Connect with us

Roma

Covid-19, emergenza famiglie bisognose: l’associazione Botteghe Romane con Croce Rossa di Roma e Primo Municipio: “Una mano tesa a chi ha bisogno”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

L’Associazione Botteghe Romane che tutela e mantiene i negozi di vicinato di Roma ha iniziato una raccolta di generi alimentari di prima necessità da destinare alle famiglie bisognose che in questo periodo sono in seria difficoltà a causa dell’emergenza Coronavirus. 300 kg di pasta, 300 kg. di pomodori pelati, 200 litri di olio, caffè e altri generi alimentari saranno consegnate a Croce Rossa Italiana di Roma grazie alla collaborazione con il Primo Municipio di Roma.

“Sebbene molte delle loro attività siano attualmente chiuse, molti nostri soci hanno espresso subito una grande solidarietà che riflette la loro vicinanza a chi soffre: in pochissimi giorni abbiamo ottenuto generose donazioni di più o meno 4000 confezioni di prodotti alimentari che andranno ad aiutare le famiglie”, dice il Presidente di Botteghe Romane Enrico Corcos che ringrazia di cuore chi ha aderito finora: Canova Piazza del Popolo, i ristoranti “Baccano” e “La Zanzara”, il ristorante “Il Matriciano”, il Panificio Pietro e Andrea Roscioli, l’ Antica Macelleria Annibale, Monini Spoleto ( che, sebbene non nostro socio, si è voluto unire all’iniziativa), la torrefazione Trombetta “sperando di raccogliere altrettante donazioni nei prossimi giorni di emergenza”.

“Come Croce Rossa di Roma – dice la Presidente Debora Diodati – siamo grati per questa donazione e con i nostri Volontari cercheremo di andare incontro alle richieste che ci arrivano in questo periodo da molte famiglie, oltre che sostenere con i prodotti alimentari donati le nostre cucine che preparano pasti per le persone senza dimora e che vengono distribuiti dalle nostre Unità di Strada. Il momento oltre che sul piano sanitario è molto complesso anche dal punto di vista sociale e queste iniziative di solidarietà sono per tutti noi impegnati nel volontariato un prezioso aiuto”.

“E’ un periodo molto difficile per tutti, molte famiglie hanno perso le loro fonti di reddito e sono in grande difficoltà, e quindi c’è bisogno di tutte le risorse a disposizione. – pubbliche e private – per affrontarlo e superarlo” commenta la Presidente del Municipio Roma I Centro, Sabrina Alfonsi. “Il tessuto commerciale e produttivo del nostro territorio si è sempre dimostrato assai generoso nel sostenere le iniziative a favore di chi ha bisogno, e quella di oggi ne è la dimostrazione ulteriore. Ringrazio l’Associazione Botteghe Romane e tutti gli imprenditori che hanno aderito all’iniziativa”.

“Il Primo Municipio – concludono gli Assessori Emiliano Monteverde e Anna Vincenzoni – è impegnato da settimane in una incessante attività di informazione alla cittadinanza e nel mettere in rete le decine e decine di iniziative realizzate dalle numerose realtà associative che lavorano nel territorio. Iniziative che, insieme a quelle realizzate in collaborazione con i nostri partner istituzionali, trai qualii Croce Rossa di Roma che ringraziamo per il consueto impegno, contribuiscono a realizzare un insieme significativo

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Castelli Romani

Albano Laziale, superenalotto: sfiorato il jackpot di oltre 45 milioni di euro

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ALBANO LAZIALE (RM) – Jackpot del SuperEnalotto sfiorato nel Lazio. Nel concorso di lunedì 1 giugno – anticipo dell’estrazione del 2 giugno, Festa della Repubblica – ad Albano Laziale, in provincia di Roma, é stato centrato un “5” da 35.476,31 euro.

La schedina vincente è stata convalidata alla Tabaccheria di via Vivaldi 22

La caccia al “6”, invece, prosegue e nel concorso di domani verranno messi in palio 46,2 milioni di euro. L’ultimo “6” è stato centrato il 28 gennaio ad Arcola, in provincia di La Spezia, mentre nel Lazio, come riporta Agipronews, il Jackpot manca invece dal 2012 quando furono realizzati due 6, entrambi a Roma, uno da 25,8 milioni a maggio e un altro da 18,8 milioni ad agosto.

Continua a leggere

Roma

Roma, Raggiate quotidiane: ti sfiduciano? E io ti nomino mia delegata. Domani manifestazione di protesta del centrosinistra al IV Municipio

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ROMA – Manifestazione davanti il IV Municipio quella indetta dalle forze del centro sinistra per protestare contro il provvedimento della sindaca Raggi che ha nominato la presidente sfiduciata del IV Municipio a delegata del sindaco per la gestione dello stesso Municipio.

“Domani 4 giugno sarò davanti al IV Municipio, in via Tiburtina, per partecipare alla manifestazione indetta dalle forze del centro sinistra contro la nomina della ex Presidente Della Casa a delegata della Sindaca, dopo la sfiducia del suo stesso consiglio. – Fa sapere Sabrina Alfonsi, Presidente del Municipio Roma I Centro – Era già inaccettabile la nomina dell’ex Presidente Torelli a Commissario in XI Municipio, – prosegue Alfonsi – dopo essere stato sfiduciato: ma almeno in quel caso Torelli era stato sfiduciato dall’opposizione. Quello che sta accadendo in IV Municipio rasenta l’assurdo e il grottesco: la Presidente Della Casa è stata sfiduciata dai suoi stessi Consiglieri ed è gravissimo che la Sindaca ritenga di nominarla sua delegata, senza alcun rispetto del voto del Consiglio, dei cittadini, del territorio. Alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle romano hanno avuto l’ardire di affermare che questa consiliatura è stata una sorta di selezione della classe dirigente, e io mi chiedo: ma veramente hanno fatto questo sulla pelle della città? Dei cittadini? Dopo il III e l’VIII Municipio, sono caduti l’XI e il IV. Una chiara evidenza delle contraddizioni interne e dell’incapacità di amministrare dei Cinque Stelle. Ed ora anche il XII traballa. Fino a quando dovremo assistere a tutto questo? Basta improvvisazione, la città si governa con la competenza e con rispetto del voto degli eletti e dei cittadini”. Così in una nota Sabrina Alfonsi, Presidente del Municipio Roma I Centro”.

Continua a leggere

Litorale

Civitavecchia, al via i test sierologici per i militari della Capitaneria di porto

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

CIVITAVECCHIA (RM) – Iniziati all’ospedale San Paolo i test sierologici per il personale della Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Civitavecchia che sta coordinando l’indagine di sieroprevalenza sul personale che opera lungo l’intero litorale laziale e che ha interessato non solo il personale di Civitavecchia, Santa Marinella e Ladispoli, ma anche quello dei dipendenti Comandi di Roma-Fiumicino e Gaeta.

Lo screening, su base volontaria, è stato e verrà effettuato con la collaborazione della ASL Roma 4 in ottemperanza alle indicazioni operative della Direzione Salute della Regione Lazio e vedrà il coinvolgimento di circa 120 militari e civili che prestano servizio a Civitavecchia e presso le varie sedi presenti sul territorio costiero di riferimento.

L’Ammiraglio Vincenzo Leone, Comandante regionale, ringrazia, a nome di tutto il personale, le strutture sanitarie delle ASL di riferimento ed il personale dell’Ospedale San Camillo Forlanini di Roma coinvolti nei test di sieroprevalenza della Guardia Costiera del Lazio.

Continua a leggere

I più letti