1

FERENTINO, TUTELA DEL PATRIMONIO CULTURALE: I CINESI PRENDONO ESEMPIO

Redazione

Ferentino (FR) – La Cina è sempre più vicina. Continuano le relazioni fra la città di Ferentino e il grande paese asiatico. Venerdì 4 ottobre, infatti, rappresentanti del parlamento e del governo di Kaifeng, città cinese di 4,5 milioni di abitanti, sono stati in visita nella città ciociara, accompagnati dagli interpreti e dal personale della Frayin International, società italo-cinese responsabile del tour in Italia della delegazione.

Il sindaco Antonio Pompeo, insieme con i membri della Giunta, ha ricevuto i rappresentanti cinesi nel Palazzo comunale, dove sono avvenute le presentazioni e i saluti, con lo scambio dei doni di benvenuto. Nel successivo colloquio sono state scambiate utili informazioni sulla gestione del territorio da parte delle amministrazioni territoriali, soprattutto in merito alle politiche di tutela del territorio e di gestione del patrimonio culturale.

Successivamente, la delegazione ha visitato i principali monumenti di Ferentino, assistita da una guida della Pro loco, dichiarandosi particolarmente interessata alle bellezze storiche, architettoniche e artistiche: “per noi è importante questa visita, perché abbiamo visto come valorizzare il patrimonio culturale di una città.

Ferentino ha delle politiche in materia molto avanzate che possono essere prese come modello di riferimento anche dalla Cina”, ha riferito alla fine della visita il capo della delegazione, il professor Yun Gu, presidente dell’Assemblea dei Rappresentanti del Popolo di Kaifeng, una città che è stata capitale della Cina fra il 600 e il 1300 d.C., diventando anche la più popolosa città del mondo fra il 1000 e il 1100 d.C.

Il sindaco Antonio Pompeo: Ricevere rappresentanti di una così importante città, appartenente alla seconda potenza economica mondiale, in fase di continua espansione, può essere volano a una serie di attività benefiche per la nostra città: favorire il turismo, allacciare relazioni culturali, come anche sviluppare possibili rapporti commerciali ed economici, e proprio in una fase economica come questa è necessario allacciare rapporti con un paese in espansione e crescita come la Cina. Nel ringraziare per la cortese ospitalità i membri della delegazione cinese, nel corso di una conclusiva pausa caffè, hanno ribadito il loro interesse per la città di Ferentino, in base al quale hanno dichiarato di voler approfondire i rapporti per le possibilità di cooperazione sia istituzionali sia economiche. Nella stessa giornata abbiamo avuto un incontro con una delegazione della Romania, vista la presenza a Ferentino di una consistente comunità che da qualche tempo è ben inserita e partecipata attraverso la Compagnia Rapsodia a diversi eventi in ambito sociale.