Connect with us

Senza categoria

Federica Mangiapelo, respinto il ricorso in Cassazione: confermata condanna a 14 anni

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Anguillara Sabazia (RM) – Respinto il ricorso in Cassazione e confermata la condanna a 14 anni di pena già emessa in corte d’Appello per Marco Di Muro, ex Fidanzato di Federica Mangiapelo la sedicenne che ha ucciso in riva al lago di Bracciano la notte di Halloween del 2012.


Federica Mangiapelo, aveva soltanto 16 anni  quando è stata uccisa la notte di Halloween del 2012 dal fidanzato Marco Di Muro ad Anguillara Sabazia. Il suo corpo fu trovato sulle sponde del Lago di Bracciano, a Vigna di Valle, da un passante. Sul cadavere, infatti, non vi era alcun segno di violenza, e tutto lasciava credere che la ragazzina fosse morta in seguito ad un incidente. Dopo essere uscita dall’abitazione del padre intorno alle 22:30, la ragazza era uscita per festeggiare Halloween insieme al fidanzato. Lui, interpellato sulla morte di Federica, aveva detto di essersene separato ad una certa ora dopo un litigio, e la sua versione sembrava confermata anche dalla testimonianza di un amico che era insieme a lui. Fu soltanto in seguito che la telecamera di videosorveglianza di una stazione di benzina confermò la presenza del Di Muro fuori casa in orari in cui il giovane sosteneva di essere già rientrato. Gli esami medico-legali, in seguito, accertarono che Federica non era morta per cause naturali come sostenuto inizialmente: qualcuno le aveva tenuto la testa sottacqua, quel qualcuno era il fidanzatino Marco.

A far discutere l’opinione pubblica sul delitto di Federica, di recente, è stato soprattutto lo sconto di pena di cui ha beneficiato il fidanzato Marco Di Muro. Il giovane, inizialmente condannato a 18 anni di reclusione dal gup di Civitavecchia, è infatti chiamato a scontare una pena di 14 anni per decisione della Corte d’assise d’Appello di Roma, allora presieduta da Giancarlo De Cataldo, che nel processo per rito abbreviato gli ha riconosciuto le attenuanti generiche.

Senza categoria

Valmontone 1921 (calcio, Promozione), Rubino: “Ripartiamo con due match molto importanti”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Valmontone (Rm) – E’ arrivato finalmente il momento di tornare in campo per la Promozione del Valmontone 1921. La squadra di mister Aurelio Sarnino, dopo uno stop “forzato” di oltre un mese, è pronta per giocare di nuovo una gara ufficiale. Accadrà domenica e sarà subito un test durissimo: i giallorossi, infatti, sono attesi dalla visita al Vicovaro che è terzo in classifica nel girone D a tre soli punti dalla capolista Rocca Priora. “Sarà una delle partite più importanti della stagione, anche se deve ancora terminare il girone d’andata – dice senza nascondersi troppo il centrocampista classe 1990 Luca Rubino – Ci stiamo preparando al meglio: in tutto questo periodo e in particolare nell’ultima settimana abbiamo lavorato tanto e c’è tanta voglia di fare bene. A dispetto delle difficoltà di molti, ci siamo allenati quasi sempre a ranghi completi e poi abbiamo un tecnico come Sarnino che è attentissimo a tutti i particolari. Sappiamo di affrontare una squadra di valore e ben allenata che tra l’altro ha il miglior attacco del girone. Non ho mai giocato a Vicovaro, ma mi hanno detto che il campo è un po’ stretto e questo potrebbe essere un fattore da considerare. Mi aspetto una partita molto tattica in cui gli episodi potrebbero fare la differenza e quindi servirà la massima concentrazione”. Il Vicovaro è stata una delle poche squadre a giocare il 9 gennaio (vincendo con un rotondo 4-0 a Bellegra), mentre il Valmontone non gioca da oltre un mese una gara vera: “Non dobbiamo pensare a queste cose, ma solo ad entrare in campo e dare il massimo. La successiva sfida col Rocca Priora sarà un altro test importante, ma dobbiamo pensare ad una gara per volta. La classifica? La strada è salita, ma siamo ancora padroni del nostro destino considerando che deve ancora finire il girone d’andata”. Rubino chiosa parlando del suo approdo nel Valmontone 1921: “Ho trovato una società ambiziosa e seria, qui c’è un grande progetto e questo mi ha spinto a venire. Inoltre conoscevo già tanti attuali compagni e mi sono inserito velocemente nel gruppo”.

Continua a leggere

Senza categoria

Football Club Frascati (Prima cat.), tre rinforzi per Fioranelli: “Adesso l’organico è al completo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – Sarà la prima delle squadre del Football Club Frascati a tornare in campo dopo lo stop per la pandemia. La Prima categoria di mister Mauro Fioranelli si è preparata con serietà alla ripresa del campionato che avverrà il prossimo 6 febbraio in casa contro la Virtus Santi Michele e Donato, compagine che in classifica dista appena tre punti dai tuscolani. “Siamo abbastanza soddisfatti del lavoro portato avanti finora – dice mister Mauro Fioranelli – Per fortuna abbiamo avuto pochissimi casi di positività in questo periodo e i ragazzi, molto responsabilmente, si sono immediatamente isolati e quindi il resto del gruppo ha potuto allenarsi con continuità. La squadra sta abbastanza bene e domani sosterrà un’amichevole con lo Sporting San Cesareo, una delle formazioni più attrezzate del girone F della categoria”. I tuscolani, invece, ripartiranno dal quarto posto (pari merito con la Pro Calcio Cecchina, a meno cinque dal Lanuvio Campoleone secondo) e da un organico rinforzato da tre innesti: “Sono arrivati gli attaccanti Mattia Tiberi e Rudy Grillo e anche il portiere Danilo Giuliani. Nel contempo sono usciti gli attaccanti Casafina e Coppitelli”. L’allenatore parla in modo più approfondito dei rinforzi arrivati dal mercato: “Tiberi lo conosco benissimo: lo allenai con la Juniores della Lupa Frascati qualche anno fa e in quella stagione, quando fui chiamato in prima squadra e riuscimmo a ottenere la salvezza con la Promozione, lo portati anche tra i grandi. L’ho ritrovato molto bene e so che ci può far comodo. Grillo arriva dalla Virtus Mole e lo abbiamo notato quando ha giocato contro di noi in questa stagione, mentre Giuliani è un ex Almas e darà il suo contributo di esperienza in un ruolo delicato in cui abbiamo perso Desai per un brutto infortunio. Ora l’organico è al completo e in questi giorni cercheremo di recuperare anche qualche acciaccato in vista della sfida con la Virtus Santi Michele e Donato, in cui purtroppo non potremo disporre dell’attaccante Ferri che ha rimediato una squalifica di tre giornate”.

Continua a leggere

Senza categoria

Studente morto in azienda. Lotta Studentesca: “Ecco il sogno capitalista”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

È ormai di dominio pubblico la notizia che Lorenzo, un ragazzo di 18 anni, è deceduto all’interno di un’azienda in provincia di Udine mentre svolgeva l’ultimo giorno di alternanza scuola-lavoro.Con questo comunicato esprimiamo la massima vicinanza alla famiglia e, allo stesso tempo, ribadiamo che sin dal principio noi abbiamo sempre contestato la pratica di uno “STAGE”, che altro non è che uno sfruttamento mascherato, in cui i ragazzi vengono schiavizzati. Tutto quello che avevamo previsto è successo: vite dei giovani in mano ai privati, a Confindustria e alle multinazionali, che tramite l’alternanza riescono ad avere manodopera gratis, plasmando la mente dei giovani con il motto “Produci, consuma, crepa” .Ciò che è accaduto non è soltanto il risultato delle vostre politiche a favore di precarietà e globalizzazione, ma anche della vostra assoluta noncuranza della sicurezza sui posti di lavoro, come sempre coperti dai sindacati traditori. Tenetevi il vostro infame progresso. NOI NON SAREMO LA VOSTRA CARNE DA MACELLO! Lotta Studentesca

Continua a leggere

I più letti