Connect with us

Redazione Lazio

CONSIGLIO REGIONE, AL VIA ESAME IN COMMISSIONE DEL PIANO DI DIMENSIONAMENTO SCOLASTICO

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Redazione

Avviato questa mattina, in commissione Scuola, l'esame del Piano regionale di dimensionamento scolastico per l'anno 2012- 2013. "Iniziamo oggi un lavoro molto impegnativo – ha detto la presidente Olimpia Tarzia (Per) – perché si tratta di un tema che riguarda da vicino le famiglie della nostra regione e tante sono le istanze che provengono dai cittadini".

Nella seduta odierna sono state discusse, in particolare, osservazioni riguardanti le province di Roma, Latina, Viterbo e Frosinone.
Approvate a maggioranza le proposte dell'assessore all'Istruzione Gabriella Sentinelli che prevedono l'attivazione di nuovi indirizzi di studio in alcune scuole superiori di Guidonia, Nettuno, Latina, Formia, Fondi, Terracina, Ponza e Aprilia e la riorganizzazione di istituti di Latina, Fondi, Terracina, Sezze e SS Cosma e Damiano. Via libera, sempre a maggioranza, alla soppressione di due circoli didattici e riorganizzazione di sei istituti comprensivi a Viterbo (per iniziativa della presidente Tarzia) ed all'integrazione relativa all'istituto comprensivo di Tarquinia chiesta dal consigliere Pietro Sbardella (Udc) e dal vicepresidente di commissione Chiara Colosimo (Pdl).
Accolte all'unanimità, invece, le osservazioni dell'altro vicepresidente Fabio Nobile (Fds) – riguardanti l'attivazione di nuovi indirizzi di studio in due istituti di Ronciglione e Bassano Romano (entrambi in provincia di Viterbo) – e la proposta di attivazione di un nuovo indirizzo di studio nell'istituto Colasanti di Civitacastellana, a firma del consigliere del Pd Marco Di Stefano.
Avviata, infine, la discussione su Frosinone con l'approvazione, a maggioranza, di un emendamento a firma della presidente Tarzia che riscrive l'intera riorganizzazione della rete scolastica provinciale.

L'esame del Piano di dimensionamento proseguirà domani mattina, a partire dalle ore 11.

Ad inizio seduta la commissione aveva respinto, a maggioranza, una risoluzione presentata da Nobile e sostenuta anche dai consiglieri Di Stefano e Filiberto Zaratti (Sel), con la quale si chiedeva alla Giunta di prorogare all'anno scolastico 2013/2014 il termine per l'adozione del piano di dimensionamento e di "stabilire deroghe ai criteri meramente numerici "adottati. "Non comprendiamo la fretta di concludere un piano così complicato – aveva spiegato Nobile – che non tiene conto delle esigenze di offerta formativa dei territori, non sufficientemente coinvolti. Non si comprende, poi, perché la proposta della Giunta regionale tagli 39 dirigenze in più rispetto alle richieste del Governo nazionale". "Tutte le Regioni stanno procedendo al dimensionamento – aveva obiettato l'assessore Sentinelli- e dal ministero non è arrivata nessuna risposta alla richiesta di proroga che era stata presentata a novembre dalla Conferenza Stato-Regioni. La delibera di Giunta risponde quasi totalmente alle indicazioni arrivate dalle Province, è stato fatto un lavoro complesso e molto importante".

Hanno partecipato alla seduta i consiglieri Isabella Rauti (Pdl), Giuseppe Melpignano (Lista Polverini), Alessandro Vicari (Lista Polverini), Gina Cetrone (Pdl), Gianfranco Gatti (Lista Polverini), Claudio Mancini (Pd), Luigi Nieri (Sel), Antonio Paris (Gruppo misto), Giuseppe Parroncini (Pd), Francesco Pasquali (Fli), e Annnamaria Tedeschi (Idv).
 

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Sezze Romano, in manette 31enne del posto: prende a coltellate un coetaneo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Sferrati diversi fendenti verso il corpo della vittima

SEZZE ROMANO (LT) – Arrestato un 31enne (A.D.R.) di Sezze, con precedenti di Polizia, per aver accoltellato un coetaneo con il quale aveva avuto un litigio.

Il fatto è successo ieri sera in una delle piazze della cittadina dove sono intervenuti i Carabinieri della Stazione di Sezze Romano per sedare una lite appurando che un uomo era rimasto gravemente ferito tanto da essere trasferito d’urgenza presso l’ospedale Santa Maria Goretti di Latina dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico e dove si trova al momento ricoverato.

Dalla ricostruzione dei fatti i militari hanno potuto accertare che i due avevano avuto un acceso diverbio nei giorni precedenti a seguito del quale nella serata di ieri A.D.R. avrebbe approfittato della presenza della vittima in sosta, da solo, a bordo della propria autovettura per colpirlo.

Le testimonianze raccolte dai militari dell’Arma hanno infatti appurato che questi, dopo aver bloccato l’uomo tenendogli un braccio fermo all’esterno dell’abitacolo, avrebbe sferrato diversi fendenti verso il corpo della vittima e solo la repentina reazione del ferito ha, di fatto, evitato il peggio.

I Carabinieri hanno rintracciato l’aggressore (A.D.R.) e lo hanno arrestato con l’accusa di lesioni e minaccia aggravate. L’uomo espletate le formalità di rito, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza del Comando Provinciale di Latina, in attesa dell’assegnazione di una casa circondariale dove sarà trasferito, a disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Latina dr. Valerio De Luca.  

Sono tuttora in corso ulteriori accertamenti ed approfondimenti volti a chiarire i motivi alla base del gesto.

Continua a leggere

Metropoli

Monterano antica, case a 1 euro…l’ultima bufala sul bel borgo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Ormai le fate news che girano in rete fanno più danni della grandine. Il sindaco di Canale Monterano Alessandro Bettarelli ha dovuto smentire un grande bufala. Ecco cosa ha detto:

“Generalmente evito di rispondere a certe stupidaggini che leggo in Rete: un fiume di piccole, medie o grandi fake news scritte e dette da chi dovrebbe prima collegare la tastiera al cervello, ma questa è davvero incredibile. In pratica a Monterano si potrebbero comprare “case” ad un euro per “rilanciare” un borgo disabitato, soprattutto dai giovani. Con 10 euro si porta a casa San Bonaventura e ci si apre una pizzeria? Con 20 il Castello Ducale per farci un b&b?Li perdoniamo solo per i complimenti alla bellezza di Monterano, che ormai stabilmente viene citato dai Media nazionali tra le ghost town più belle d’Italia”.

Continua a leggere

Roma

Roma, Settecamini. In macchina con pistola pronta a sparare: arrestati due uomini

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

La pistola è stata sequestrata ed inviata ai laboratori del RIS per verificare l’eventuale utilizzo in episodi criminali

ROMA – I Carabinieri della Stazione di Roma Settecamini hanno arrestato due cittadini italiani, di 33 e 40 anni, già noti alle forze dell’ordine, con le accuse di porto illegale di arma e ricettazione in concorso.

La scorsa notte, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio effettuati nella periferia est di Roma, i Carabinieri hanno intimato l’alt ad un’autovettura che, alla loro vista, rallentava notevolmente la marcia.

A bordo del veicolo, i due sono apparsi fin da subito molto nervosi per il controllo che li vedeva coinvolti. I Carabinieri hanno deciso quindi di approfondire e hanno effettuato la perquisizione dell’auto trovando una pistola carica e pronta a sparare celata all’interno di un sacchetto.

Interrogati sul perché viaggiassero con l’arma al seguito e di chi fosse, i due non hanno fornito valide risposte cercando anche di giustificarsi goffamente riferendo che l’avevano appena trovata. La pistola è stata sequestrata ed inviata ai laboratori del RIS per verificare l’eventuale utilizzo in episodi criminali.

Gli arrestati sono stati portati in caserma e trattenuti fino al rito direttissimo, al termine del quale il 33enne è stato portato in carcere e il 40enne sottoposto ai domiciliari.

Continua a leggere

I più letti