Connect with us

Cronaca

FESTIVITA' PASQUALI,TURISMO IN CRESCITA: A NAPOLI E' GIA' TUTTO ESAURITO

Clicca e condividi l'articolo

Al momento, si parla di un 5% in più di visitatori rispetto allo scorso anno ma i numeri potrebbero crescere velocemente

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

di Christian Montagna
Sono già positivi i bilanci in Campania per l'ondata di turisti che affollerà Napoli durante le festività pasquali. Mancano pochi giorni è ovunque si registra il sold out. Imprenditori e commercianti napoletani dunque potrebbero essere pronti a festeggiare un record di incassi durante le giornate di Pasqua e Pasquetta. Altrettanto incoraggianti sono i dati che giungono dalla Gesac, secondo cui Capodichino si prepara ad accogliere oltre novantamila utenti tra cui quarantotto mila provenienti da voli internazionali. Numeri insomma che lasciano ben sperare una città che dopo la visita del Papa è tornata in buona luce sotto gli occhi del ciclone mediatico. Lo stesso Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris ha commentato sui social con messaggi speranzosi e positivi l'arrivo di turisti previsto in queste festività a Napoli.

Al momento, si parla di un 5% in più di visitatori rispetto allo scorso anno ma i numeri potrebbero crescere velocemente. Secondo i dati forniti dalla Federalberghi napoletana, attualmente l'80% delle prenotazioni di camere sono state già saldate. Tutti questi dati naturalmente sono stati calcolati escludendo i last minute che spesso rappresentano la vera e propria sorpresa per gli albergatori. Un momento dunque che segnerà il risveglio del turismo napoletano e che anticiperà quello che sarà il grande esodo estivo. Sold out anche i Bed and Breakfast napoletani; gli alberghi nelle isole, in costiera amalfitana e nella penisola sorrentina. Il segreto adottato dagli albergatori quest'anno è quello di garantire un ottimo servizio ad un costo contenuto per far fronte alla crisi economica che ha investito tutti i settori. Le previsioni meteo al momento non risultano incoraggianti ma si spera in un cambiamento improvviso per godersi a pieno le bellezze della città.

Come in Campania, anche in altre regioni il numero di visitatori previsto è massiccio. Le principali mete scelte dai turisti si confermano ancora una volta Lazio e Toscana in particolare Roma e Firenze. Sarà una Pasqua dedicata alla visita di musei, castelli e siti archeologici del territorio per molte famiglie italiane e non che, si affideranno alle città d'arte. Non da meno sarà la curiosità per le specialità tipiche della gastronomia locale che in questi giorni saranno degustate davvero da tutti. Il presidente dei ristoratori partenopei ad esempio ha già dichiarato la prenotazione di quasi tutti i tavoli disponibili per i due giorni di festa prevedendo un aumento del giro d'affari considerevole.

Un'altra fetta di popolazione altrettanto importante si dedicherà alle festività cosiddette di tendenza: prediligerà infatti attività all'aperto con pranzo al sacco e pic nic e qualora le condizioni meteo lo permettessero perché no anche una gita al mare. Proprio riguardo le spiagge, è stata segnalata presso la nostra redazione per gli abitanti e i visitatori di Castelporziano l'apertura di una spiaggia libera anticipata proprio in occasione della Pasqua. La spiaggia tanto cara ai romani e attrezzata ad hoc offrirà assistenza, ristorazione e accoglienza ai turisti che la visiteranno. Un occasione inoltre per potersi addentrare nella macchia mediterranea tra i km 6,400 e 8,000 sulla Via Litoranea. Non mancheranno rarità faunistiche e incantevoli spettacoli naturali oltre alla bellissima acqua cristallina del luogo. Sarà inoltre un motivo in più per fotografi e pittori che potranno recarsi sul luogo e dare sfogo alla propria creatività. Insomma, le premesse ci sono tutte; si spera solo che possa essere davvero una serena Pasqua per tutti.

 

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Macerata, ristruttura casa e trova armi pesanti sotto il pavimento

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

MACERATA – Ristruttura casa e sotto il pavimento del garage trova un vero e proprio arsenale risalente al secondo conflitto mondiale: 8 bombe a mano, due mitragliatrici Thompson di fabbricazione americana con 6 caricatori, un mitragliatore B.a.r. di fabbricazione americana, una mitragliatrice Mp 40 di fabbricazione tedesca con tre caricatori, 2 caricatori a banana e numerosissimo munizionamento vario cal. 9; 45 e 7.62.

E’ successo a Cingoli in provincia di Macerata dove il proprietario dell’immobile ha subito allertato i carabinieri del posto che hanno immediatamente isolato e vigilato l’intero perimetro chiedendo il supporto dei colleghi del Nucleo Artificieri e Antisabotaggio del Comando Provinciale di Ancona che hanno poi messo in sicurezza il materiale bellico rinvenuto e bonificato tutta la zona.

Tutto il materiale è stato posto sotto sequestro e messo a disposizione della Procura della Repubblica di Macerata.

Continua a leggere

Cronaca

Roma, non accetta la fine della storia d’amore e colpisce con una testata la ex

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ROMA – I Carabinieri della Stazione Roma San Paolo hanno denunciato a piede libero un 36enne romano con le accuse di percosse e maltrattamenti contro familiari o conviventi.

I militari, in transito in vicolo di Grotta Perfetta, hanno visto una discussione particolarmente animata tra un uomo e una donna e sono subito intervenuti per sedare gli animi.

I Carabinieri hanno appurato che pochi istanti prima, la donna – una 40enne originaria di Milano – mentre era in compagnia della figlia di 11 anni avuta da una precedente relazione, aveva avuto una violenta discussione in casa con il suo ex compagno, durante la quale era stata colpita al volto da una testata.

La vittima, prima dell’arrivo dei Carabinieri, stava tentando di raggiungere la sua auto, insieme alla figlia, per scappare dalla furia del 36enne.

Gli accertamenti dei Carabinieri hanno permesso di appurare che il 36enne non ha mai accettato la decisione della donna di interrompere la loro relazione sentimentale, iniziata nel mese di gennaio del 2020.

Visitata dal personale del 118, la donna ha rifiutato le cure mediche e non ha voluto sporgere querela per le percosse ricevute.

Ai militari non risultano pregressi episodi dello stesso genere.

Continua a leggere

Costume e Società

1000Miglia, Polizia Stradale al fianco dei partecipanti fino alla tappa finale

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

61 poliziotti con 32 moto, 10 auto, un furgone per il trasporto di materiale, un carro soccorso per eventuali esigenze assicurerà il servizio di scorta e sicurezza della gara d’epoca

Partita ieri la più celebre corsa d’auto d’epoca del mondo, la “1000Miglia” e come sempre la Polizia Stradale sarà al fianco dei partecipanti fino alla tappa finale del 19 giugno.

La prima tappa parte da Brescia e raggiungerà Viareggio, il giorno dopo la carovana riprenderà la corsa per raggiungere Roma e ripartire poi alla volta di Bologna; l’arrivo sarà a Brescia il 19 giugno.

I 61 poliziotti con 32 moto, 10 auto, un furgone per il trasporto di materiale, un carro soccorso per eventuali esigenze assicurerà il servizio di scorta e sicurezza della gara d’epoca che quest’anno, pur rispettando il tradizionale percorso da Brescia a Roma e ritorno, per la prima volta invertirà il senso di marcia.

Insieme alle 400 auto d’epoca partecipanti, ci saranno anche le nostre Alfa Romeo Giulia, la Lancia Flaminia e l’Alfa Romeo Giulietta; la nostra Lamborghini Huracan prenderà invece parte alla “1000 Miglia” Experience con le spettacolari Supercar e hypercar moderne.

La Lancia Flaminia Berlina del 1961 ha un motore V6 a benzina, 80 cavalli, 4 marce e 2.5 cc di cilindrata e può raggiungere i 160 chilometri orari; l’Alfa Romeo Giulietta 1300TI del 1961 ha un motore a 4 cilindri a benzina, un cambio a 4 marce, 65 cavalli e può raggiungere i 155 chilometri orari mentre l’Alfa Romeo Giulia Super 1600TI del 1974 ha una cilindrata di 1570 cc ha un’alimentazione a benzina e 5 marce.

Continua a leggere

I più letti