1

Football Club Frascati, il neo presidente Rocca: “Ho trovato una società organizzata, avanti così”

Frascati (Rm) – E’ diventato da poco più di un mese il presidente del Football Club Frascati, dopo aver ricoperto lo stesso ruolo poco tempo fa nella Lupa Frascati. Alessandro Rocca ha accolto con entusiasmo il nuovo incarico ed è la perfetta fotografia della forte sinergia che è nata ormai da qualche mese tra le due società tuscolane. “Siamo riusciti a creare un ambiente dove lo spirito di collaborazione ha preso il posto di quello concorrenziale – dice Rocca – Collaboriamo in tutto e per tutto per il bene dei nostri ragazzi, sia di quelli della Scuola calcio che quelli dell’agonistica”. Il massimo dirigente si dice colpito della struttura dirigenziale e tecnica trovata al Football Club Frascati: “Devo ammettere di aver trovato un’ottima organizzazione e quindi faccio i miei più sinceri complimenti a tutto lo staff dirigenziale che ho conosciuto da poco e che conoscerò sempre di più nelle prossime settimane. Ma le congratulazioni le estendo anche a chi si occupa sul campo dei ragazzi, ovvero gli allenatori e i loro collaboratori”. Rocca sceglie la strada della continuità quando si parla degli obiettivi del Football Club Frascati: “Vogliamo proseguire sulla linea tenuta finora che ha portato buoni frutti – dice il presidente – Mi piacerebbe vedere i nostri ragazzi giocare a calcio ed essere sempre più competitivi, in riferimento al settore giovanile agonistico e alla prima squadra che milita in Prima categoria. Poi per il futuro valuteremo assieme alle altre componenti societarie quali obiettivi porci”. Il massimo dirigente ha già fatto più volte “capolino” sulle tribune per osservare le gesta delle varie selezioni del Football Club Frascati: “Ho avuto il piacere di seguire alcune partite dell’agonistica e della prima squadra e spesso ne sono rimasto favorevolmente colpito, spero di essere ancora più presente e vicino alle nostre squadre nel prossimo futuro. Concludo augurando un buon lavoro a tutti i dirigenti e i tecnici, ai quali dico di divertirsi e fare divertire i nostri ragazzi”.