Connect with us

Castelli Romani

Cotral, scontro a distanza tra autisti e dirigenza

Clicca e condividi l'articolo

La reazione dei conducenti aziendali, sdegnati dello sfarzo riscontrato durante la presentazione del Piano Industriale

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

È scontro a distanza tra gli autisti e la dirigenza della Cotral, dopo che quest’ultimi sono stati sorpresi nel banchettare nella splendida cornice del Castello di Santa Severa, frazione balneare di Santa Marinella, a margine della presentazione del Piano Industriale 2019-2021, svoltasi nella mattinata di oggi, 14 giugno. Alla presenza del Presidente e del Consiglio di Amministrazione, dei Quadri, dei Capoufficio e Coordinatori, almeno stando a quanto trapelato.


Piano Industriale approvato lo scorso 7 giugno dall’Assemblea dei Soci: “Cotral entra nel futuro – recitava il comunicato stampa di quel giorno -, si compie un passo significativo verso standard europei dei livelli di servizio: se la realizzazione dei progetti del precedente Piano industriale ha consentito di risanare la società, con oltre centoquaranta milioni di euro di investimenti, il nuovo darà a Cotral stabilità industriale e una nuova flotta con un’età media dei mezzi all’altezza degli standard continentali.  Inoltre i progetti fondamentali del nuovo Piano – si legge nella nota – mirano all’incremento ulteriore dei ricavi dalla vendita dei titoli di viaggio, anche attraverso l’acquisizione di nuova clientela del servizio di trasporto extraurbano”. E che prevede investimenti per 140 milioni di euro, dei quali circa 40 milioni per gli impianti e l’information technology e oltre 100 per l’acquisto di nuovi 480 autobus.

Ma sono bastati pochi minuti, il tempo di visionare le immagini scattate per scatenare la reazione delle Organizzazioni Sindacali e dei conducenti. “Oggi, al castello di Santa Severa, Cotral ha organizzato un buffet in occasione dell’esposizione ai quadri del Piano Industriale 2019-2021: per quanto ci riguarda, c’è ben poco da festeggiare. Invece di sottolineare la centralità dei suoi dipendenti – scrivono Cgil, Cisl e UIL -, che con i loro sacrifici hanno fatto chiudere i conti dell’azienda con 30 milioni di utile, Cotral ha elaborato un piano ‘lacrime e sangue’ per i lavoratori. A nostro avviso, il Piano prevede numerosi elementi peggiorativi rispetto al passato”.  “Senza vergogna – commenta un autista – ve lo voglio dire dal profondo del cuore, a dispetto di noi poveri lavoratori che ogni giorno giriamo la ciambella senza aria condizionata”.  “Boni a fare i fenomeni – rimbecca un altro – col c…. degli autisti”.

C’è poi chi ha ricordato l’aggressione avvenuta sabato sera, 8 giugno, sulla tratta Colleferro-Velletri, nella quale è rimasto vittima un autista, reo soltanto di aver invitato tre giovani, sprovvisti del titolo di viaggio, a scendere dal mezzo. Che, per tutta risposta, gli hanno riservato una scarica di calci e di pugni, assestati con inaudita violenza.

Un argomento, quest’ultimo, che accende a sua volta un’altra miccia. “L’abbattimento dell’evasione tariffaria – spiega Renzo Coppini Segretario Regionale SLM Fast Confsal – è importante ma le condizioni e la sicurezza dei lavoratori devono essere garantite. Per la complessità del servizio erogato non riteniamo possibile effettuare tali operazioni sulle corse a carattere urbano o con specifiche particolarità stagionali, contraddistinte da alta densità di passeggeri e da condizioni di viabilità difficoltose dove l’operatore deve agevolare la discesa/salita e dei passeggeri. Le norme comportamentali volute da Cotral esasperano le condizioni di lavoro, mettono a repentaglio la sicurezza dei dipendenti, generando disservizi e lamentele che si traducono in continue aggressioni verbali e fisiche”. E sulle immagini riferite a Santa Severa aggiunge: “ai funerali di Angelo S., amico, collega e compagno di tante battaglie, stroncato a 54 da un male incurabile, non c’era nessuno in rappresentanza dell’Azienda, né un Coordinatore, un Quadro, un Dirigente. Nessuno. Un uomo, un dipendente che ha dato tanto alla sua Azienda, la sentiva sua come tutti noi”. me

Print Friendly, PDF & Email

Castelli Romani

Roma – Ciampino: il servizio air link fa strike di viaggiatori: oltre 150mila viaggiatori nei primi sei mesi di attività

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

CIAMPINO (RM) – Grande successo per il Ciampino Airlink, che nei primi sei mesi di attività ha conquistato più di 150 mila viaggiatori.

Ciampino Airlink è il servizio integrato treno + bus, frutto della sinergia fra Trenitalia e ATRAL, che collega in maniera veloce, economica e green la stazione Roma Termini all’aeroporto internazionale di Ciampino G.B. Pastine.

Una soluzione sempre più apprezzata da chi, per turismo o lavoro, vuole raggiungere comodamente il secondo scalo aeroportuale romano, senza lo stress da traffico o parcheggio. Una combinazione vincente, anche nel rapporto qualità-prezzo: 2,70 euro per il biglietto e circa 30 minuti di viaggio.

Nato per valorizzare l’intermodalità ferro-gomma, il Ciampino Airlink offre un nuovo modo di viaggiare utilizzando i treni regionali e il trasporto pubblico locale. Per raggiungere l’aeroporto G.B. Pastine è sufficiente salire a bordo di uno dei numerosi treni in partenza da Roma Termini per i Castelli o Cassino e scendere nella stazione di Ciampino. Qui i bus navetta attendono i viaggiatori per portarli direttamente in aeroporto. Tutti i servizi bus e treno sono accessibili alle persone a mobilità ridotta.

Il servizio offre 77 collegamenti quotidiani nei giorni feriali (40 da Ciampino stazione a Ciampino Aeroporto e 37 per il percorso inverso) e 44 nei festivi (25 da Ciampino stazione a Ciampino Aeroporto e 19 dall’aeroporto alla stazione).

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Castelli Romani

Rocca Priora, 90mila euro dal Mise l’illuminazione al LED del campo sportivo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ROCCA PRIORA (RM) – Al campo sportivo Monte Fiore arrivano proiettori di alta potenza e tecnologia LED grazie ad un contributo di 90mila euro concesso dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) ai comuni come Rocca Priora che hanno presentato progetti nel campo dell’efficientamento energetico e dello sviluppo territoriale sostenibile.

“Sport ed efficientamento energetico – commenta il Sindaco Anna Gentili – sono due tra le priorità negli impegni della nostra Amministrazione Comunale. Con questo progetto, di cui siamo molto orgogliosi, riusciamo a concretizzare sia il rilancio della struttura sportiva di Monte Fiore, che rappresenta un’eccellenza nel suo genere, e sia l’attenzione verso una politica di gestione di Rocca Priora sempre più green”.

Il contributo, attribuito al Comune sulla base della popolazione residente, permetterà di fare un adeguamento dell’impianto elettrico già presente al Centro Sportivo Comunale Monte Fiore con la sostituzione di fari di illuminazione sia del campo e sia della pista di atletica.

“Grazie a questo importante e sostanzioso contributo del MISE – spiega l’Assessore Claudio Fatelli – si accendono nuovi riflettori più potenti e più sostenibili sulla nuova stagione del Rocca Priora Calcio, che con la prima vittoria in casa ha celebrato alla grande il ritorno dopo quattro anni nel campionato di Promozione. Da oggi possiamo avere un nuovo impianto d’illuminazione che ci permetterà di avere un grande risparmio sia in termini economici e sia in termini energetici. Ora siamo già al lavoro sul progetto con cui realizzeremo a Monte Fiore anche una nuova copertura delle tribune”.

“Particolarmente contenta di questo risultato – commenta il Vice Sindaco e Assessore all’Ambiente Carmen Zorani e Flavio Pucci, consigliere comunale delegato alle manutenzioni pubbliche – che va a sostenere il nostro impegno verso il rispetto dell’ambiente e l’attenzione verso le strutture sportive”.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Castelli Romani

Lanuvio, appuntamento su rigenerazione urbana e recupero edilizio

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

L’Amministrazione comunale di Lanuvio promuove un incontro aperto sulla Rigenerazione Urbana e il Recupero edilizio L.R. n.7/2017.

L’appuntamento è fissato per mercoledì 18 Settembre 2019 ore 18 presso la Sala del Consiglio Comunale di Lanuvio inVia Roma, 20. Interverranno: Luigi Galieti – Sindaco di Lanuvio, Andrea Volpi – Ass. Urbanistica Comune di Lanuvio, Arch. Marlen Frezza – Resp. Settore Tecnico Comune di Lanuvio, Arch. Massimo Cerasoli Tecnico Incaricato sulla Rigenerazione Urbana.

“L’incontro, scrive in una nota Andrea Volpi – Assessore all’Urbanistica, ha l’obiettivo di informare i cittadini di Lanuvio circa le opportunità previste dalla legge regionale. Sarà inoltre l’occasione per fare il punto sulle iniziative di recupero e pianificazione promosse dall’Amministrazione comunale”.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Settembre: 2019
L M M G V S D
« Ago    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it