Connect with us

Calcio

Città di Valmontone (calcio), Bellotti e il tema Covid: “Non si può scaricare tutta la responsabilità sui residenti”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Valmontone (Rm) – Il settore giovanile agonistico del Città di Valmontone è tornato sabato dal bel ritiro sul lago Trasimeno. Un’esperienza importante per tutti i ragazzi del club lepino in questo particolare periodo, ma anche un modo per il presidente Massimiliano Bellotti di venire a conoscenza di un’iniziativa delle società dilettantistiche umbre che potrebbe essere replicata anche nel Lazio: “Lì molti club si sono riuniti per chiedere un incontro alla Lega Nazionale Dilettanti e nello specifico al loro comitato regionale e ci attiveremo in prima persona perché anche nel Lazio si possa organizzare qualcosa di simile e sensibilizzare tutte le componenti del nostro mondo su questo tema. Premesso che la sicurezza sanitaria dei ragazzi viene prima di tutto, credo non sia giusto scaricare tutte le responsabilità sui presidenti delle società sportive dilettantistiche – dice il massimo dirigente – Se si leggono le disposizioni dell’attuale protocollo anti-Covid, si capisce bene che non solo sarà molto complicato portare avanti l’attività fino a fine stagione, ma anche che si danno eccessive incombenze ai club. Inoltre non ci viene fornito nessun aiuto economico per adempiere a determinati controlli e non viene considerata la particolare conformazione delle strutture sportive, quasi sempre non di proprietà, su cui possono contare le varie società. Ho letto ad esempio che noi presidenti avremo la responsabilità penale per la gestione di ragazzi che vedremo al massimo quattro o cinque ore a settimana all’interno del nostro centro sportivo. Ma poi mi chiedo: responsabilità penale di cosa? Di un ragazzo che risulti positivo al Covid? Chi ci assicurerà che quel giovane abbia preso effettivamente il virus all’interno della nostra struttura? Noi al Città di Valmontone, con grandi difficoltà e sacrifici, stiamo cercando di rispettare tutte le stringenti disposizioni anti-Covid, ma mi chiedo: se i nostri gruppi incrociassero in amichevole o in gare ufficiali altre società non “attente” alla stessa maniera perché dovremmo essere noi responsabili? Insomma, i dubbi sono molti e la tematica è estremamente importante perché spesso ci si dimentica che fare sport è fondamentale per questi ragazzi quanto andare a scuola”.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Calcio

Football Club Frascati, finale di stagione col botto: venerdì tris di amichevoli con la Roma allo stadio “Ott o Settembre”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – E’ stata una stagione complicata per il calcio dilettantistico, ma il Football Club Frascati vuole comunque regalare il meglio ai suoi piccoli calciatori e ha preparato un finale col botto. Dopo l’incrocio di sabato scorso dei Pulcini 2011 di Michel Fabiani ed Emanuele Giorgilli con la Lazio, venerdì c’è un altro (triplo) appuntamento di lusso per le formazioni della Scuola calcio tuscolana. Proprio il giorno prima della chiusura stagionale del settore di base, infatti, l’As Roma manderà tre suoi gruppi allo stadio “Otto Settembre” di Frascati per altrettanti amichevoli coi gruppi del Football Club Frascati. Si partirà alle 16,30 col confronto coi 2009 di mister Federico Rumbo che giocheranno nove contro nove. Alle 17,45, invece, sarà la volta dei 2010 frascatani di mister Marco Martini, Cristiano Tonicello e Marco Salvatore e ancora dei 2011 di Michel Fabiani ed Emanuele Giorgilli che giocheranno sette contro sette contro i rispettivi avversari giallorossi. “Un test che ha sempre grande fascino e che regalerà tanti stimoli ai nostri ragazzi – dice il responsabile del settore Scuola calcio frascatano Lorenzo Marcelli – Ringraziamo l’As Roma che è sempre molto disponibile nei nostri confronti e nel concretizzare forme di collaborazione di questo genere. La stagione 2020-21, che è stata molto complicata, sta volgendo al termine, ma abbiamo ancora in serbo qualche altra chicca da regalare ai nostri ragazzi. Nei prossimi giorni, poi, comunicheremo la data e le modalità della festa di chiusura della nostra Scuola calcio”. Intanto, il giorno dopo il triplice incrocio con le formazioni della As Roma, il Football Club Frascati sarà impegnato nell’evento “Sport e salute”, un evento di prevenzione e benessere organizzato in condivisione con altre società sportive tuscolane così come già accaduto nelle settimane precedenti. Si parte alle 9 (sempre presso lo stadio “Otto Settembre”) e si chiuderà attorno alle 13: ci saranno stand per effettuare test medicali sia per piccoli atleti che per le loro famiglie e il Football Club Frascati curerà la parte calcistica per i ragazzi che interverranno, mentre la 3M Training Lab si occuperà della parte di valutazione posturale e di allenamento per i più grandi. E poi è in corso la prima settimana del centro estivo del club tuscolano che è sempre estremamente apprezzato e che accompagnerà tutti i partecipanti fino alla prima settimana di agosto.

Continua a leggere

Calcio

Cynthialbalonga (calcio, serie D), Santoni: “Che emozione il primo gol, dedicato ai miei genitori”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Genzano (Rm) – La Cynthialbalonga “vede” i play off. La formazione del presidente Bruno Camerini ha sconfitto con un secco 3-0 interno il Vastogirardi nel match di domenica scorsa e già domani tornerà in campo per il penultimo turno della stagione regolare ospitando il Tolentino ormai salvo. “Ma guai ad abbassare la guardia, in questo girone nessuno regala nulla e poi contro una squadra “spensierata” spesso escono partite ricche di insidie” è il monito del giovane difensore classe 2001 Gabriel Santoni che proprio domenica ha festeggiato il suo primo gol in serie D: “E’ stata una emozione speciale: l’ho fatto di sinistro (che non è il suo piede, ndr), di prima intenzione su un cross di Pace sugli sviluppi di un calcio piazzato e dopo quasi due stagioni di serie D. Tra l’altro il mio compagno Flavio Santarelli mi aveva pronosticato che avrei fatto gol e proprio domenica i miei genitori Augusto e Silvia erano presenti allo stadio di Genzano: la dedica è per loro e per mia sorella Ludovica”. E’ stata una bella domenica anche per la Cynthialbalonga che ha vinto la sua partita e ha agganciato al terzo posto sia il Matese che il Pineto. “Col Vastogirardi abbiamo giocato una gara quasi perfetta, rischiando pochissimo e mantenendo sempre il pallino del gioco. Tabelle per i play off? Non le facciamo, vogliamo fare sei punti nelle prossime due partite così da essere certi di centrare il traguardo. E’ stata una stagione particolare e non è stato semplice tenere sempre attaccata la spina, tra l’altro spesso siamo stati sfortunati e avremmo meritato di conquistare alcuni punti in più, ma ora arriviamo in fondo e cerchiamo di trarre il massimo”. E’ stata un’annata importante anche per lui: “L’anno scorso le avevo giocate praticamente tutte, quest’anno pure ho avuto tanto spazio e non posso che ringraziare i mister Venturi e Chiappara e la società per avere sempre avuto grande stima e fiducia nei miei riguardi. Il salto tra i professionisti? Sarebbe un sogno per chiunque, ma ora sono concentrato solo sulla Cynthialbalonga”.

Continua a leggere

Calcio

Asd Casilina, prime amichevoli per il nuovo settore giovanile agonistico e a luglio raduni di prova

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Roma – La tormentata stagione 2020-21 sta per volgere (finalmente…) al termine, ma in casa Asd Casilina non è ancora tempo di vacanze. Se la Scuola calcio proseguirà con gli allenamenti e le partitine per tutto il mese di giugno, faranno lo stesso sia la prima squadra che i gruppi del settore giovanile agonistico la cui responsabilità tecnica e organizzativa è affidata ad Antonio Rovere. “Al momento abbiamo i 2006, i 2007 e la Juniores che stanno facendo amichevoli e allenamenti. Abbiamo ancora pochi elementi nelle altre due categorie, ma l’intenzione della società è quella di riuscire a presentarci con tutti i gruppi del settore giovanile agonistico ai nastri di partenza della prossima stagione. Il lavoro non è semplice perché qui al “De Fonseca” l’anno scorso non è stata fatta alcun tipo di attività e quindi dobbiamo partire totalmente da zero ed esclusivamente da categorie provinciali, ma siamo fiduciosi di poter allestire delle buone squadre”. Per affrettare i tempi, l’Asd Casilina lavorerà anche nei primi giorni di luglio: “Sicuramente in quel periodo programmeremo alcuni raduni di prova per tutti i ragazzi nati tra il 2008 e il 2003 – annuncia Rovere – L’appuntamento definitivo verrà pubblicizzato sui nostri canali social, sia la pagina ufficiale di Facebook che quella di Instagram. Dal primo di luglio, poi, ufficializzeremo anche i componenti dello staff tecnico”. Il direttore sportivo del settore agonistico si occuperà anche della prima squadra: “Da tempo i ragazzi stanno facendo allenamenti e anche a loro è capitato di fare qualche amichevole recentemente. Come ha detto il patron Enrico Gagliarducci la filosofia sarà quella di costruire una prima squadra composta il più possibile da elementi provenienti dal vivaio, anche se ovviamente questo obiettivo richiederà tempo”. Al Casilina, però, c’è tanta fiducia anche vedendo le “risposte” delle famiglie del territorio: “Per fare un buon lavoro sull’agonistica, serve una Scuola calcio solida e in tal senso siamo molto soddisfatti dei primi passi mossi dal nostro settore di base, curato da Mirko Rovere. Sono convinto che nella prossima stagione si potrà già superare il tetto dei 100 iscritti”.

Continua a leggere

I più letti