Connect with us

Roma

CODACONS: L’ASSOCIAZIONE DEI CONSUMATORI LANCIA UN CANALE TELEVISIVO PER I SUOI 40 ANNI

Clicca e condividi l'articolo

Codacons con l’intervista esclusiva a Francesco Schettino, (ora visibile sul digitale terrestre Ch 695 dtt Lazio e in streaming sul sito www.codacons.it) ha lanciato il suo canale televisivo

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

di Cinzia Marchegiani

Roma – Il Codacons quest’anno per i suoi 40 anni di vita festeggia lanciando un proprio canale televisivo sul digitale terrestre. La presentazione ufficiale del “Codacons Tv” è stata ufficializzata lo scorso giovedì 10 luglio 2014 a Roma presso lo Stadio di Domiziano.
Il palinsesto del nuovo canale televisivo (ch 695 dtt Lazio), tutto dedicato alle tematiche dei consumatori attraverso interviste, approfondimenti e inchieste è stato presentato da Gianni Ippoliti, Miss Italia presente all’evento ha illustrato lo “sportello antistalking” nato dalla collaborazione tra l’associazione dei consumatori e l’organizzazione del concorso di bellezza, mentre la nota fotografa Tiziana Luxardo e Pia Covre, fondatrice del Comitato per i diritti civili delle prostitute hanno lanciato il Calendario Codacons 2015, dedicato alle donne che per vivere vendono il proprio corpo.

Il battesimo del nuovo canale ha sorpreso tutti con la visione di un estratto dell’intervista esclusiva rilasciata da Francesco Schettino al “Codacons Tv”, commentata direttamente dallo stesso comandante presente all’evento che ha fatto emergere una nuova verità sulla tragica notte del naufragio. Il ricordo di quel terribile incidente raccontato da Schettino, parla di errori umani, gravi responsabilità e carenze di vario genere. All’evento televisivo un importante simulazione scientifica del tragico incidente realizzata dai periti del Codacons presentata nel corso del processo di Grosseto, ha dimostrato come l’impatto con gli scogli si sarebbe potuto evitare se il timoniere avesse eseguito correttamente gli ordini impartiti
da Schettino. Il comandante ha commentato la sua intervista e rilasciato alcune importanti dichiarazioni su cosa avvenne la notte del naufragio. Si è parlato in particolare dello stato d’animo di Schettino al momento dell’incidente, delle sue paure, delle responsabilità del naufragio, dei compiti di un comandante di una nave come la Concordia, e dell’errore del timoniere che, non capendo l’ordine impartito da Schettino, virò a destra anziché a sinistra.

Il Codacons con l’intervista esclusiva a Francesco Schettino, (ora visibile sul digitale terrestre Ch 695 dtt Lazio e in streaming sul sito www.codacons.it) ha lanciato il suo canale televisivo, per una TV fatta a misura di cittadino, dove si avvicendano avvocati, enti, istituzioni, ed esperti di vari settori, che attraverso approfondimenti, interviste e filmati girati spesso con telecamere nascoste, affrontano vari argomenti e forniscono consigli pratici ai consumatori su come difendersi da truffe e raggiri e far valere i propri diritti in ogni situazione, tutto dedicato ai consumatori e alle loro problematiche.

Ora il Codacons in merito al disastro sull'isola del Giglio va oltre e chiarisce e rispedisce al mittente le accuse lanciate da alcuni organi di informazione, e contrattacca mettendo proprio i mass media sul banco degli imputati: “il Codacons, che ha svolto un lavoro immenso nel corso del processo di Grosseto, vuole che tutti i colpevoli, senza alcuna distinzione, finiscano in galera. Proprio in tale ottica è stata realizzata l’intervista al comandante Schettino, che aiuta a fare luce su altre e pesanti responsabilità. Non a caso pende una denuncia per omicidio colposo su Costa Crociere in relazione a quanto emerso dai documenti depositati di recente dal collegio dei periti, che evidenziano come il generatore di emergenza della nave sia stato causa di una serie di malfunzionamenti che hanno fortemente condizionato l'operato delle apparecchiature di bordo. Secondo i periti, la rete di alimentazione d'emergenza collegata al generatore era mal dimensionata e, quindi, origine di una serie di malfunzionamenti che provocarono un gran numero di decessi la notte del naufragio.”
Così il Codacons denuncia che alcuni quotidiani hanno preferito omettere di dare notizia di tali aspetti e di informare circa responsabilità diverse da quelle imputabili a Schettino che hanno determinato la morte dei passeggeri della Concordia: “Non vorremmo che questo dipendesse dagli introiti pubblicitari che i giornali ottengono pubblicando le pubblicità a pagamento delle compagnie di crociera. Dal canto nostro, procederemo nella ricerca della verità a tutti i costi, perché vogliamo che tutti i responsabili – Schettino, compagnia di navigazione, o altri – paghino per le loro colpe.”

Codacons, in merito all’intervista esclusiva al comandante Schettino andata in onda sul nuovo canale “Codacons TV” fa sapere che ha ottenuto in meno di 4 ore più di 2.000 visualizzazioni in streaming, attraverso il sito internet dell’associazione, e segnala come molti collegamenti siano avvenuti dall’estero da utenti residenti in Germania, Francia, Russia e Stati Uniti. 

Dal 10 luglio 2014 è nato un nuovo canale TV, le visualizzazioni ottenute fanno gridare "Tutti pazzi per CODACONS TV"

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenti

Metropoli

Bracciano, il Sindaco Tondinelli: “No al 5G, sì alla tutela della salute e del verde”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

BRACCIANO (RM) – “Proprio per evitare inutili strumentalizzazioni porteremo in Consiglio Comunale la nostra delibera di indirizzo politico che esprime totale contrarietà contro la tecnologia 5G (rete di nuova generazione che andrà a superare l’attuale 4G LTE). Intendiamo unirci con posizione chiara alle preoccupazioni di parte del mondo scientifico e sanitario relativamente all’introduzione della tecnologia 5G ed ai verosimili rischi connessi per la salute. In qualità di Sindaco e insieme alla giunta monitoreremo, nel rispetto del principio di precauzione, lo sviluppo del dibattito, gli approfondimenti sul tema e gli esiti del recente posizionamento esercitato dal Governo Nazionale, con l’applicato Golden Power, prima di assumere decisioni che ricadono sul nostro territorio”.

Questa la comunicazione del Sindaco di Bracciano Armando Tondinelli il quale prende una netta posizione a tutela della salute dei cittadini di Bracciano. Altrettanto netta e precisa la posizione del Comune nella tutela del verde e dell’ambiente: “Nonostante qualche strumentale polemica sulla messa in sicurezza e taglio degli alberi che dopo anni di incuria stiamo effettuando per garantire la doverosa tutela e l’incolumità dei cittadini e garantire contemporaneamente la salute degli arbusti (molti sono malati per plurimi interventi passati con tecniche invasive e mancata gestione) – prosegue Tondinelli – ribadiamo che i lavori di abbattimento e potatura procedono su precisa indicazione della relazione del Dottor Gian Pietro Cantiani, un grande professionista, Dottore Forestale e Coordinatore del gruppo di lavoro nazionale “Stabilità degli alberi”, costituito in seno alla Società Italiana Arboricoltori, la società scientifica che rappresenta in Italia la International Society for Arboricolture. Ci impegniamo alla piantumazione di nuovi alberi laddove sono estirpati gli alberi malati e giudicati inguaribili. Ci siamo rivolti ad un grande professionista proprio perché ci teniamo alla conservazione del nostro verde e di fatti la linea intrapresa è prettamente di carattere conservativo. Presto sul tema ambiente ci saranno altre importanti novità, ci dispiace per chi polemizza ma noi tiriamo dritto nell’interesse della cittadinanza e per dimostrare che Bracciano è differente dal passato”

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Castelli Romani

Roma – Ciampino: il servizio air link fa strike di viaggiatori: oltre 150mila viaggiatori nei primi sei mesi di attività

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

CIAMPINO (RM) – Grande successo per il Ciampino Airlink, che nei primi sei mesi di attività ha conquistato più di 150 mila viaggiatori.

Ciampino Airlink è il servizio integrato treno + bus, frutto della sinergia fra Trenitalia e ATRAL, che collega in maniera veloce, economica e green la stazione Roma Termini all’aeroporto internazionale di Ciampino G.B. Pastine.

Una soluzione sempre più apprezzata da chi, per turismo o lavoro, vuole raggiungere comodamente il secondo scalo aeroportuale romano, senza lo stress da traffico o parcheggio. Una combinazione vincente, anche nel rapporto qualità-prezzo: 2,70 euro per il biglietto e circa 30 minuti di viaggio.

Nato per valorizzare l’intermodalità ferro-gomma, il Ciampino Airlink offre un nuovo modo di viaggiare utilizzando i treni regionali e il trasporto pubblico locale. Per raggiungere l’aeroporto G.B. Pastine è sufficiente salire a bordo di uno dei numerosi treni in partenza da Roma Termini per i Castelli o Cassino e scendere nella stazione di Ciampino. Qui i bus navetta attendono i viaggiatori per portarli direttamente in aeroporto. Tutti i servizi bus e treno sono accessibili alle persone a mobilità ridotta.

Il servizio offre 77 collegamenti quotidiani nei giorni feriali (40 da Ciampino stazione a Ciampino Aeroporto e 37 per il percorso inverso) e 44 nei festivi (25 da Ciampino stazione a Ciampino Aeroporto e 19 dall’aeroporto alla stazione).

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Metropoli

Colleferro, scappa dal compagno violento e si rifugia dai carabinieri: arrestato 50enne

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

COLLEFERRO (RM) – Dopo l’ennesima violenta lite con il compagno, scappa di casa e si rifugia nella caserma dei Carabinieri.

E’ quanto accaduto a Colleferro, dove i Carabinieri della locale Compagnia hanno arrestato un 40enne del luogo con l’accusa di maltrattamenti in famiglia.

La notte scorsa, dopo essere stata aggredita dal suo compagno, una 50enne del posto è scappata dall’appartamento che condivide con l’uomo – un 40enne originario di Subiaco, ma da tempo residente a Colleferro, con precedenti – ed ha bussato alla porta dei Carabinieri dove, soccorsa e tranquillizzata, ha esposto i fatti appena accaduti.

I militari sono immediatamente intervenuti nell’abitazione della coppia per poter accertare la veridicità di quanto raccontato dalla vittima: ad attenderli c’era l’uomo che, ancora in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’abuso di bevande alcoliche, noncurante della presenza degli uomini dell’Arma, ha continuato a proferire minacce di morte nei confronti della compagna, addirittura brandendo un coltello.

I Carabinieri, dopo averlo disarmato, lo hanno arrestato e portato nel carcere di Velletri.

I successivi accertamenti svolti dai militari hanno permesso di risalire ad altri episodi di violenza ai danni della donna avvenuti nell’ultimo mese per analoghe situazioni.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Settembre: 2019
L M M G V S D
« Ago    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it