Connect with us

Rieti

Città Ducale: ruba una Fiat Panda e si da alla fuga per le vie del paese. In manette 24enne del posto

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

CITTA’ DUCALE (RI) – Ieri sera, un tempestivo intervento dei Carabinieri a Cittaducale, nella frazione di Santa Rufina, ha permesso di bloccare un ladro di auto, che si era dato pericolosamente alla fuga ad alta velocità per le vie del paese.

Erano da poco passate le 18.00, quando l’uomo, un ventiquattrenne rumeno domiciliato nel citato Comune, ha rubato una Fiat Panda nel centro di Santa Rufina. Il ragazzo, al fine di far perdere velocemente le proprie tracce, ha imboccato la strada contromano, incurante delle pericolose conseguenze del suo folle gesto.

Questa manovra non è passata inosservata ai Carabinieri del Radiomobile di Cittaducale impegnati in un pattugliamento del popoloso centro, i quali, postisi all’inseguimento, hanno immediatamente costretto l’uomo ad arrestate la marcia dell’auto. A quel punto, il conducente ha provato invano a darsi alla fuga, fuggendo a piedi e nascondendosi sotto ad alcuni veicoli in sosta. I Carabinieri lo hanno subito raggiunto, e, una volta accertato che il veicolo dallo stesso condotto era stato poco prima rubato, lo hanno arrestato.

L’auto rubata, appartenente ad un residente della zona, è stata immediatamente restituita al proprietario, mentre il giovane è stato posto agli arresti domiciliari e dovrà ora rispondere di furto aggravato e resistenza a Pubblico Ufficiale. 

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Rieti, rompe i sigilli di una discarica sotto sequestro per rubare rame: arrestato un 35enne del posto

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

RIETI – I Carabinieri del 16° Nucleo Elicotteri di Rieti hanno arrestato una persona, responsabile per i reati di violazione dei sigilli e furto aggravato. Il provvedimento scaturisce da un controllo di una vasta area in Vazia del Comune di Rieti, già sottoposta a sequestro probatorio nel settembre 2019 in quanto devoluta irregolarmente a discarica abusiva e per la quale sono ad oggi in corso accertamenti al fine di cristallizzarne responsabilità ovvero danni effettivi all’ambiente e cagionati alla salute del cittadino.

Durante i controlli i militari del Nucleo Elicotteri accertavano la presenza di un cittadino di Rieti, di anni 35, che dopo aver violato i sigilli, a bordo di una autovettura si impossessava di circa 50 kg di materiale in rame.

A carico dell’indagato è emerso, a seguito del controllo e della successiva ricostruzione dei fatti, un solido quadro indiziario che ha così delineato l’esistenza di una condotta ferma e consapevole dell’arrestato finalizzata al furto del materiale già sottoposto a sequestro con il chiaro intento di rivenderlo per trarne un ingiusto profitto, consentendo ai militari operanti di applicare la misura coercitiva recuperando per intero la refurtiva.

Tale provvedimento ha rimarcato come sia continua ed attenta, da parte dei militari del 16° Nucleo Elicotteri Carabinieri, l’attività di salvaguardia dell’ambiente ed il conseguente rispetto da parte di tutti dei provvedimenti emessi al riguardo dall’A.G. competente.

Continua a leggere

Cronaca

Rieti, uomo in preda a crisi epilettiche in mezzo al traffico cittadino: salvato dalla Polizia di Stato

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

RIETI – Gli Agenti della D.I.G.O.S. della Questura di Rieti hanno salvato la vita ad un giovane colto da malore.

Nella mattinata odierna, una pattuglia della Polizia di Stato impegnata nei servizi disposti dal Questore di Rieti, Maria Luisa Di Lorenzo, per l’intensificazione del controllo del territorio finalizzato alla verifica del rispetto delle misure anti Covid-19, ha notato, in pieno centro cittadino, una autovettura al cui interno un giovane era stato colto da malore a causa di un grave attacco epilettico.

Gli Agenti della DIGOS, immediatamente, hanno soccorso l’uomo, estraendolo dalla vettura ed impedendo il suo soffocamento in attesa dell’arrivo di una ambulanza del “118”, immediatamente allertata, che ha successivamente provveduto al trasporto del malcapitato presso il locale nosocomio per le cure del caso.

Continua a leggere

Cronaca

Rieti, minaccia di morte due persone e ferisce un carabiniere

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

RIETI – I Carabinieri della Stazione di Orvinio hanno arrestato un uomo originario della provincia di Roma, ma dimorante a Paganico Sabino (RI).

Nel primo pomeriggio di ieri la Centrale Operativa ha ricevuto una richiesta di intervento da parte di due uomini, i quali riferivano di essere stati minacciati, anche di morte, da un giovane nel corso di un alterco scaturito per futili motivi nei pressi delle sponde del lago del Turano. 

Una volta giunti sul posto, i militari hanno constatato che il giovane versava in forte stato di agitazione continuando ad inveire con veemenza nei confronti dei due uomini che avevano richiesto l’intervento, oltre che nei confronti dei carabinieri intervenuti. Mente questi ultimi tentavano di riportare alla calma il giovane, quest’ultimo ha improvvisamente estratto una baionetta che fino a quel momento aveva tenuto nascosta all’interno della manica del giaccone, inducendo quindi i militari ad immobilizzarlo per evitare che potesse nuocere anche gravemente alle altre persone presenti. Nel tentativo di divincolarsi il giovane ha ripetutamente spintonato e colpito i militari uno dei quali ha riportato lesioni, fortunatamente lievi.

Per quanto accaduto l’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato in flagranza di reato e sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione. Al termine dell’udienza di convalida tenutasi presso il Tribunale di Rieti, è stato nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari. 

Continua a leggere

I più letti