1

F&D H2O Velletri, si riparte con una vittoria fondamentale (dedicata a mister Di Zazzo): 18-9 in trasferta a Catania

VELLETRI (RM) – F&D H2O Velletri, si riparte con una vittoria fondamentale (dedicata a mister Di Zazzo): 18-9 in trasferta a Catania
Vittoria fondamentale per l’F&D H2O Velletri, che torna dalla Sicilia
con tre punti ed una splendida prestazione battendo nello scontro
diretto il Torre del Grifo per 18-9. Un successo meritato e cruciale per
il proseguo della stagione, in vista del prossimo match interno contro
Milano. Sugli scudi Sara Centanni, con ben nove goal, ma a giocare bene
è stata tutta la squadra.
Pronti e via, apre le danze Centanni, abile ad insaccare in superiorità
numerica. Le padrone di casa pervengono al pareggio con Stankovianska,
prima del nuovo gol di Centanni. A pochi secondi dalla fine Esposito non
sbaglia con l’uomo in più e chiude il parziale sul 2-2. Nella seconda
frazione l’F&D H2O prende il largo: subito il gol di Stankovianska, poi
Amedeo, due volte Centanni e Pustynnikova portano il risultato sul 6-3 a
metà gara.
Nel terzo tempo ad andare in gol per prime sono sempre le siciliane con
Vitaliti su tiro di rigore. De Vincentiis risponde, Morrison trova
un’altra rete per Torre del Grifo ma Centanni (rigore), Clementi e
ancora Centanni chiudono i giochi. A nulla vale il bel gol di De Mari,
De Vincentiis segna la sua doppietta personale e le veliterne ipotecano
la vittoria. Nell’ultimo quarto dopo trenta secondi Amedeo segna
un’altra marcatura. Vitaliti in superiorità si conferma cinica, ma tre
reti di Centanni e Rosini rendono più corposo e incolmabile il divario.
Ultime reti del match, in ordine, ad opera di Stankovianska per Torre
del Grifo, De Vincentiis e Clementi per l’F&D H2O, Battaglia per le
ragazze di casa.
A commentare i tre punti, che proiettano la squadra di Velletri a quota
7, sono il capitano Linda Minopoli e l’allenatore Daniele Di Zazzo, in
sostituzione di Danilo Di Zazzo che è stato assente per problemi di
salute (e a cui vanno gli auguri, da parte di tutti, per una pronta
guarigione). Il portiere veliterno ha così analizzato la gara: “Partita
equilibrata nel primo tempo, poi non è mai stata in discussione.
Dovevamo portare a casa questi tre punti e lo abbiamo fatto. Abbiamo un
po’ risentito il non aver giocato per tutto questo tempo, ma forse già
dalle prime battute potevamo concretizzare al meglio le tante occasioni
invece sprecate. L’importante è il risultato, volevamo vincere per far
stare tranquillo il nostro allenatore!”. Così, invece, Daniele Di Zazzo:
“In questa partita si è visto il collettivo. Nel primo tempo Torre del
Grifo ci ha creato difficoltà perché aveva preso bene le misure, poi
abbiamo cambiato qualcosa: Amedeo messa a giocare a uno e Zenobi e
Rosini che si intercambiavano, Colletta in marcatura e Pustynnikova in
gioco a due con Centanni hanno creato scompiglio. Loro non si sono
risparmiate, ma c’è stata anche grande correttezza e un arbitraggio
all’altezza. Voglio fare i complimenti a tutte” – ha proseguito il coach
– “da Veronica De Cuia a Maria Meccariello, che ha sostituito Minopoli
negli ultimi minuti, come a De Vincentiis che ci mette sempre tutto,
grinta e testa, e De Marchis, brava in contropiede. Oltre le righe
Centanni con nove reti e Pustynnikova che ha sfornato assist a go go.
Dobbiamo lavorare e provare a riprendere i play out, intanto godiamoci
questa bella prestazione”.
Rocco Della Corte
TORRE DEL GRIFO – F&D H2O 9-18 (2-2, 1-4, 3-5, 3-7)
TORRE DEL GRIFO CATANIA: Maimone, Esposito (1), Rucisca, Buccheri,
Vitaliti (2), Morrison (1), Battaglia (1), De Mari (1), Spampinato,
Longo, Stankovianska (3), Marletta, Mirabella. Allenatore: Malato.
F&D H2O VELLETRI: Minopoli, De Cuia, Pustynnikova (1), De Marchis,
Zenobi, Rosini (1), Amedeo (2), De Vincentiis (3), Colletta, Clementi
(2), Centanni (9), Bagaglini, Meccariello. Allenatore: Di Zazzo.