1

FEYENOORD BARCACCIA: GLI STUDENTI OLANDESI DONANO LA LORO COLLETTA

di Simonetta D'Onofrio

A volte piccoli gesti sono più importanti di opere faraoniche. Quando il genere umano fornisce prove misere prove della propria esistenza, così come è avvenuto il 19 febbraio scorso, in occasione della partita di Europa League Roma Feyenoord, ci sono comunque ragazzi che, con la semplicità che contraddistingue spesso i gesti compiuti in questa età, cercano di assumersi responsabilità non loro, contribuendo, nel loro piccolo, a riparare i danni.

Gli studenti di un liceo di Zwolle, città olandese capoluogo della provincia di Overijssel, il Celeanum Gymnasium, hanno raccolto 3.200 euro, come contributo per il restauro della fontana della Barcaccia, capolavoro di Bernini, ferita da un centinaio di colpi inferti da vandali vestiti con le maglie bianche e rosse della loro squadra.

L’assegno è stato consegnato dai ragazzi all’assessore capitolino Paolo Masini, con delega a scuola e sport. Il gesto, nella sua semplicità, è stato molto apprezzato dall’assessore e dal sovrintendente dei Beni culturali di Roma, Claudio Parisi Presicce. Masini ha detto: “Avete dimostrato grande senso civico e amore per la nostra città, dalle vostre aule è uscita una grandissima lezione di civiltà anche nei confronti dei vostri concittadini che si sono comportati in quel modo. Noi sappiamo quanto gli olandesi amino Roma e che quello sparuto gruppo di delinquenti è solo un’assoluta minoranza”.

Oltre al liceo di Zwolle, le associazioni olandesi presenti in Italia, coordinate da Angela Mannaerts, presidente di “salviamo la Barcaccia”, hanno contribuito con la raccolta di circa 25.000 euro. L’assessore Masini ha dichiarato che è stata lanciata una proposta di organizzare un’amichevole tra le due nazionali per raccogliere i fondi da destinare al restauro. Si calcola il danno ricevuto dalla fontana in circa 1,2 milioni di euro, cui si sommerebbero altri 4 milioni di danni d’immagine alla capitale, per la mancata percezione di sicurezza, che può scoraggiare i turisti a recarsi nella capitale.