimato da alcuni bagnanti e trasportato in elisoccorso all’ospedale Gemelli

CASTEL GANDOLFO (RM) – E’ morto in ospedale il 35enne di nazionalità irachena che ieri era stato rianimato da alcuni bagnanti al lago Albano di Castel Gandolfo dopo aver avuto un malore ed essere annegato.

L’uomo era stato portato in elisoccorso all’ospedale capitolino del Gemelli in situazione disperata dove è poi deceduto a causa di alcune complicazioni.

Continua a leggere

Castelli Romani

Castel Gandolfo, annega nel lago e viene salvato in extremis da alcuni bagnanti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

CASTEL GANDOLFO (RM) – Un 35enne annega nel lago Albano di Castel Gandolfo e viene salvato da alcuni bagnanti che avevano appena effettuato un corso di BSLD (manovre di primo soccorso con impiego di defibrillatore) promosso dagli operatori sanitari della Asl Roma 6 per la sicurezza in mare e nei laghi.

“Queste iniziative formative producono effetti benefici multidimensionali: ci aiutano a salvare vite; avvicinano le istituzioni ai cittadini; ci rendono persone migliori. I miei ringraziamenti vanno ai nostri operatori sanitari, che si stanno dedicando con grande passione a questo progetto” ha detto il direttore generale della Asl Roma 6, Cristiano Camponi.

Continua a leggere

I più letti