Connect with us

Redazione Lazio

Cotral, Palozzi (FI): "da Zingaretti e Colaceci soliti trionfalismi"

Clicca e condividi l'articolo

Secondo l'ex presidente l'azienda regionale di trasporti su gomma è ridotta in stato comatoso

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

 

Red. Cronaca
 
Regione Lazio
– “Dopo settimane di bugie e falsi annunci Zingaretti e Colaceci informano il mondo intero che i primi nuovi pullman, già promessi su strada entro la passata primavera, finalmente dal mese di ottobre calcheranno gli asfalti regionali. Meglio tardi che mai, verrebbe da dire. Tuttavia, le dichiarazioni odierne di vertici Cotral e Regione Lazio, pronunciate demagogicamente in pompa magna, tentano sic et sempliciter di distogliere l’attenzione – peraltro senza grandi risultati- dalle pesanti criticità che attanagliano l'azienda regionale di trasporti su gomma, ridotta in stato comatoso dall'inefficienza gestionale targata Colaceci-Giana.

Licenziamenti ambigui, consulenze esterne e assunzioni discutibili, trasparenza amministrativa sotto zero, bus a fuoco, ritardi, disservizi, tagli di linee e cori di proteste da tutto il territorio regionale. Questo, ahìnoi, il triste presente di Cotral: una serie infinita di inefficienze e ambiguità, perpetrata dall'imbarazzante operato del presidente e dell'amministratore delegato. Che, insieme al governatore del Lazio, preferiscono nascondersi dietro inutili trionfalismi  e continuare a prendere in giro i già bistrattati pendolari della nostra regione. Ma i nodi verranno presto al pettine”. Così, in una nota, il consigliere regionale FI e vicepresidente della commissione Mobilità, Adriano Palozzi.

 “Ma l’amministrazione Zingaretti è fuori dalla realtà? E’ a dir poco paradossale quanto affermato dal governatore e dai vertici Cotral. Mentre esternano dichiarazioni, con il solito inopportuno trionfalismo, vorremmo ricordare loro che i veri “tagli”, l’azienda li ha effettuati – in questi tre anni – sui servizi di trasporto. Tutti si ricordano ancora le proteste dello scorso inverno da parte di amministratori locali, sindaci, genitori, utenti sulle criticità dovute al nuovo l’orario.
E’ inutile che la Regione si nasconda dietro l’evidenza: troppo spesso ci sono disagi e disservizi incontrati dai pendolari (studenti e lavoratori), che vivono un’odissea per recarsi sul proprio posto di lavoro e di studio. Oggi, si annuncia l’arrivo di 340 nuovi bus: noi attendiamo di vedere i mezzi su strada, visto che un’altra caratteristica di questi anni è stata quella di lanciare promesse per poi disattenderle. Il trasporto pubblico resta un altro dei fallimenti di quest’amministrazione regionale. E’ sufficiente recarsi un giorno sulle tratte più frequentate dagli utenti, viaggiare con loro: solo cosi Zingaretti e Cotral si renderanno davvero conto della situazione, che non è quella da loro immaginata” Lo dichiara il Capogruppo di Forza Italia della regione Lazio Antonello Aurigemma

 

Print Friendly, PDF & Email

Roma

Roma, laghetto dell’Eur: carabinieri arrestano pusher di cocaina

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

In casa nascondeva altre dosi di “polvere bianca” e 21.500 euro in contanti

ROMA – I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma E.U.R. hanno arrestato un romano di 28 anni, pregiudicato, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’uomo è stato notato dai militari in viale America, dal lato del laghetto, mentre stava contrattando con un suo “cliente” – un romano di 49 anni – il prezzo per la cessione di una dose di cocaina.

Interrotta la trattativa, i Carabinieri hanno fatto scattare la perquisizione nell’abitazione dello spacciatore, dove sono stati rinvenuti e sequestrati altri 20 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e la somma in contanti di oltre 24.500 euro, ritenuti provento della sua attività illecita.

Per il 28enne sono scattate le manette ai polsi e il trasferimento agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo, mentre l’acquirente è stato segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntore di droghe.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Roma

Roma, Tor Bella Monaca: 4 arresti e una denuncia in poche ore

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ROMA – Nel corso di mirati servizi finalizzati alla repressione dei reati inerenti allo spaccio di sostanze stupefacenti nella nota “piazza” di spaccio di Via dell’Archeologia, nel quartiere Tor Bella Monaca, i Carabinieri della Compagnia di Frascati hanno arrestato quattro persone e denunciata in stato di libertà una quinta all’Autorità Giudiziaria, per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente.

Nello specifico, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Frascati, durante un servizio di osservazione, hanno individuato una donna che, supportata da due complici, un uomo e una donna, con il compito di “palo”, cedeva cocaina.

I tre, una volta bloccati dai Carabinieri sono stati perquisiti e trovati in possesso di 11 involucri contenenti cocaina, pronti per essere venduti e della somma di 150 euro, ritenuta provento dell’attività di spaccio.

Sempre in via dell’Archeologia, una pattuglia della Stazione di Roma Tor Bella Monaca ha intercettato un altro “scambio”, tra un altro pusher di nazionalità algerina ed un acquirente. Anche in questa occasione, i Carabinieri hanno rinvenuto 16 dosi di cocaina e la somma contante di 110 euro in contanti.

Infine, nel corso della nottata, un equipaggio dei Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Frascati, in transito nella stessa zona, insospettito dall’atteggiamento di una donna che, alla vista dei militari ha cercato di nascondersi, è stata raggiunta e fermata. La donna, durante le operazioni di identificazione, ha consegnato spontaneamente 4 involucri contenenti cocaina, per un peso complessivo di 2 grammi.

I Carabinieri hanno sequestrato lo stupefacente ed hanno denunciato in stato di libertà la donna, per il reato di detenzione ai fini di spaccio. 

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Cronaca

Università, Lazio. Mattia (Pd): “Impegno massimo per garantire diritto allo studio”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

“Continua l’impegno della Regione Lazio per garantire il massimo supporto possibile agli studenti in questa fase estramemente complicata dal punto di vista logistico ed economico. – dichiara Eleonora Mattia, Presidente commissione scuola, diritto allo studio, politiche giovanile in Consiglio Regionale del Lazio – “Con la pubblicazione delle graduatorie per le Borse di studio straordinaria 2020-2021, saranno circa mille i nuovi beneficiari del contributo straordinario.”

Il bando è stato pensato, in collaborazione con l’Ente regionale per il diritto allo studio, Disco, appositamente per rispondere alle esigenze specifiche sorte con la pandemia e arriva dopo la copertura integrale di tutti gli studenti idonei al Bando ordinario per il medesimo anno accademico. 

“Il nostro obiettivo è fare in modo che tutte e tutti godano pienamente del diritto allo studio – continua Mattia – anche a condizioni mutate a causa della situazione straordinaria che ci troviamo a vivere. Non possiamo permettere che i giovani rinuncino ai progetti di vita e di studio e l’impegno è massimo per garantire connettività, dispositivi tecnologici, accesso sicuro agli spazi di ricerca, ma anche il mantenimento della residenza nelle città dove i giovani si sono stabiliti per frequentare l’università. Siamo al fianco di tutto il corpo studentesco perché mai come ora è necessario investire sul futuro dei nostri ragazzi e ragazze che non devono essere lasciati soli”

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

I più letti