Connect with us

Metropoli

Consorzio Lago di Bracciano, sospeso il servizio della motonave Sabazia II. Minnucci (Pd): “Servono chiarimenti”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

La motonave Sabazia II non è in acqua? Perché? Il servizio della Sabazia II che circumnaviga il lago di Bracciano risulta sospeso, almeno per il mese di giugno. La comunicazione è apparsa sul sito del Consorzio di navigazione. Il consigliere regionale Emiliano Minnucci si dice perplesso e preoccupato e chiede chiarimenti al Consorzio di navigazione: “L’obiettivo di tutti – dichiara Minnucci – è che questa stagione estiva possa essere ricordata come l’estate della rinascita. Tutte le istituzioni dovrebbero (già da tempo) pianificare, progettare e concretizzare azioni per un rilancio economico e uno sviluppo turistico dei nostri territori. La Regione Lazio – ha proseguito il consigliere regionale del Pd – ha stanziato risorse e ha messo in campo iniziative ed opportunità. Si pensi ad esempio ai fondi per l’emergenza covid e la gestione degli arenili per i comuni o l’ultimo provvedimento “Più notti più sogni” con cui finanziamo soggiorni nelle nostre strutture. Preoccupano le informazioni che mi giungono sulla gestione del Consorzio di navigazione, storicamente punto di riferimento per associazioni, amministrazioni locali, attività produttive. Vorrei sapere dal presidente se rispondono al vero le indiscrezioni secondo cui, per mancanza di lavori di manutenzione, durante la prossima stagione estiva il nostro lago dovrà fare a meno della presenza “storica” della Motonave Sabazia II. Bloccare l’attività del “battello” proprio nel momento della ripartenza post Covid sarebbe inaccettabile ed assurdo. Chiedo che si faccia chiarezza e si dica come stanno effettivamente le cose e quali azioni sono state pianificate per la stagione ormai in corso”. Nel frattempo, l’avvocato Renato Cozzella, presidente del Consorzio che gestisce il servizio della motonave fa sapere che la navigazione riprenderà a breve, entro 10 giorni al massimo.

Metropoli

Manziana, arrivano le stazioni di ricarica per auto elettriche: il pieno di energia in un’ora e trenta

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

MANZIANA (RM) – Sono partiti i lavori di installazione di due colonnine di ricarica elettrica, con doppia presa di ricarica, che saranno ubicate rispettivamente in Via degli Scaloni, a Manziana ed in piazza Sciarra, a Quadroni. I lavori, a costo zero per le casse comunali, permetteranno a chi è in possesso di veicoli elettrici di utilizzare le stazioni di ricarica: sarà sufficiente registrarsi sull’App “BeCharge”, scaricabile gratuitamente dagli AppStore Google Play e Apple App Store.

I due punti di ricarica, per un totale di quattro prese di ricarica, si inseriscono nella rete di distribuzione Be Charge che conta già in tutta Italia 4.000 punti di ricarica che, tra non molto, diventeranno 8.000.

“Manziana con questo progetto fa un piccolo passo nel futuro prossimo – dichiara il Sindaco Bruni – Negli ultimi tempi abbiamo avviato e realizzato una serie di interventi che vanno tutti in una direzione ben precisa: quella della sostenibilità. Queste colonnine rappresentano un simbolo ed anche un augurio: purtroppo ancora oggi è difficile per una pubblica amministrazione riuscire a sostenere per intero i costi di tecnologie e progetti sostenibili ma, anche per un Comune di circa 8.000 abitanti, si stanno aprendo nuovi orizzanti e possibilità che è necessario cogliere con prontezza.”

Le colonnine che saranno installate potranno erogare 22 kw in un’ora e, quindi, in circa un’ora e trenta un’auto riuscirà a fare il pieno.

“I punti che abbiamo scelto per la loro installazione non sono casuali: lasciare la macchina in ricarica all’ingresso del bosco di Macchia Grande o nel centro di Quadroni, fare una passeggiata o acquisti in uno dei nostri negozi o magari fermarsi in uno dei nostri ristoranti e poi tornare a prenderla è un lusso che non in tutte le Città è possibile avere. Una possibilità in più per avvicinare turisti e curiosi al nostro territorio.”

Continua a leggere

Metropoli

Fiano Romano, Simona Bossi si candida con “Alternativa di Popolo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

FIANO ROMANO (RM) – Simona Bossi guiderà la lista civica “Alternativa di Popolo” come candidato Sindaco alle prossime amministrative a Fiano Romano. Dopo il commissariamento del circolo di Fiano Romano subito da Fratelli d’Italia lo scorso 27 aprile, il gruppo, di cui Simona Bossi è stata leader per cinque anni, ha aderito in blocco al movimento “Alternativa di Popolo”.

“Alternativa di Popolo” è un movimento a carattere nazionale e di forte estrazione territoriale e locale, che promuove giustizia sociale e partecipazione attiva alle dinamiche produttive ed economiche (tematiche molto sentite dal gruppo di Fiano Romano e che spiccano nel suo programma elettorale), la rigenerazione dei valori etici e morali, il rispetto delle differenze e delle libertà individuali, la supremazia della politica sugli interessi economico-finanziari, la parità di genere nella partecipazione politica.

Continua a leggere

Metropoli

Anguillara Sabazia, cava al Quartaccio ed ex Miri Pennacchi: il consigliere Manciuria interroga il Sindaco

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Il Consigliere comunale Sergio Manciuria ha presentato una interrogazione al Sindaco in merito la revoca alla cava di inerti nazionali in località Quartaccio e sull’ex Miri Pennacchi che oggi è una buca a cielo aperto pronta in casi emergenziali a diventare una discarica in quanto scaduta la polizza fideiussoria non è stata risanata (ricoperta e sistemata) secondo le norme ambientali …

Cliccare qui per leggere l’interrogazione

Continua a leggere

I più letti