1

COPENAGHEN, ATTENTATO A UN CONVEGNO SULL'ISLAM: UN MORTO

di Maurizio Costa

Copenaghen
– Due attentatori hanno sparato contro la vetrina del caffè Krudttøenden, che ospitava un convegno sull'Islam e sulla blasfemia. La polizia danese afferma che è morto un uomo di 40 anni e tre poliziotti sono rimasti feriti. Ma il vero obiettivo dell'attentato era Lars Vilks, presente al convegno e noto vignettista, che qualche anno fa fece parlare di sé per aver fatto una caricatura di Maometto.

L'aggressione è avvenuta poco dopo le 16, quando due uomini si sono avvicinati al caffè e, non potendo entrare all'interno del locale, hanno cominciato a sparare dall'esterno. La matrice dell'attentato è sicuramente islamista. I due attentatori sono fuggiti con una Volkswagen Polo, ritrovata vuota più tardi dalle forze dell'ordine.

Il convegno è stato organizzato proprio per onorare la memoria di Charlie Hebdo. Lars Vilks è sotto scorta da anni proprio perché è stato più volte minacciato per le sue vignette satiriche.

Presente al convegno anche l'ambasciatore francese, Francois Zimeray, che ha scritto su Twitter di essere rimasto illeso.

Vilks sarebbe un uomo da eliminare secondo le liste nere islamiche ed è sfuggito già due volte ad attentati dopo aver pubblicato un disegno di Maometto raffigurato come un cane da guardia. Lo stesso disegno fu indossato con una maglietta da Roberto Calderoli, gesto che lo costrinse alle dimissioni da ministro.