Connect with us

Roma

FIUMICINO, COMITATO RIFIUTI ZERO: "I RIFIUTI NON VANNO IN VACANZA"

Clicca e condividi l'articolo

"La puzza sempre più persistente proveniente dai TIR dell’AMA che trasportano i rifiuti romani a Maccarese"

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Redazione

Fiumicino (RM) – "I rifiuti non vanno in vacanza, anzi, la loro presenza sempre più massiccia per strada e la puzza sempre più persistente proveniente dai TIR dell’AMA che trasportano i rifiuti romani a Maccarese imporranno lavori straordinari ai nostri Amministratori; – Commenta in una nota il presidente del Comitato Rifiuti Zero Fiumicino – Agosto dovrà necessariamente essere per loro un mese di intenso lavoro – prosegue la nota –  durante il quale mettere a punto le soluzioni e gli interventi necessari per portare il nostro comune fuori dall’emergenza. La situazione rifiuti a Parco Leonardo e Pleiadi, i primi due quartieri passati alla raccolta porta a porta nel dicembre 2012, ma anche in alcune località del nord del Comune, ad esempio Palidoro ed Aranova, è ogni giorno più grave, la raccolta differenziata è ancora attestata su un misero 20% e in tutto il territorio le discariche a cielo aperto lungo i bordo strada nascono e crescono come funghi. Come se tutto ciò non bastasse ai nostri rifiuti si sommano quelli di Roma che tutti i giorni, grazie alle autorizzazioni della provincia di Roma e al silenzio del nostro Sindaco, arrivano da oltre venti mesi a Maccarese nella misura di 360 t/giorno. A settembre, dopo tanti mesi di silenzio, ci aspettiamo risposte che riescano non solo a tamponare la nostra emergenza rifiuti ma che disegnino un progetto di medio lungo periodo per il futuro di Fiumicino, un futuro che finalmente non ci veda  a servizio di Roma e dell’AMA.

Dal Sindaco Montino, dalla Giunta, ci aspettiamo di sapere:

1. quando e come verrà estesa la raccolta differenziata porta a porta in tutte le località di Fiumicino superando le fortissime criticità attuali;

2. quale progetto intende realizzare per raggiungere l’obiettivo Rifiuti Zero dotando Fiumicino di un ciclo naturale dei rifiuti che ci affranchi definitivamente da Roma;

3. come intende  garantire l’incolumità e la salute pubblica a via dei Tre Denari senza l’ordinanza contingibile ed urgente che abbiamo richiesto e che non intende emettere;

4. quale posizione intende assumere rispetto all’impianto AMA di Maccarese che dovrebbe almeno essere restituito alla sua funzione originaria se non rilocalizzato in area idonea sita entro i confini capitolini;

5. quando verrà avviato il monitoraggio ambientale indispensabile in un comune come il nostro che la Regione Lazio ha classificato in zona B, ossia comune in cui è prossimo o è già stato superato il limite di legge per almeno un inquinante;

6. cosa intende fare nei confronti di Benetton proprietario dei due impianti a biogas di viale Maria realizzati a poche centinaia di metri dalle prime abitazione e dall’Istituto Agrario e per il quale abbiamo presentato a settembre scorso un progetto di mitigazione.

– La nota conclude – Invitiamo tutti i Cittadini, Residenti ed Ospiti della nostra Città, a comportamenti rispettosi dell'ambiente e del decoro; troppi cumuli di rifiuti per le strade indegni di un paese civile, e ricordiamo che è attivo il ritiro gratuito a domicilio di rifiuti ingombranti e di sfalci e potature (in sacchi compostabili) prenotabile al numero verde 800020661. Pretendiamo che l'Amministrazione faccia tutto quello che serve per dotare la Città di un servizio decente, che la lotta all'evasione continui in modo stringente, ma nel contempo noi Cittadini abbiamo il dovere di attuare i comportamenti corretti, rispettando ambiente, decoro, dignità del nostro Comune".

 

Gallery

Roma, sostenibilità ambientale e sociale: Poste Italiane rafforza la flotta green

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

105 autovetture, 180 motomezzi e 197 nuovi motocicli elettrici a tre ruote

ROMA – Salgono a oltre 480 i mezzi ecologici in forza nei 19 Centri di Recapito dai quali ogni giorno partono i portalettere per la consegna di corrispondenza e pacchi ai circa 3 milioni di abitanti della Capitale.

La flotta green romana è composta da 105 autovetture, 180 motomezzi e 197 nuovi motocicli elettrici a tre ruote. In particolare nei contesti urbani, Poste Italiane sta puntando molto nella fornitura dei nuovi tricicli poiché garantiscono emissioni zero, maggiore capacità di carico, stabilità e sicurezza.

Alimentati elettricamente al 100%, infatti, hanno una potenza di 4 kW che garantisce una velocità massima di 45km/h, in linea con i limiti imposti dal codice della strada nei centri abitati e sono dotati di un’autonomia energetica di circa 60 km, tale da permettere ai portalettere di consegnare la corrispondenza e i pacchi giornalieri con una sola ricarica.

La particolare conformazione del veicolo a tre ruote, inoltre, ne aumenta la stabilità e la sicurezza per il conducente e permette l’installazione di uno speciale baule che aumenta la quantità di pacchi e lettere trasportabili: fino a 270 litri, contro i 76 dei motocicli tradizionali, caratteristica ancora più importante visto il costante aumento dei pacchi da consegnare grazie allo sviluppo importante dell’e-commerce.

Ogni giorno abbiamo circa 33.500 mezzi che girano per il paese – ha dichiarato Matteo Del Fante – per cui abbiamo molto a cuore il tema della sostenibilità. Ci siamo dati l’obiettivo di ridurre di circa il 40% le emissioni entro il 2022 passando da circa l’11% di mezzi green ad oltre il 50%. Anche i nostri nuovi Centri di Recapito – ha concluso Del Fante – sono pensati e realizzati in base a standard energetici di altissimo livello”.

Il piano “green” di Poste Italiane è in linea con l’ESG – il piano d’azione in materia di sostenibilità ambientale e sociale approvato dal Consiglio di Amministrazione ad agosto 2018, che ha l’obiettivo di garantire la definizione degli indirizzi del Gruppo con ricadute positive per tutto il territorio.

Continua a leggere

Metropoli

Anguillara Sabazia, dal Pd in Regione il sostegno di Michela a Michele

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Arrivano i primi “in bocca al lupo” politici per il candidato di centrosinistra ad Anguillara Sabazia Michele Cardone che ha appena ufficializzato la sua candidatura a sindaco di Anguillara per le prossime comunali del 20 e 21 settembre.

Cardone, imprenditore con tre agenzie immobiliari e un negozio di biciclette ad Anguillara ha appena incassato un commento positivo dal consigliere regionale del Pd Michela Califano: “Apprendo con soddisfazione – dice Califano – della candidatura di Michele Cardone a Sindaco di Anguillara per il centrosinistra. Una scelta coraggiosa, importante, controcorrente e per questo degna di nota. Un ragazzo per bene, di contenuti, espressione di quel mondo civico e associativo che è nostro dovere sostenere e far emergere. Un imprenditore capace. Una soluzione unitaria, rispetto alla frammentarietà del centrodestra. La migliore possibile per una città importante come Anguillara che ha bisogno di risollevarsi dopo l’ultima deludente parentesi amministrativa. A Michele il mio personalissimo in bocca al lupo e un grazie per aver dato la propria disponibilità e aver messo a disposizione la propria competenza per una nuova importante fase per Anguillara”.

Continua a leggere

Castelli Romani

Frascati, al Divan Japonais nasce il drink “La Mandragata”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

FRASCATI (RM) – Grazie a un barman creativo e cinefilo diventa un drink il film’Febbre da Cavallo‘, il cult movie firmato Steno e interpretato da Gigi Proietti, Enrico Montesano, Catherine Spaak e tanti altri attori e caratteristi che hanno reso grande il cinema italiano.

A inventare il cocktail ‘La Mandrakata‘, ispirato dalla famosa espressione di Proietti, Max La Rosa, proprietario e barman del Divan Japonais di Frascati

Max La Rosa proprietario e barman del Divan Japonais di Frascati

Gli ingredienti

Il drink si prepara con 3,5 cl di Jim Beam Rye Whiskey, 3,0 cl di Cherry Stock, 12 foglie di menta marocchina, 4 cl succo di limone, 3 cl sciroppo homemade allo Zafferano di Navelli, 3 splash bitter homemade agli agrumi e quanto basta di Gosling’s Ginger beer. Per prepararlo, pestare delicatamente la menta in un bicchiere highball doppio da 450 ml, quindi versare tutti gli ingredienti, tranne la Gosling’s Ginger beer e aggiungere ghiaccio. Versare quindi la Gosling’s Ginger beer e mescolare ancora per completare, decorando con una fetta di limone e della menta cosparsa di zucchero a velo vanigliato.

Il whisky ‘maschio senza rischio‘ o meglio ‘teschio maschio senza fischio‘ evocato dal film è ingrediente principale del drink, in questo caso Jim Beam Rye, whiskey di segale del Kentucky, distribuito in Italia da Stock Spirits, caratterizzato da note di vaniglia e un finale pungente, con aromi di noce moscata, chiodi di garofano e pepe nero. Il tutto levigato nel drink dalla menta e dai sapori di agrumi e amarena. E attinente è l’ispirazione del cocktail a un grande classico, il Mint Julep, datato 1938 e servito durante la più famosa corsa di cavalli statunitense, il Kentucky Derby, dove veniva apprezzato da più di 120mila persone l’anno. Insomma, un drink da assaporare mentre si ascoltano le inconfondibili note del trio Bixio-Frizzi-Tempera, scommettendo su Soldatino o D’Artagnan e tifando per Mandrake e Pomata.

Continua a leggere

I più letti