Connect with us

Rieti

Fara in Sabina, picchia la moglie davanti la figlia minorenne:

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

FARA IN SABINA (RI) – Divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla moglie e dalla figlia minorenne e obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Questo il provvedimento emesso dal G.I.P del Tribunale di Rieti, su richiesta della locale Procura della Repubblica, a carico di un trentasettenne di Fara in Sabina formalizzato all’uomo ieri pomeriggio dai Carabinieri della Stazione di Fara in Sabina.

La misura cautelare è stata emessa dopo la dettagliata denuncia formalizzata dalla moglie, per una perdurante condotta vessatoria perpetrata dal marito, con reiterati episodi di violenza morale e fisica in suo danno.

Le indagini hanno consentito di acclarare come, purtroppo, a taluni episodi di violenza, avesse assistito anche la figlia undicenne della coppia. Determinante è stata, in questo come in altri casi del genere, da parte della donna, l’aver progressivamente maturato, anche grazie all’ausilio dei Carabinieri della locale Stazione, la consapevolezza di essere incolpevole vittima di maltrattamenti, con la conseguente decisione di denunciare l’accaduto, prima che la situazione degenerasse ulteriormente e che la c.d. “violenza assistita” da parte della minore, avesse impatti significativi sullo sviluppo cognitivo e comportamentale della ragazza.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Rieti, personale non vaccinato e mancanza di mascherine in una casa di riposo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

La struttura è stata segnalata al Comune e all’Autorità sanitaria

RIETI – Personale non vaccinato contro il Covid e dotazione di mascherine insufficiente per il personale impiegato. Questo quanto constatato dai Carabinieri del N.A.S. di Viterbo, competenti per la zona di Rieti, durante un controllo ad una casa di riposo per anziani della Piana Reatina.

Il legale rappresentante della struttura è stato quindi segnalato alle competenti Autorità Sanitarie ed Amministrative (ASL di Rieti e Comune).

Continua a leggere

Castelli Romani

Vaccini anti Covid: il Lazio parte con la terza dose

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Il Lazio parte con la somministrazione della terza dose di vaccino. A renderlo noto lo stesso governatore Nicola Zingaretti attraverso un tweet. “Dalla prossima settimana – ha scritto il presidente della Regione – iniziamo con chi ha ricevuto un trapianto e che saranno contattati dal sistema sanitario regionale. Continuiamo a mettere in sicurezza la vita e il futuro”.

Sono 4.664 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 5.193. Sono invece 34 le vittime in un giorno, ieri erano state 57.

Sono 267.358 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 333.741. Il tasso di positività è all 1,7%, in lieve aumento rispetto all’1,6% di ieri.

Sono 559 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 12 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 36 (ieri erano 40). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 4.113 (ieri 4.117), quattro in meno rispetto a ieri.

Continua a leggere

Cronaca

Forano, scarica materiale da demolizione nel bosco: denunciato imprenditore di Rieti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

L’uomo rischia l’arresto fino a due anni, qualora venisse determinata la pericolosità dei rifiuti abbandonati

FORANO (RI) – Colto in flagrante mentre scarica 60 metri cubi di materiale da demolizione all’interno di un bosco privato. L’uomo, un 57 enne di Rieti, titolare di una ditta di costruzioni, è stato denunciato dai Carabinieri Forestali della Stazione di Montebuono intervenuti sul posto durante la normale attività di perlustrazione del territorio.

I militari hanno inoltre provveduto a sottoporre a sequestro il mezzo di trasporto utilizzato e l’area interessata.

L’imprenditore, che presenta già precedenti di polizia per reati ambientali, dovrà ora rispondere del reato di trasporto di rifiuti in assenza delle autorizzazioni previste, oltre che di abbandono di rifiuti in area che, per rilievo naturalistico e in considerazione delle caratteristiche ambientali e della biodiversità in essa presente, risulta sottoposta a “vincolo ambientale” in base al “Codice dei beni culturali e del paesaggio”.

Una condizione questa che rende ancora più gravi le condotte contestate, tenuto altresì conto che, non essendo nota con certezza la provenienza dei materiali abbandonati, gli stessi sono stati cautelativamente considerati “pericolosi”.

Le indagini, curate dalla Procura della Repubblica di Rieti, porteranno a determinare le responsabilità personali e l’entità del danno procurato e le condotte, se confermate, potrebbero portare alla pena dell’arresto sino a due anni, qualora venisse determinata la pericolosità dei rifiuti abbandonati.

Continua a leggere

I più letti