Connect with us

Scienza e Tecnologia

Facebook, in arrivo il pulsante per condividere direttamente su Whatsapp

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Condividere i post da Facebook a Whatsapp sarà un’operazione sempre più rapida. Secondo un’indiscrezione del sito “Gadgets Now”, infatti, sembrerebbe che le aziende di proprietà di Mark Zuckerberg starebbero convergendo verso una nuova funzionalità che punterebbe tutto sul rendere più immediato inviare messaggi dal social network alla piattaforma di instant messagging. Ma in che modo dovrebbe funzionare tale feature? La risposta più probabile, anche se tutto resta da confermare, è che il post pubblicato su Facebook, possa essere condiviso con i contatti della chat. Secondo quanto riporta sempre “Gadgets Now”, questa nuova opzione potrebbe essere abilitata in prima battuta solo a livello business: ovvero su tutti quei contenuti di Facebook Marketplace o della nuovissima WhatsApp business, per poi essere allargata alla platea degli utenti social. In realtà già oggi, ognuno è libero di scegliere come condividere un post, semplicemente copiando il link ed incollarlo manualmente. Ma è un’operazione meno intuitiva, dunque, visti i tempi ultraveloci che impone la tecnologia digitale, limitata a qualcosa che si vuole veramente diffondere. Con il tasto apposito, tale operazione diverrebbe un nuovo automatismo. Entrando nel dettaglio, a breve sarà possibile trovare nella schermata di Facebook, quattro voci: scrivi post, condividi ora, invia su Messenger e spedisci su Whatsapp. Questa eventuale condivisione è figlia del business, perché ogni post condiviso porterebbe nuovo traffico alle pagine di Facebook, di conseguenza un aumento di visualizzazioni delle proposte pubblicitarie. Insomma, nel futuro del social network e della piattaforma di instant messagging la parola d’ordine sarà rapidità assoluta, e se tali voci fossero confermate in via ufficiale, divulgare i contenuti diffusi su Facebook sarebbe ancora più semplice.

F.P.L.

Scienza e Tecnologia

L’advertising native secondo l’esperienza di Gianpio Gravina

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 3 minuti
image_pdfimage_print

Una delle tematiche sulle quali si discute molto negli ultimi tempi è quella relativa alla pubblicità digitale. Si tratta di temi molto interessanti, che sono protagonisti, specialmente negli ultimi anni, di una vera e propria rivoluzione, determinata soprattutto da numerosi cambiamenti che hanno interessato la diffusione della tecnologia. Nell’ambito dell’advertising, in particolare, un ruolo essenziale sta svolgendo sempre di più quella che viene denominata pubblicità native. A spiegare le novità in questo settore è stato Gianpio Gravina, CEO dell’agenzia digitale Publicom, che ha svelato di che cosa si tratta quando si parla di contenuti native nel settore pubblicitario.

L’esperienza di Gianpio Gravina

Gianpio Gravina si è laureato nel 2010 al Politecnico di Milano in Ingegneria delle Telecomunicazioni. Ha iniziato il suo percorso professionale in Capgemini, impegnandosi nella gestione per Vodafone Global della piattaforma MMS.

Nel 2012, forte di questa sua esperienza lavorativa, ha fondato a Milano Publicom, una web agency che all’inizio era orientata più nell’ambito tecnologico in generale e poi si è avvicinata sempre di più al settore pubblicitario.

Nel 2016 ha seguito dei corsi di perfezionamento allo IAB UK a Londra e ha conseguito diverse certificazioni Google. Nel 2017 Gravina ha avuto modo di consolidare le partnership con delle società a forte vocazione digitale. Fra queste dobbiamo ricordare ITSimplycom e, a Cagliari, Relive Communication.

Nel 2018 è stato eletto nel consiglio direttivo del gruppo giovani di Confcommercio di Milano. Oggi si occupa di coordinare una squadra di 20 collaboratori che lavorano in vari Paesi in tutto il mondo. Publicom si contraddistingue sempre di più per il suo metodo professionale, che è orientato sulla comprensione delle esigenze degli utenti e sulla specificazione del business delle aziende che si rivolgono a tale web agency. Il valore aggiunto di questa agenzia di comunicazione è rappresentato dalla possibilità di unire più competenze e più esperienze in un unico grande ed esperto contenitore, per rispondere alle più disparate necessità.

Infatti l’attività di Publicom è davvero varia, visto che la società si occupa di pubblicità, di siti, di web marketing, di SEO, grafica creativa, social media marketing, monitoring & reporting.

Cosa ne pensa Gianpio Gravina sulla pubblicità native

La pubblicità nativa ha sicuramente dei vantaggi non indifferenti, come ha avuto modo di sottolineare lo stesso Gianpio Gravina. Il vantaggio più evidente consiste nel fatto che risulta veramente efficace, perché i suoi contenuti si adattano al contesto editoriale dei siti in cui la pubblicità stessa è ospitata.

È differente proprio l’approccio ai contenuti, perché quelli native vengono fatti passare come parte organica del flusso editoriale. Infatti c’è anche l’opportunità di associare i contenuti pubblicitari nella loro forma innovativa a dei testi, per rendere più estesa e più importante la comunicazione.

Le campagne native offrono alle aziende la possibilità di erogare anche contenuti display e video, sempre coerenti con il messaggio pubblicitario vicino agli interessi dell’utente. Gravina ha fatto notare che oggi si tende a discutere molto sull’invasività dei contenuti pubblicitari, per cui è importante fare in modo che questi contenuti stessi riducano l’effetto di rottura che l’utente può percepire rispetto a quando fruisce i contenuti organici.

Publicom, la web agency di Gianpio Gravina, utilizza la tecnologia programmatic, per lavorare sempre sul branding e sul remarketing, potendo mettere a punto così delle campagne pubblicitarie ottimizzate e di qualità. Infatti Gravina spiega che non si deve rinunciare agli obiettivi quantitativi e qualitativi dell’advertising. Più che altro bisogna puntare su una maggiore flessibilità dal punto di vista creativo, combinando sempre di più e in maniera più puntuale immagini, video e testi.

Tutto chiaramente tenendo conto del sito in cui i contenuti stessi vengono ospitati. Per Gravina si tratta di una pubblicità con elevati livelli di scalabilità.

Continua a leggere

Scienza e Tecnologia

Xbox & Bethesda Games Showcase, 12 mesi di grande gaming

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 14 minuti
image_pdfimage_print

All’Xbox & Bethesda Games Showcase, è stata annunciata un’incredibile lineup di giochi, con contenuti diversificati rivolti a un’ampia platea di giocatori. Lo show di quest’anno ha mostrato le novità previste su Xbox nel prossimo anno: a partire da questa settimana con Microsoft Flight Simulator, Xbox punta a rilasciare lanci e update di contenuti su base mensile. Lo showcase ha avuto come protagonisti più di 30 titoli in arrivo su Xbox Game Pass nei prossimi 12 mesi, il meglio tra le centinaia di contenuti attesi per il 2022/2023. Un’ulteriore conferma di quanto il servizio in abbonamento Xbox Game Pass sia il modo più semplice per scoprire nuovi giochi, con accesso su console, PC o via cloud. Inoltre, l’Xbox & Bethesda Games Showcase ha rivelato una strepitosa lineup di videogames prevista su Xbox nel 2023: dall’attesissimo Redfall sino a Minecraft Legends, da Forza Motorsport, il racing game più tecnicamente avanzato di sempre, sino ad arrivare all’open-world RPG più aspettato degli ultimi 20 anni, Starfield. Le novità di Xbox per il prossimo anno sono davvero tante. Oltre a titoli realizzati da partner di tutto il mondo, come Diablo IV, è stata annunciata una partnership tra Xbox Game Studios e Kojima Productions per la realizzazione di un nuovo titolo; inoltre, grazie alla collaborazione con Riot, alcuni dei giochi più popolari al mondo, tra cui League of Legends e Valorant, saranno disponibili su Xbox Game Pass. Di seguito vi proponiamo il video dell’intero evento.

Ma andiamo ad esaminare tutti i titoli nello specifico: Microsoft ha dato inizio alla sua carrellata di presentazioni con Redfall, uno dei titoli più attesi dal pubblico per questa manifestazione. Redfall è uno sparatutto cooperativo open-world a tema horror sviluppato da Arkane Austin. Il gioco è ambientato in Massachusetts e ruota intorno alla caccia ai vampiri e alle creature soprannaturali. Durante il trailer viene presentato un ricco spaccato di gameplay che mostra un po’ di “tiro al vampiro” cooperativo e quattro personaggi giocabili. L’uscita del gioco è prevista nel 2023 su PC e console Xbox, anche come parte del Game Pass.

Di seguito è stato presentato Silksong, il seguito dell’acclamato Hollow Knight. Il software era stato annunciato per la prima volta nel 2019 e da allora le notizie non sono state molte. Lo showcase di Microsoft & Bethesda ha presentato un nuovo trailer di gameplay, ma non è stata fornita una data di uscita.

Poi è stata la volta del nuovo gioco del creatore di Rick e Morty, High on Life è firmato da Squanch Games di Justin Roiland. High on Life rappresenta il terzo titolo dello studio, dopo Trover Saves the Universe e Space Heroes ed uscirà nel 2022.

Il primo annuncio bomba dell’evento è stato quello di una partnership tra Microsoft e Riot Games, che vedrà l’arrivo su Game Pass dell’intero catalogo di Riot Games. Divenuta famosa soprattutto grazie al MOBA League of Legends, Riot Games ha poi espanso il suo orizzonte con ulteriori giochi dedicati allo stesso universo, come League of Legends Wild Rift (la versione mobile di LoL), Legends of Runeterra (gioco di carte), Teamfight Tactics (gioco tattico a turni) e con lo sparatutto competitivo Valorant. A partire dal prossimo inverno tutti questi giochi saranno disponibile su Xbox Game Pass. E dato che si tratta per lo più di titoli free to play, i possessori di abbonamento Game Pass riceveranno dei contenuti bonus all’interno di ciascun gioco. Di seguito la lista di tutti questi contenuti nel dettaglio.

League of Legends (PC) – Tutti i campioni sbloccati
League of Legends Wild Rift (Mobile) – Tutti i campioni sbloccati
Legends of Runeterra (PC e Mobile) – Foundation Set sbloccato
Teamfight Tactics (PC e Mobile) – Piccole Leggende sbloccate
Valorant (PC) – Tutti gli agenti sbloccati

Seguito dell’acclamatissimo A Plague Tale: Innocence, A Plague Tale: Requiem era già apparso nel corso del Tribeca Game Show, ma si è mostrato anche all’Xbox & Bethesda Games Showcase con un trailer di gameplay decisamente imponente. I protagonisti sono sostanzialmente gli stessi del primo episodio: Amicia, suo fratello Hugo, un medioevo impietoso e violento e… la peste portata da orde infinite di ratti che sciamano dappertutto e provengono da ovunque. Il gioco sarà realizzato in Unreal Engine 5 e darà peso al combattimento oltre che a dinamiche puramente stealth. La data di uscita non è stata precisata, ma la finestra di lancio è il 2022. Il gioco farà parte del programma Xbox Game Pass sin dal Day One.

Forza Motorsport tornerà con un nuovo episodio di una delle serie che sono diventate nel tempo il simbolo di Microsoft. Il gioco ha fatto la sua comparsa allo showcase con un corposo trailer di gameplay. Come sempre il gioco farà del dettaglio grafico e del buon uso delle tecnologie d’avanguardia suoi punti cardine. Gli sviluppatori hanno tenuto un breve intervento sul palco per discutere delle migliorie grafiche apportate con il Ray Tracing, del grande realismo fisico che caratterizzerà le corse e anche altri elementi di dettaglio, riguardanti il fattore meteorologico, il ciclo giorno/notte, i danni alla carrozzeria e l’esteso e minuzioso sistema di personalizzazione delle auto. Forza Motorsport uscirà per PC e console Microsoft nella primavera del 2023 e farà parte del programma Xbox Game Pass fin dal Day One.

Microsoft Flight Simulator riceverà un’edizione estesa con tanti nuovi modelli aerei e altre aggiunte in occasione del quarantesimo anniversario della serie. Microsoft Flight Simulator 40th dovrebbe arrivare a novembre 2022 e conterrà un ampio parco di veicoli da pilotare, tra ultraleggeri, elicotteri, alianti e molto altro. Come gradita (ed inattesa) aggiunta, Microsoft ha mostrato, in un breve trailer, un velivolo… molto particolare che si potrà pilotare in Microsoft Flight Simulator, stiamo parlando del Pelican di Halo, che è stato aggiunto sin dal termine della conferenza.

Overwatch 2, seguito dell’acclamatissimo sparatutto in prima persona competitivo di Blizzard Entertainment, uscirà il 4 ottobre 2022 e sarà Free to Play! Il trailer di gameplay mostra Junker Queen, una dei nuovi eroi giocabili introdotti con il secondo episodio. La combattente rivestirà il ruolo di tank e sarà armata di uno shotgun e di una robusta ascia a due mani. Si tratta di un personaggio già presentato all’interno della lore di Overwatch e ben noto ai giocatori: solo che ora diventa giocabile e costituisce il 34-esimo eroe reso disponibile ai giocatori dall’inizio della serie.

Blizzard Entertainment terrà un evento esclusivamente dedicato a Overwatch 2 il 16 giugno 2022 alle 19.00. In tale sede verranno probabilmente svelati nuovi dettagli non solo sui personaggi, ma anche sulla Closed Beta, sul PvE e altri contenuti relativi alle stagioni. Restate sintonizzati

Aell’Xbox & Bethesda Showcase ha fatto il suo debutto una nuovissima proprietà intellettuale. Ara History Untold è il nuovo gioco strategico a turni di Oxide che promette una sorta di “rivoluzione del genere“.Le scelte del giocatore possono influenzare pesantemente il mondo e l’esperienza di gioco. Il trailer mostrato è puramente cinematico e sfortunatamente non rivela alcun dettaglio sul gameplay effettivo del gioco, oltre a non lasciare neppure un indizio sulla data di uscita. Si sa comunque che il gioco uscirà per PC e farà parte del programma Game Pass fin dal Day One.

Nuovo trailer anche per The Elder Scrolls Online, che si è recentemente arricchito di una nuova espansione e una nuova regione. High Isle è già disponibile da diversi giorni per PC, Mac e Google Stadia e sarà disponibile in versione console a partire dal 21 giugno 2022.

L’espansione The Pitt per Fallout 76 era stata già annunciata, ma è apparsa all’Xbox & Bethesda Showcase con uno story trailer. Qui si preannuncia il ritorno ad una Pittsburgh post-atomica dilaniata dalla lotta tra due fazioni: i Fanatici e l’Unione. L’aggiornamento, ovviamente, prevede una moltitudine di nuovi contenuti quali armi, armature e altri oggetti. The Pitt uscirà a settembre 2022 e sarà disponibile gratuitamente ai giocatori di Fallout 76 su tutte le piattaforme, ovvero PC, PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One e Xbox Series X/S.

L’aggiornamento Hot Wheels per Forza Horizon 5 introduce anche su questo episodio della serie il brivido delle piste impossibili ispirate alle omonime macchine giocattolo targate Mattel. Questa espansione, in uscita il 19 luglio 2022 prevede anche un piccolo editor per la creazione di piste personalizzate, che possono poi essere rese disponibili all’utenza online.

Ark 2 è stato presentato all’Xbox & Bethesda Showcase attraverso uno spettacolare trailer che si è rivelato puramente cinematico, ma decisamente incisivo. La presentazione del gioco all’evento era stata già annunciata, ma quelli che si aspettavano di vedere sequenze di gameplay sono rimasti delusi in favore di un video decisamente spettacolare in cui la fanno da padroni i veri protagonisti del gioco. Ovvero dinosauri dalle dimensioni impressionanti… e Vin Diesel! Sappiamo infatti che l’attore figurerà nel gioco, che sarà realizzato mediante il motore di nuova generazione Unreal Engine 5. Purtroppo il trailer non ha nemmeno dato indizi sui contenuti del gioco né sulla data esatta di uscita. Restano confermate la finestra di lancio (2023) e la presenza del gioco su Xbox Game Pass sin dal Day One.

Scorn è il gioco ideale per chi cerca le emozioni forti. Questo gioco horror sci-fi, visivamente ispirato alle opere di H.R. Giger, presenta delle atmosfere cupe e desolate, che si mescolano con un’abbondanza di scontri violenti, smembramenti e spargimenti di sangue insieme a… ossa e parti del corpo. Scorn uscirà il 21 ottobre 2022 su PC e in esclusiva console su Xbox Series X/S. Farà inoltre parte del programma Xbox Game Pass sin dal Day One.

Pubblicato da Kepler e sviluppato da A44 (Ashen), Flintlock – The Siege of Dawn trasporta i giocatori in un mondo violento e dalle atmosfere cupe. Qui il corpo a corpo, la magia e le armi da fuoco sono protagonisti di feroci scontri, che vengono delineati dal trailer di gameplay mostrato all’Xbox & Bethesda Showcase. La protagonista del gioco, Nor Vanek, fa parte di un gruppo noto come Coalizione e il suo compito è salvare l’Umanità dalle inarrestabili orde di non morti che si sono riversate fuori dalla Porta dell’Aldilà. Flintlock – The Siege of Dawn uscirà nei primi mesi del 2023 per PC, PlayStation e Xbox, dove farà parte del programma Xbox Game Pass fin dal Day One.

Il team di Minecraft ha svelato all’Xbox & Bethesda Showcase Minecraft Legends, l’avventura strategica a “mattoncini”, spin-off del celeberrimo builder game targato Mojang. In quest’avventura il protagonista dovrà condurre le sue legioni per sventare un assalto di Piglin ed evitare che l’Overworld venga sopraffatto dal Nether. Nel gioco assisteremo ad uno sviluppo del protagonista, che combatterà in prima persona migliorando e potenziando il proprio equipaggiamento, ma ci confronteremo anche con delle sezioni strategiche, in cui impartire ordini ai soldati e guidare una battaglia da veri condottieri. Insomma, un mix di familiarità e di novità per questo titolo, volto ad espandere l’universo a mattoncini che ha conquistato un enorme consenso da parte del pubblico. Minecraft Legends uscirà nel 2023 per PC, PS4, PS5, Nintendo Switch, Xbox One, Xbox Series X/S e farà parte sin dal Day One del programma Xbox Game Pass.

Poi è stato il turno di Lightyear Frontier, un builder game sviluppato da Frame Break che richiama molto le atmosfere di No Man’s Sky. Alla guida di un mech dovremo esplorare un ambiente alieno, raccogliere risorse e costruire strutture per creare un ambiente autonomo e vivibile, atto ad ospitare una colonia terrestre. Il gameplay è di tipo sandbox e vedrà il giocatore impegnato non solo a costruire una base, ma anche a gestire e coltivare una fattoria aliena e a ricercare potenziamenti per il proprio mech. Lightyear Frontier raggiungerà il mercato in modalità Early Access nel 2023, per PC, Xbox One e Xbox Series X/S. Farà inoltre parte del programma Xbox Game Pass fin dal Day One.

All’Xbox & Bethesda Showcase è stato annunciato anche il porting per console di Gunfire Reborn, già presente per PC in versione Steam e per dispositivi mobile. Gunfire Reborn è un roguelike con un gameplay da sparatutto in prima persona, in cui i protagonisti sono animali armati fino ai denti che si fanno strada tra nemici e boss imponenti, attraversando livelli generati proceduralmente. Il gioco arriverà su Xbox Series X/S nell’ottobre del 2022 e sarà disponibile anche nell’ambito del programma Xbox Game Pass.

The Last Case of Benedict Fox, titolo pubblicato da Rogue Games e sviluppato da Plot Twist, è un’avventura di stampo Metroidvania con un gameplay soulslike per quanto attiene al combattimento. Il gioco è ispirato alle atmosfere di H.P. Lovecraft e si baserà molto sul cupo tenore della narrazione, enigmi, rivelazioni sconcertanti e altri elementi capaci di tenere il giocatore col fiato sospeso. Il gioco arriverà nella primavera del 2023 per PC e Xbox Series X/S, come parte del programma Xbox Game Pass sin dal Day One.

As Dusk Falls, sviluppato da Interior Night, si basa soprattutto su una narrazione intensa ed emozionale. Nell’arco di più di 30 anni, copre le vicende di due famiglie statunitensi, che vengono narrate con un occhio di riguardo all’approfondimento e introspezione dei personaggi. A tal riguardo vale la pena di precisare che il gioco può essere giocato da soli, ma anche con una coop che prevede fino a otto giocatori. La presentazione ha fornito anche una data di uscita: As Dusk Falls sarà disponibile dal 19 luglio 2022 per PC e Xbox Series X/S, come parte del programma Xbox Game Pass sin dal Day One.

Naraka Bladepoint, un popolare battle royale sviluppato da 24 Entertainment, che aveva fatto il suo debutto su Steam nell’agosto del 2021, arriverà anche su console Xbox il 23 giugno 2022. Per l’occasione, viene introdotta anche una campagna single player, oltre all’aggiunta di numerose armi in un corposo pacchetto aggiuntivo. Il gioco supporterà il cross-platform, dando così la possibilità ai giocatori di giocare insieme anche se da piattaforme diverse e sarà disponibile come parte del programma Xbox Game Pass sin dal lancio di questa versione, il giorno 23 giugno 2022.

Sviluppato da Obsidian Entertainment, Pentiment è un gioco di ruolo ambientato nel XVI secolo. Con uno stile grafico estremamente particolare, il gioco è curato da Josh Sawyer, già direttore di capolavori come Pillars of Eternity e Fallout: New Vegas. Pentiment presenta un mondo illustrato ispirato ai manoscritti miniati e alle stampe xilografiche in un periodo in cui l’Europa era il crocevia di grandi cambiamenti politici e religiosi. Il protagonista è Andreas Maler, un maestro d’arte coinvolto in storie di omicidi, scandali e intrighi nelle Alpi Bavaresi. Pentiment conduce il giocatore a scoprire l’Europa del XVI secolo attraverso una prospettiva estremamente peculiare, quella di un maestro d’arte dell’epoca. La grafica ricalca lo stile dei manoscritti e dei primi libri stampati, presentando un vivace e variegato cast di personaggi nel corso dell’esplorazione della città di Tassing e della vicina abbazia di Keirsau. Le decisioni prese durante la partita avranno un grande impatto sul futuro della comunità. Pentiment uscirà a novembre del 2022 su PC e Xbox e farà parte sin dal Day One del programma Xbox Game Pass.

L’Xbox & Bethesda Showcase ha confermato l’arrivo della versione definitiva di Grounded, che si trovava in accesso anticipato sin dal 2020 su PC e Xbox One. Il gioco uscirà sulle stesse piattaforme nel settembre 2022. Inoltre, farà parte del programma Game Pass fin dal Day One. Grounded è sviluppato da Obsidian Entertainment ed è un originale survival multiplayer in cui i giocatori interpretano dei ragazzi miniaturizzati che devono sopravvivere alle micidiali insidie “entomologiche” riservate da un normale giardino ad un essere di proporzioni microscopiche. Farfalle, millepiedi, ragni, tutto diventa un potenziale pericolo. Nella storia completa del gioco, che arriverà con la release, i giocatori dovranno scoprire, da soli o in gruppo, la chiave del mistero alla base della loro trasformazione. Nel contempo dovranno difendersi dai nemici utilizzando armi e difese varie e costruendo una base che andrà poi resa sicura dagli attacchi degli insetti.

Ereban: Shadow Legacy è una nuovissima IP, proveniente dallo studio indipendente Baby Robot Games, sotto la produzione di Raw Fury. Il gioco è un platform con dinamiche stealth ed action, ambientato in un futuro molto cupo. La protagonista, Ayana, appartiene ad una razza ormai estinta, di cui è l’ultima discendente, rimasta dormiente per molto tempo. In un futuro dominato da entità robotiche non certo benigne, Ayana si muoverà nelle ombre per aggredire di sorpresa i nemici e neutralizzarli con le sue particolari abilità; oppure per scivolare inosservata e sparire nelle ombre avvalendosi anche delle occasioni di furtività offerte dallo scenario. Trattandosi di un annuncio a sorpresa, relativo ad un progetto ancora in lavorazione, non è stata fornita neppure una finestra di lancio per questo gioco. Si sa, però, che uscirà per PC e Xbox e che sarà disponibile sin dal Day One come parte del programma Game Pass.

Un trailer cinematico di grande impatto visivo ha segnato la comparsa di Diablo IV sul palcoscenico dell’Xbox & Bethesda Showcase. Il trailer mostra un’ulteriore classe che va ad aggiungersi al carnet dei personaggi disponibili nel nuovo episodio di una delle serie più acclamate di casa Blizzard: il necromante. Dopo due minuti e quaranta di spettacolare presentazione visiva, nel tipico stile della casa californiana, giunge un altro video a spiegare gli aspetti di gameplay più importanti relativi alla nuova classe.

Uno dei primi aspetti che ci vengono presentati durante il trailer di gameplay è la possibilità di personalizzare il proprio eroe. Una novità, per una serie che ha sempre fatto dei “modelli predefiniti”, contrapposti agli “avatar personalizzabili” il proprio fiero stendardo. Tuttavia, il bisogno di adeguarsi agli standard imposti con lo scorrere del tempo (Diablo 3, il predecessore, è uscito nell’ormai lontano 2008, vale a dire quasi quindici anni fa!) per un titolo che ormai si basa moltissimo sul multiplayer, ha dettato chiaramente questo cambiamento come una necessità piuttosto che un’opzione. In Diablo IV il necromante, al pari delle quattro classi già presentate in precedenza, sarà disponibile da subito e non dovrà essere acquisito in seguito tramite l’aggiunta di DLC. Il trailer sottolinea anche la natura Open World del gioco, un’altra novità per una serie che ha sempre previsto per i suoi ambienti una struttura variabile e procedurale, ma rigidamente confinata. L’esperienza viene già da ora presentata come spiccatamente cooperativa e con un mondo condiviso: il gioco sarà giocabile in cross-platform, consentendo ai giocatori di partecipare a sessioni multiplayer indipendentemente dalla piattaforma su cui giocano. E consentirà anche una coop locale a schermo condiviso. Per finire, Diablo IV si adegua ad uno standard, già imposto precedentemente da altri giochi in cui determinate attività, denominate di Endgame, appunto, diventano disponibili solo dopo aver completato la campagna del gioco. Le Spedizioni dell’Incubo prevedono dungeon influenzati da modifiche e condizioni di difficoltà aumentata che li rendono immensamente più ostici (ma anche più remunerativi) delle loro controparti originali. L’Albero dei Sussurri proporrà obiettivi sempre diversi, simili a “taglie” a cadenza periodica, per conquistare bottini ancora più appetitosi. E il Tabellone dell’Eccellenza metterà a disposizione degli avventurieri di livello massimo nuove skill e talenti per potenziarsi oltre ogni livello concepibile da un mortale, aprendo la strada a nuove build e combinazioni speciali. Diablo IV uscirà nel 2023 per PC, PS4, PS5, Xbox One e Xbox Series X/S.

Nella settima stagione di Sea of Thieves, disponibile dal 21 luglio 2022 su PC e Xbox anche tramite Cloud, tutti coloro che vorranno prendere il mare potranno sentirsi capitani, dando il nome alle proprie navi, personalizzandole e decorandole. La settima stagione di Sea of Thieves, presentata durante lo showcase di ieri, porta con sè anche una canzone!

Ravenlok è una nuova IP presentata ieri all’Xbox & Bethesda Showcase. Sviluppato da Cococucumber (Echo Generation), Ravenlok si presenta come un’avventura ricca di elementi fantastici che sembrano citazioni più o meno esplicite alle avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie, a cominciare dallo specchio, attraversando il quale la protagonista si ritrova catapultata in un mondo alternativo. I toni di quest’avventura, però, sembrano piuttosto cupi e l’ambientazione presenta delle evidenti contaminazioni steampunk. Il gioco uscirà, in un momento imprecisato del 2023, su PC e Xbox Series X/S. Farà inoltre parte del programma Xbox Game Pass sin dal Day One.

Sviluppato da Geometric Interactive, sotto la direzione di Jeppe Carslen (Limbo, Inside), Cocoon racconta l’esplorazione di altri mondi attraverso il viaggio interdimensionale. In termini di gameplay, ciò si svolge attraverso sequenze di combattimento, platforming e risoluzione di enigmi. Cocoon uscirà nel 2023 su console Xbox e PC, e sarà incluso nel programma Game Pass sin dal Day One.

Anche Team Ninja e Koei Tecmo hanno saputo stupirci durante l’Xbox & Bethesda Showcase con un trailer tanto inaspettato quanto spettacolare di una nuova IP. Trailer puramente cinematico che non rivela, per ora, alcun indizio sul gameplay ma offre una finestra di lancio. Wo Long – Fallen Dynasty uscirà nei primi mesi del 2023, in cui il gioco uscirà su Xbox e PC e farà parte, sin dal Day One, del programma Game Pass. Non è ancora chiaro se si tratterà di un’esclusiva console o se il gioco vedrà la luce anche sulle piattaforme di casa Playstation.

Altri due annunci importanti si sono associati alle dichiarazioni di Phil Spencer riguardo l’importanza attribuita da Xbox Gaming al mercato nipponico. In questo contesto è stata presentata una delle novità più attese dal pubblico per il parco titoli Xbox. Il trittico di giochi della serie Persona che comprende gli episodi dal 3 al 5 sarà reso disponibile su Xbox Game Pass e sulle piattaforme di casa Microsoft, dopo decenni di esclusività per le console Sony. Persona 3 Portable, Persona 4 Golden e Persona 5 Royal saranno tutti disponibili per Xbox One, Xbox Series X/S e PC e nell’ambito del programma Game Pass. Il primo dei tre giochi ad apparire sul catalogo sarà proprio Persona 5 Royal, che arriverà il 21 ottobre 2022 su Xbox Series X/S e PC e sarà presente fin da subito su Xbox Game Pass.

Un altro annuncio bomba è stato il momento dedicato alla parentesi Kojima. Ad ulteriore conferma delle parole di Spencer, ma sempre con un modo di fare piuttosto criptico, Hideo Kojima, noto ed eccentrico designer giapponese (Metal Gear Solid, Death Stranding) ha registrato un messaggio in cui si esprime riguardo al misterioso progetto che sta sviluppando in collaborazione con Microsoft. Ecco il testo del suo messaggio: “Esiste un gioco che ho sempre desiderato creare. Un gioco completamente nuovo, che non assomiglia a nulla che abbiate mai visto o sperimentato prima. Ho atteso a lungo il giorno in cui, finalmente, mi si presentasse un’opportunità. Adesso, grazie all’avanzatissima tecnologia Cloud offerta da Microsoft e al cambiamento nel trend dell’industria, ho finalmente la possibilità di mettermi alla prova con questo concept mai visto prima. Forse ci vorrà un po’ di tempo, ma non vedo l’ora di lavorare con Xbox Game Studios e potervi portare, in futuro, qualche notizia che di sicuro vi emozionerà!”.

Come sempre, anche l’Xbox & Bethesda Showcase si è concluso con un annuncio molto importante, molto atteso e, in questo caso, molto corposo. Dei rumoreggiati “venti minuti” da dedicare a Starfield, il nuovissimo GdR spaziale di Bethesda, ne sono stati “mantenuti” ben 15, con scorci di gameplay molto significativi intervallati da una presentazione fornita da Todd Howard in persona. Nella parte conclusiva del trailer, si cerca di dare una risposta seppur vaga, alla domanda: “Quanto è grande Starfield?”. Il pianeta dove si trova New Atlantis, Jemison, è nel sistema di Alpha Centauri. E’, comprensibilmente, un pianeta con buone caratteristiche di abitabilità e la sua componente esplorabile non si limita all’avamposto: è possibile scendere in un altro punto del pianeta e dedicarsi alla sua esplorazione. Esplorazione che si può portare avanti anche sugli altri pianeti del sistema, che ovviamente potrebbero avere caratteristiche climatiche e biomi diversi: pietroso, ghiacciato, infuocato. E anche la gravità, il tipo di fauna e di flora e altre caratteristiche possono variare. Allo stesso modo, è possibile darsi all’esplorazione di altri sistemi solari. Ce ne sono più di 100, per un totale di oltre mille pianeti esplorabili. Con la promessa che potranno diventare molti di più in futuro, dato che le parole che Howard ha pronunciato nel suo “discorsetto” di chiusura, lasciano intendere che il gioco potrà beneficiare di aggiornamenti ed espansioni anche dopo il lancio: “Non vediamo l’ora che possiate provare il gioco. Grazie per essere stati con noi quest’oggi e grazie per tutto il sostegno che ci avete dato nel corso dei decenni e soprattutto per quello che ci avete dato su questo gioco. Creare questo gioco è stato un viaggio incredibile, ma siamo certi che sia solo l’inizio, perché il vero viaggio inizierà quando comincerete a giocarlo. Non vediamo l’ora di scoprire che cosa troverete!“. Starfield uscirà nel 2023 per PC e Xbox (anche su Cloud) e farà parte del programma Xbox Game Pass sin dal Day One.

Tirando le somme, Questo Xbox & Bethesda Games Showcase 2022 ha mostrato davvero tante novità per i prossimi 12 mesi, i possessori di Xbox e soprattutto gli abbonati al Game Pass avranno davvero tanti videogames da provare e con cui mettersi alla prova e passare ore ed ore di divertimento.

Francesco Pellegrino Lise

Continua a leggere

Scienza e Tecnologia

Capcom svela le novità per i prossimi 12 mesi

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Il Capcom Showcase 2022 si è presentato ricco di novità e annunci. Durante l’evento la casa di Osaka ha presentato la sua line-up in arrivo nei prossimi mesi. Lo show si è aperto con un nuovo trailer di Sunbreak, attesa espansione di Monster Hunter Rise fissata per il 30 giugno su Nintendo Switch e PC. La presentazione ha offerto uno sguardo approfondito al gameplay, al bioma della Giungla e ai nuovi mostri, tra cui i possenti Espinas e Gore Megala. Lo spazio dedicato all’hunting game si è concluso con l’annuncio della Demo Gratuita di Sunbreak, disponibile a partire da oggi 14 giugno su Nintendo Switch e PC via Steam, e dei futuri Title Update, il primo dei quali fissato ad agosto con il Lucent Nargacuga. Il comparto dedicato ai picchiaduro ha offerto un trailer di Street Fighter 6, con i suoi lottatori Chun-Li, Ryu, Jamie e Luke, e un reminder sull’uscita di Capcom Fighting Collection prevista per il 24 giugno 2022. L’operazione nostalgia è proseguita con Capcom Arcade Stadium 2, atteso invece per il 22 luglio. Tenendo fede alle previsioni della vigilia, lo showcase ha offerto un nuovo video di gameplay dello sparatutto team-based Exoprimal, presentato dal Director Takuro Hiraoka. Il filmato ha offerto una panoramica approfondita delle meccaniche di gioco, delle abilità dei personaggi, dei nemici e delle modalità, tra cui Dino Survival. L’uscita del gioco, ricordiamo, è attualmente prevista in un generico 2023 e sarà anticipata da un Network Test, al quale è possibile iscriversi seguendo questo indirizzo. Dopo i dinosauri, spazio ai draghi: Hideaki Itsuno è apparso sul palco digitale per rimarcare l’importanza del franchise di Dragon’s Dogma, che negli anni si è espanso in diversi media, e per annunciare i festeggiamenti per il decimo anniversario del franchise.

Piatto ricco anche per i fan di Resident Evil Village, ai quali sono stati dedicati il primo trailer del DLC Shadows of Rose, la modalità arcade Additionals Orders per The Mercenaries e la modalità in terza persona per Ethan, tre contenuti previsti per il 28 ottobre 2022 nell’ambito di un unico DLC a pagamento denominato “Winters’ Expansion”. Coloro che non posseggono il gioco base potranno optare per la Resident Evil Village Gold Edition, una nuova edizione contenente l’avventura principale e, appunto, la Winters’ Expansion. Contestualmente, c’è finalmente stata la conferma della data di lancio di Resident Evil Re:Verse, anch’essa corrispondente al 28 ottobre 2022. Non poteva inoltre mancare Resident Evil 4 Remake, per il quale sono stati forniti dei dettagli sulla storia, chiaramente indirizzati ai nuovi giocatori. Il gran finale è stato affidato all’annuncio delle versioni next-gen di Resident Evil 2 Remake, Resident Evil 3 Remake e Resident Evil 7, che su PS5 e Xbox Series X godranno del supporto al 4K, framerate elevati e ray tracing e Audio 3D. Gli update sono già disponibili gratis per tutti i possessori delle versioni di vec cha generazione.

Francesco Pellegrino Lise

Continua a leggere

I più letti