Connect with us

Cronaca

DORNO: COCAINA O SCHERZETTO?

Clicca e condividi l'articolo

“Il Conte Dracula” e “Frankenstein”, per ricevere le visite dai propri clienti, utilizzavano un telefono cellulare che nel corso del fermo dei due pusher è spesso suonato

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Redazione

Dorno (PV) – La notte di HALLOWEEN, la notte di streghe e fantasmi, è stata fatidica a due giovani, M. M. cl. 1992 di Dorno (PV) e T. S. cl.1990 di origini albanesi, ma residente a Tromello (PV), che mascherati rispettivamente dal “Conte Dracula” e da “Frankenstein” (di lì a poco infatti avrebbero dovuto partecipare ad una festa in un noto locale della zona), ricevevano i clienti presso l’abitazione di Dorno. Ai vari clienti, che suonavano con la tipica frase “dolcetto o scherzetto”, i due spacciatori rispondevano invece che con le caramelle, consegnando dosi di cocaina o di marijuana. I Carabinieri di Garlasco, guidati dal Cap. Rocco PAPALEO, fingendosi clienti, dopo aver proferito la citata parola d’ordine, hanno suonato alla porta e dopo avere proferito la nota frase e ricevuto la sostanza dai due spacciatori, invece della banconota da 50,00 Euro, hanno messo loro le manette ai polsi. L’operazione avvenuta nella notte di Ognissanti ha permesso di sequestrare ai due malviventi, nr.22 involucri contenenti sostanze stupefacenti tipo cocaina e più di 50 grammi di marijuana, oltre alla somma di 250,00 Euro provento dell’attività di spaccio.

“Il Conte Dracula” e “Frankenstein”, per ricevere le visite dai propri clienti, utilizzavano un telefono cellulare che nel corso del fermo dei due pusher è spesso suonato. Ora sono in corso accertamenti finalizzati a identificare il grande numero di acquirenti che prenotavano le dosi e poi le andavano a ritirare presso l’abitazione. Nel corso del servizio di osservazione, che successivamente ha portato al fermo dei due giovani spacciatori, è stato anche individuato un operaio 27enne residente a Dorno (PV), sorpreso fuori dell’abitazione in attesa del proprio turno per il “DOLCETTO SCHERZETTO”, lo stesso è stato segnalato quale assuntore di sostanze stupefacenti alla Prefettura di Pavia. Gli arrestati in regime di detenzione domiciliare, sono in attesa del rito direttissimo, che verrà disposto dall’A.G. di Pavia.   

Print Friendly, PDF & Email

Cronaca

Passo Corese: donna si sente sola, chiama i Carabinieri per un po’ di compagnia e loro la raggiungono a casa

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

PASSO CORESE (RI) – Nel tardo pomeriggio di ieri, la Sig.ra Ivana, domiciliata a Passo Corese, 72enne, ha chiamato i Carabinieri perché si sentiva sola.

Il centralinista di turno, percepito lo stato particolarmente triste nel quale si trovava la Signora, ha avvisato il Ten. Carmelo Ceraolo, Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia, il quale, unitamente al Comandante della Stazione CC di Passo Corese Luogotenente Rosario Caliendo e al Maresciallo Giuseppe Farinelli, Addetto alla Stazione di Fara Sabina, si è recato immediatamente presso il domicilio della Signora Ivana, donandole il calendario storico del 2021.

La donna, commossa dal gesto, ha ringraziato i militari e ha espresso loro il cordoglio per l’uccisione del Carabiniere Iacovacci in Congo.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Cronaca

Milano, arrestati i 10 componenti della banda criminale dei bancomat

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Tra febbraio 2017 e aprile 2019 sono 73 gli assalti portati a compimento dal sodalizio in Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Lazio, con un bottino che supera i 3, 5 milioni di euro

MILANO – Alle prime ore di questa mattina i Carabinieri del Comando Provinciale di Milano, a conclusione di una lunga attività di indagine, hanno arrestato i dieci componenti della banda criminale responsabile di aver assaltato diversi sportelli bancomat in tutta Italia.

In manette 10 persone ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di un numero indeterminato di furti di denaro contante presso gli sportelli ATM di istituti di credito su tutto il territorio nazionale mediante assalto con miscela esplosiva, riciclaggio ed altro.

Le indagini, condotte dal Nucleo Investigativo e dirette dalla Procura della Repubblica di Milano, hanno consentito di disarticolare un sodalizio, i cui capi ed organizzatori abitano e sono cresciuti nel quartiere “Pilastro” di Bologna, specializzato nella realizzazione di assalti notturni in danno di sportelli bancomat.

Le violente esplosioni causate per scardinare gli sportelli bancomat hanno spesso provocato ingenti danni alle strutture e in alcuni casi con conseguenze di inagibilità ad interi edifici.

Tra febbraio 2017 e aprile 2019 sono 73 gli assalti portati a compimento dal sodalizio in Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Lazio, con un bottino che supera i 3, 5 milioni di euro.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Cronaca

Emilio Orlando, una firma della cronaca sull’Albo dei Giornalisti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Il giornalista Emilio Orlando figura nuovamente nell’albo dell’Ordine dei Giornalisti del Lazio come pubblicista dopo che nel 2019 il suo nominativo non compariva nell’elenco dell’Ordine dei Giornalisti.

A quanto risulta oggi la sua posizione di iscritto è regolare. Emilio Orlando svolge attività giornalistica principalmente su casi di cronaca nera e di giudiziaria e spesso è ospite di trasmissione televisive.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

I più letti