Connect with us

Calcio

Città di Cave Academy (calcio, II cat.), Casali e i dieci minuti decisivi: “Peccato saltare la prima”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Reading Time: 2 minutes
image_pdfimage_print

Cave (Rm) – Il Città di Cave Academy ha superato il primo turno di Coppa Lazio di Seconda categoria. Un esito per nulla scontato, visto il valore del Colle di Fuori: la squadra castellana è stata sconfitta per 3-1 nel match di ritorno dell’Ariola, dopo lo 0-0 della sfida d’andata. Ma anche al ritorno il match è stato estremamente combattuto tanto che il gol del 3-1 conclusivo è arrivato in pieno recupero (con la firma di Beltramme) e in precedenza gli ospiti avevano tenuto l’1-1 fino a venti minuti dalla fine, replicando all’iniziale vantaggio griffato da Nuhu. A rimettere la qualificazione nelle mani dei caviselli è stato l’esperto attaccante classe 1978 Stefano Casali, subentrato all’altezza del ventesimo della ripresa e autore del gol del nuovo sorpasso appena cinque minuti dopo. Poi lo stesso bomber ha dovuto lasciare il campo a causa di un problema muscolare al polpaccio. “Purtroppo credo che questo infortunio mi terrà fuori per qualche settimana – si rammarica l’attaccante – So che alla mia età queste cose possono accadere, ma spero di dare il miglior contributo possibile a questo gruppo”. Casali, che ha vestito la maglia della Cavese in Promozione (e ha giocato anche in Eccellenza a Zagarolo), è stato voluto in estate da Piero Monecchi e da Fabio Scarozza per rinforzare il gruppo prenestino. “Giocavo all’Audax Praeneste Carchitti e stavo cercando una soluzione per quello che sarà probabilmente il mio ultimo anno da giocatore: quando loro mi hanno proposto questa idea non ci ho pensato un attimo”. Tra i motivi che lo hanno convinto c’è anche la presenza del mister Emanuele Giacchè: “E’ un vero valore aggiunto per questo gruppo di ragazzi mediamente molto giovani. E’ uno che non “dà tregua” ai ragazzi, un vero e proprio martello. La squadra lo segue e lui sta cercando di farla crescere nel modo più veloce possibile”.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Calcio

Rocca Priora RDP (calcio, Promozione), Matrigiani saluta: “Un grazie a tutta la dirigenza del club”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Reading Time: 2 minutes
image_pdfimage_print

Rocca Priora (Rm) – L’avventura di Roberto Matrigiani col Rocca Priora RDP è già finita. L’ex presidente della Vis Artena, entrato in società a metà agosto, ha lasciato la società castellana ed è lui stesso a spiegare i motivi: “Le nostre strade si separano nella massima cordialità. Quando sono approdato in questo club, sono stato accolto come uno di famiglia. Ho trovato una struttura dirigenziale e tecnica davvero eccellente, organizzata in tutti i suoi meccanismi. Proprio per questo motivo, però, ho avuto la sensazione che non sarei riuscito a far vedere la mia mano a livello dirigenziale e quindi ho deciso con grande serenità di farmi da parte. Ribadisco che ho trovato al Rocca Priora RDP una serie di persone di grande competenza e passione: sono certo che questa società avrà un futuro radioso e auguro al club le migliori fortune”. Matrigiani, dunque, torna alla finestra in attesa di una nuova avventura: “Come è noto a tutti, mi piace stare in questo mondo. Se ci saranno delle nuove opportunità da prendere in considerazione, lo farò volentieri”.
Il Rocca Priora RDP, allo stesso modo, ha ringraziato Roberto Matrigiani per l’impegno e la passione dimostrati in questo periodo assieme e ha realizzato una bellissima maglia di gioco che presto verrà indossata dalla prima squadra in Promozione e che riporta sul petto il nome dell’azienda di Matrigiani. Un’ulteriore conferma del buon rapporto che esisterà tra le parti anche dopo la separazione delle strade calcistiche.

Continua a leggere

Calcio

Ssd Colonna (calcio, I cat.), il ds Cippitelli: “Nel girone F ci sono sei o sette squadre molto forti”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Reading Time: 2 minutes
image_pdfimage_print

Colonna (Rm) – Sta contando le ore che mancano all’esordio l’ambiziosa Prima categoria della Ssd Colonna. Il club castellano, grazie al forte sostegno del main sponsor “New Energy Luce e Gas”, vuole recitare un ruolo importante nel campionato di competenza. Il neo direttore sportivo Gianluca Cippitelli, che è stato tra i fautori della costruzione della nuova rosa, parla del gruppo e delle prospettive stagionali: “Il gruppo è quasi totalmente nuovo, ci vorrà un po’ di pazienza nella prima parte di stagione. Il girone F è probabilmente il più tosto della Prima categoria: ci sono sei o sette squadre forti, in grado di puntare al vertice. Inizieremo domenica mattina con la sfida interna all’Atletico Lariano che si è rinforzato molto a ottobre ed è una squadra molto valida. Il nostro obiettivo? Nelle mie esperienze da allenatore (in cui ha vinto quattro campionati tra Seconda e Prima categoria, ndr) ho sempre provato a fare campionati per competere, poi ci vogliono tante componenti. In ogni caso alla fine del girone d’andata si possono tirare le prime somme e capire i valori del raggruppamento”. Per Cippitelli, che ha allenato l’ultima volta a Casilina due stagioni fa, sarà la prima esperienza in assoluto da direttore sportivo: “Alla società serviva una figura di questo tipo e mi hanno dato questa opportunità. Il gruppo “New Energy Luce e Gas” ha reso il Colonna più forte e l’impatto con l’ambiente e con tutti i dirigenti è stato più che positivo. Vedremo se mi appassionerà questo nuovo ruolo, ma in un certo senso anche da allenatore ho fatto valutazioni di questo tipo. Mi potrebbero mancare il campo e soprattutto il rapporto che un allenatore instaura coi suoi ragazzi, ma Esuperanzi può stare tranquillo perché siamo vecchi amici: lo stimo come persona e tecnico e sicuramente è un punto di riferimento importante per un gruppo molto rinnovato. Ho scelto di fare il direttore sportivo per il piacere di condividere emozioni piacevoli e non, ma sono contento perché le vivrà un amico”.

Continua a leggere

Calcio

Football Club Frascati (Under 19), il neo arrivato Boi: “Ho trovato un bel gruppo, sono fiducioso”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Reading Time: 2 minutes
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – E’ uno degli ultimi arrivati nell’Under 19 provinciale del Football Club Frascati, guidata da mister Fausto Di Marco. Edoardo Boi, portiere classe 2002, è arrivato da un paio di settimane nel gruppo tuscolano che confida molto nelle capacità dell’ex Atletico Morena: “L’anno scorso stavo nel club capitolino ed ero partito con l’Under 19 regionale, iniziando a lavorare anche coi portieri della Promozione. Avevo voglia di cambiare aria e qui al Football Club Frascati c’erano alcuni miei amici, quindi è stata naturale questa scelta. Qui ho trovato un gruppo di bravi ragazzi ed è stato positivo l’impatto coi miei nuovi compagni. Che tipo di campionato possiamo fare? E’ presto per fare ogni tipo di valutazione, ma sono fiducioso perché questa squadra può contare su giocatori di buon livello. Dobbiamo allenarci con impegno e costanza, poi vedremo quali risultati saremo riusciti ad ottenere”. In questi primi giorni di lavoro, Boi ha fatto anche la conoscenza del preparatore dei portieri Francesco Carosi: “C’è stato subito un bel feeling, si tratta di un tecnico esperto e molto competente”. Il giovane estremo difensore non sembra intimorito dall’affrontare una categoria meno importante di quella regionale: “Sono venuti qui per cercare di giocare e crescere”. E magari mettersi in vetrina e finire anche nel giro della Prima categoria che domenica inizia l’avventura nel torneo di competenza: “Cercherò di dare il massimo, poi se riuscirò a entrare nell’orbita della prima squadra ne sarei ovviamente felici”. Intanto la squadra di mister Di Marco continua la fase di preparazione al campionato, in attesa di conoscere sia la conformazione del girone, sia il calendario e la relativa data di inizio che dovrebbe essere quella del 30 e 31 ottobre.

Continua a leggere

I più letti