Connect with us

Sport

Città di Valmontone (calcio), la Prima categoria vola. Il ds Bucci: «A questo punto ci crediamo»

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Valmontone (Rm) – Il Città di Valmontone è in vetta al girone F di Prima categoria. Un traguardo solo parziale considerato che si sono giocati solo nove turni di campionato e che il primato è da “spartire” con Valle Martella e Atletico Monteporzio, ma comunque in pochi si aspettavano che il gruppo di mister Pino Di Cori fosse così in alto in classifica. «Avevamo allestito un organico completo già prima di settembre, poi in extremis qualcuno si è fatto “convincere” da qualche promessa e ha cambiato idea – dice il direttore sportivo della prima squadra Maurizio Bucci – Ma evidentemente, assieme a mister Di Cori, abbiamo fatto le scelte giuste in seguito e il campo sta dando il giusto merito all’impegno e soprattutto allo spirito di gruppo che hanno saputo creare questi ragazzi». Insomma lassù si sta bene e il Città di Valmontone vuole provare a rimanerci. «A questo punto crediamo di poter fare una stagione da vertice – dice Bucci – Se riusciamo a fare i giusti innesti per completare la rosa, possiamo giocarci le nostre carte». Nell’ultimo turno il club del presidente Massimiliano Bellotti ha sbancato il campo del Casilina per 2-1 grazie alle reti di Nuhu e dell’eterno Valente su calcio di rigore, dopo il momentaneo pareggio dei padroni di casa. «Una vittoria non semplice anche perché pure contro il Casilina abbiamo dovuto rinunciare a giocatori importanti come Bacchi, Coculo, Colaiori e De Vincenzo, ma il gruppo ha dato un’altra risposta importante. Per quanto riguarda Valente, va sottolineato che ora è a nove reti dalle 300 marcature in carriera e sarebbe molto bello se riuscisse a tagliare questo traguardo». Nel prossimo turno il Città di Valmontone ospiterà lo Sporting San Cesareo. «Sarà la prima di due gare casalinghe molto toste visto che dopo di loro affronteremo la Roma VIII. Due partite che potranno dirci qualcosa in più sul destino della nostra prima squadra in questo campionato» conclude Bucci.

Commenti

Calcio

Albalonga (calcio, serie D), Frasca vola basso: “Il pari con l’Aglianese? E’ un punto guadagnato”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Albano Laziale (Rm) – L’Albalonga guadagna un punto dal match interno “a due facce” coi toscani dell’Aglianese. Un 2-2 frutto di un ottimo primo tempo (griffato dal timbro di testa di Cardillo, che ha pure colpito una traversa, e da altre ghiotte palle gol) e di una ripresa in cui la spia della benzina era accesa (coi toscani abili a ribaltare prima del rigore conclusivo del 2-2 conquistato da Carruolo e realizzato da Louzada). “Alla fine il pareggio è giusto – commenta il portiere classe 1991 Valerio Frasca – Abbiamo fatto un bel primo tempo anche se già negli ultimi minuti della prima frazione ci eravamo abbassati un po’ troppo dopo aver sciupato alcune buone opportunità. Nella ripresa l’Aglianese ha fatto uscire le sue qualità e ha ribaltato il risultato, ma siamo stati a bravi a riuscire ad acciuffare un pareggio comunque prezioso: per come si era messa la partita è un punto guadagnato”. Il portiere bada al concreto e non si preoccupa troppo di aver “mancato l’occasione” di accorciare dal Monterosi capolista (rimasto a +5 sui castellani): “Onestamente è utopistico pensare al primo posto, d’altronde la società non ci ha messo addosso nessun tipo di pressione all’inizio della stagione. E’ chiaro che se fossimo lì a poche giornate dal termine, non ci tireremmo indietro. In questo momento, visto il nostro percorso, il raggiungimento dei play off è un obiettivo importante: ci sarà da sudare per ottenerlo perché ci sono tante squadre forti in questo girone, ma finora la squadra ha avuto un rendimento straordinario tirando fuori tanti valori di spessore”. Nel prossimo turno l’Albalonga è attesa dall’affascinante sfida sul campo del Grosseto secondo della classe (a un solo punto dalla vetta): “Una partita stimolante contro un avversario prestigioso da cui non siamo lontani in classifica e questo è motivo d’orgoglio. All’andata è stata una delle squadre che tecnicamente mi ha più impressionato e dovemmo giocare una gara di alta intensità per riuscire a portar via un pareggio. Ho già giocato a Grosseto con la maglia della Nuorese e uscimmo dal campo con un bel 3-3, venendo anche applauditi da un pubblico che è molto competente e sa riconoscere anche i meriti degli avversari” conclude Frasca.

Continua a leggere

Calcio

Real Valle Martella (calcio, II cat.), il dirigente Monteleone: “Mi piace stare con questi ragazzi”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Zagarolo (Rm) – La Seconda categoria del Real Valle Martella ha rotto l’incantesimo del 2020. La squadra del presidente Daniele Imola e del mister Andrea Abate ha vinto la prima gara del nuovo anno, violando il campo del Città di Monteporzio con un roboante 4-1. “Una partita ben giocata dai nostri ragazzi – dice il dirigente Vito Monteleone – Ma dei chiari segnali di ripresa si erano visti anche a Gallicano nel turno precedente, quando avevamo incassato la terza sconfitta consecutiva di questo inizio di anno nuovo molto sfortunato. Sono convinto che questo successo possa regalare tanto morale ai nostri ragazzi e spero che d’ora in poi possano cambiare passo”. Monteleone parla più nello specifico della partita di Monte Porzio: “L’inizio è stato buono, ma in maniera piuttosto casuale siamo andati sotto a causa di un calcio di rigore piuttosto dubbio. I ragazzi, però, non si sono persi d’animo e hanno reagito immediatamente trovando subito il gol del pareggio con Tolletti e poi ribaltando il risultato già prima dell’intervallo con il gol di Cilia. Nella ripresa, poi, è arrivata la doppietta di Fulghieri che ha chiuso definitivamente i giochi”. Nel prossimo turno il Real Valle Martella è atteso dal match interno contro la Nuova Spes Poli, squadra di bassa classifica: “Non bisogna sottovalutare nessun tipo di avversario anche perché questo è un girone veramente tosto, come confermano anche le sette squadre di vertice raccolte in appena cinque punti. Tra l’altro all’andata abbiamo dovuto sudare non poco, andando inizialmente in svantaggio e poi rimontando anche in inferiorità numerica”. Sugli obiettivi del Real Valle Martella, comunque, tutto l’ambiente ha pochi dubbi: “Questi ragazzi hanno le qualità per giocarsela fino alla fine – rimarca Monteleone – Tra le concorrenti la squadra che mi ha impressionato di più è il Città di Cave che nell’ultimo periodo sta facendo molto bene”. La chiusura è sul suo impegno all’interno del club del presidente Imola: “Ho cominciato a fare il dirigente due anni e mezzo fa. Sono molto legato a mister Abate e mi piace tanto stare vicino ai ragazzi, d’altronde lavoro nel mondo della scuola e quindi sono abituato. A tutto questo ho unito la mia grande passione per il calcio e da qualche tempo del gruppo fa parte anche mio figlio Gianluca, quindi mi trovo molto bene nel portare avanti questo ruolo”.

Continua a leggere

Calcio

Vivace Furlani Grottaferrata (calcio, I cat.), Capolei: “Bella vittoria con la Vjs, ora la Coppa”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Grottaferrata (Rm) – E’ un momento di stagione molto importante per la Prima categoria della Vivace Furlani Grottaferrata. La squadra criptense ha battuto 3-1 la Vjs Velletri nella prima gara del girone di ritorno e ha conservato cinque punti di vantaggio sul Città di Pomezia secondo. Tra i protagonisti del match, al di là del solito Fanasca (autore di un’altra doppietta), c’è stato Gianluca Capolei, altro nome “noto” del calcio dilettantistico laziale. “Quella di domenica scorsa non era una partita semplice e tra l’altro l’abbiamo cominciata sotto, come ci è capitato in altre occasioni. Stavolta, però, l’approccio era stato buono, ma non siamo stati fortunati sullo 0-1: la squadra è rimasta tranquilla e ha continuato a fare la sua partita, acciuffando il pari su calcio di rigore con Fanasca e poi ribaltando il risultato a metà ripresa con un gol del sottoscritto. Poi nel finale ho servito un assist a Fanasca per la rete del definitivo 3-1”. La classifica del girone G di Prima categoria si sta sgranando: “Ma il campionato è lungo e ci sono tante partite da giocare – spiega il centrocampista offensivo classe 1989 – Il Città di Pomezia è la squadra che mi ha impressionato di più all’andata, poi non taglierei fuori nemmeno il Nettuno dalla corsa al primo posto”. Capolei è tornato nel calcio a 11 dopo l’esperienza della scorsa stagione nel futsal: “Ero rimasto alla Lepanto Marino per il forte rapporto che mi lega al presidente Bianchi. Quest’anno, però, la società marinese non si è riscritta nel campionato di calcio a 5 e così ho accettato la proposta della Vivace Furlani Grottaferrata dove tra l’altro c’è una dirigenza competente e nel consiglio direttivo un personaggio importante del calcio dilettantistico come Paolo Coppitelli”. Quello di Capolei è uno dei nomi “di spicco” dell’organico della squadra castellana: “Qui c’è un progetto ambizioso e stiamo cercando di fare il salto di categoria immediato”. Oltre al campionato, c’è ancora l’opzione della Coppa Lazio: “Domani giocheremo la gara di ritorno dei quarti di finale contro l’Atletico Pofi che all’andata ci ha battuto per 2-1 (rete ospite proprio di Capolei, ndr). Siamo fiduciosi di poter ribaltare il risultato tra le mura amiche, ma servirà una prestazione importante, poi penseremo alla gara di campionato di domenica sul campo dell’Atletico Lariano”.

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Gennaio: 2020
L M M G V S D
« Dic    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it