Connect with us

Sport

Frascati Scherma, Crovari e l’impegno studio-sport: “Che bella la premiazione all’Olimpico”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – Nello scorso fine settimana cinque atleti del Frascati Scherma (Chiara Crovari, Manuela Lanari, Elvira Mariavittoria Berretta, Ludovica Genovese e Arianna Sola, quest’ultima della sezione romana del Pio XII) sono stati premiati all’Olimpico con riconoscimenti e borse di studio nell’ambito dell’iniziativa “Incentivazione allo Studio 2020”, promossa dalla Federazione Italiana Scherma e dall’Istituto per il Credito Sportivo. Ieri pomeriggio a raccontare quanto è accaduto in questa cerimonia è stata Chiara Crovari, sciabolatrice classe 1997 che domenica compirà 23 anni e che è stata intervistata in diretta sulla pagina ufficiale di Facebook del Frascati Scherma. “Partecipare a questo evento è stata una emozione forte, una bella manifestazione organizzata in una location d’impatto anche in virtù dell’emergenza Covid. Nel corso della mattinata ci sono stati gli interventi del presidente del Coni Malagò e di quello di Federscherma Scarso, poi si è passati alla premiazione. Hanno partecipato tanti atleti ed è stato bello vedere come la Federazione Italia Scherma appoggi il percorso di questi ragazzi anche da piccolini, visto che sono stati premiati pure coloro che hanno finito la terza media, oltre che liceali e universitari. Io sono stata scelta per i risultati sportivi che mi hanno portato ad essere atleta di interesse nazionale e per quelli accademici, che mi hanno condotto fino all’ultimo anno della facoltà di Scienze dell’amministrazione e relazioni internazionali con indirizzo economico, a Tor Vergata. Spero di laurearmi a luglio dell’anno prossimo, poi proseguirà prendendo una laurea magistrale in economia”. La Crovari ha poi “riavvolto il nastro” e raccontato la sua storia da atleta: “Ho iniziato a fare scherma a nove anni, seguendo l’esempio di mia sorella maggiore Giorgia. All’inizio la facevo insieme a ginnastica, poi successivamente ho optato per la sala scherma. Io sono di Terni e mi sono trasferita a Frascati finito il liceo, dopo due anni di spostamenti continui. Il mio attuale maestro, Andrea Aquili, mi aveva seguita già a Terni, stante la collaborazione che c’era all’epoca con la società umbra. Lo stesso mio percorso l’ha fatto anche Lucia Lucarini e pure Vally Giovannelli in seguito. A Frascati mi sono trovata subito bene e anche in palestra ho potuto apprezzare un ambiente bellissimo. Le mie gare più belle? Indubbiamente l’argento individuale alle Olimpiadi giovanili del 2014 e poi il doppio argento a squadre agli europei e mondiali Under 20”. La stagione 2020-21 sarà un po’ particolare: “Le gare internazionali sono bloccate fino al 2021, ma in questa fase di stallo continuo ad allenarmi ed approfitto per togliermi più esami possibili, non essendoci impegni ufficiali imminenti. Questo sarà il mio primo anno da assoluta “pura”, ma di obiettivi al momento non se ne può parlare perché il calendario non è definito”. In chiusura la Crovari parla della sua esperienza da giovane istruttrice dei piccoli schermitori del Frascati Scherma: “E’ bello vedere la voglia e la passione dei più piccoli per il nostro sport, lo faccio con piacere. Mi ritrovo a dare consigli come il mio allenatore fa con me e questo mi permette di capire tanti aspetti del ruolo di un tecnico”.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Sport

Bricofer Group S.p.A nuovo partner di Atlante Eurobasket Roma

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

L’Atlante Eurobasket Roma ha annunciato il suo sodalizio con un partner di grande spessore: nella stagione 2020/21 infatti, al fianco della compagine capitolina, ci sarà Bricofer Group S.p.A.

A tal proposito è raggiante il presidente della squadra romana Armando Buonamici“Poter sfoggiare sulle nostre divise un marchio della rilevanza di Bricofer è per noi motivo di grande soddisfazione. Siamo felici di poter contare su Bricofer Group nella famiglia dell’Atlante Eurobasket Roma in una stagione importante come questa, che segna il nostro ritorno nella Capitale, in un campo casalingo di assoluto prestigio come il Palazzo dello Sport”.

Con il sostegno all’Atlante Eurobasket Roma, – riporta Massimo Pulcinelli, Presidente del Gruppo Bricofer –  rinnoviamo la nostra vicinanza al mondo dello sport e ai suoi valori più profondi; primo fra tutti la lealtà verso il gruppo, la collaborazione e la sinergia che li contraddistingue”.

Bricofer Group S.p.A., si dedica quotidianamente da oltre 40 anni, con la stessa devozione, a realizzare il desiderio dei propri Clienti di poter costruire qualcosa con le proprie mani, impiegando il tempo libero in attività concrete ma rilassanti. 

Bricofer Group S.p.A. offre ad ogni Cliente la possibilità di costruire il proprio ambiente ideale, che rispecchi le proprie passioni, le proprie aspirazioni, il proprio estro, il personale stile, interpretando lo spirito che anima il fai da te, settore in cui è Leader Italiano e garanzia di prodotti di qualità, nei 120 punti vendita distribuiti in tutta Italia. Con una vasta offerta e una gamma di servizi completa è il punto di riferimento per la cura e la manutenzione della casa e del giardino. Passione, rispetto, lealtà, responsabilità, disponibilità, determinazione, professionalità, condivisione, responsabilità sociale rappresentano i valori in cui tutto il gruppo si riconosce: le stesse peculiarità dell’Atlante Eurobasket Roma, con la partnership fra le due realtà quindi logica conseguenza.

Continua a leggere

Calcio

Real Valle Martella (calcio, II cat.), Bugarini convinto: “La Coppa è sicuramente un obiettivo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Zagarolo (Rm) – Primo piccolo traguardo stagionale per la Seconda categoria del Real Valle Martella. La squadra del presidente Daniele Imola ha superato il primo turno di Coppa Lazio: dopo il convincente 2-0 dell’andata, nel match di ritorno i prenestini hanno pareggiato 2-2 sul campo del Lucky Junior e hanno staccato il “pass” per proseguire la competizione. “La Coppa può diventare un obiettivo importante per noi, ci teniamo a questa manifestazione” dice l’estremo difensore classe 1993 Flavio Bugarini che ieri ha difeso la porta del Real Valle Martella. Una partita non semplice, quella sul campo del Lucky Junior: “Siamo andati immediatamente sotto e nella parte iniziale del match gli avversari ci hanno messo in difficoltà. E’ pur vero che avevamo assenze pesanti come quella di Brunetti, Brecci, Bylishi e del mio “collega” Damiano Mattogno che è un elemento importantissimo per il nostro gruppo. Quando è arrivato il gol di Macaluso, la squadra ha preso coraggio e a quel punto il discorso del passaggio del turno era quasi archiviato nonostante i padroni di casa abbiano segnato la rete del nuovo vantaggio poco prima dell’intervallo. Nella ripresa, poi, la rete di Comodi (già a bersaglio all’andata, ndr) ha chiuso definitivamente i conti”. In attesa di capire ufficialmente come proseguirà questa stagione, il calendario mette di fronte al Real Valle Martella la prima giornata di campionato: domenica si dovrebbe giocare il delicato match contro il Città di Cave. “Un avversario tosto che già l’anno scorso ci creò parecchie difficoltà e che ha costruito una squadra per competere ai vertici – spiega Bugarini – Noi, comunque, vogliamo partire col piede giusto anche perché giochiamo per la prima volta in campionato a Zagarolo”. Sugli obiettivi stagionali il portiere rimane prudente: “Dobbiamo rimanere tranquilli e giocarci le nostre carte. Vedremo a gennaio quale sarà la situazione di classifica e poi potremo sbilanciarci maggiormente”.



Continua a leggere

Calcio

Polisportiva Borghesiana (calcio, I cat.), Barretta fa tris a Labico: “Dobbiamo lottare per vincere”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Roma – Un inizio di campionato col botto e ricco di gol per la Polisportiva Borghesiana. La formazione del presidente-allenatore Enrico Gagliarducci ha messo insieme due vittorie nelle prime due gare del campionato di Prima categoria, mettendo a segno la bellezza di undici reti. Un fragoroso inizio contrassegnato (anche) dalla vena realizzativa del giovane attaccante classe 2001 Andrea Barretta: la punta ha segnato nel match d’esordio col Velletri (finito con un tennistico 6-4), poi ha addirittura “esagerato” nel match di domenica a Labico dove ha realizzato una memorabile tripletta. “E’ stato il mio primo tris personale coi grandi – dice la punta che anche nelle giovanili ha calcato i campi della Polisportiva Borghesiana prima di fare altre esperienze – Una bella soddisfazione per me, ma sono felice soprattutto per l’ottimo inizio della squadra”. A Labico i padroni di casa hanno provato a spaventare i capitolini: “Siamo andati sotto inizialmente, ma la squadra ha tenuto botta e ha pareggiato quasi subito grazie ad un’autorete. Poi i padroni di casa sono rimasti in dieci e lì abbiamo dilagato, segnando altre quattro volte (una con Luca Caprasecca e le altre proprio con Barretta, ndr) prima dell’intervallo. Nella ripresa abbiamo solo dovuto gestire il vantaggio conservando energie preziose”. Particolarità: la punta ha segnato i suoi tre gol col piede mancino, nonostante lui sia un destro naturale. “Ma uso anche il piede “debole” senza paura – rimarca Barretta – Il più bello dei tre gol è stato il primo: su un lancio di Di Romano, ho stoppato il pallone col destro e poi ho tirato in diagonale con il sinistro. Il secondo è stato un tocco su una punizione di Sbraglia, mentre il terzo l’ho fatto dopo un assist di De Santis con un tiro che ha toccato la traversa prima di finire oltre la linea”. Barretta ha una concorrenza agguerrita davanti, ma vive la situazione con serenità: “Giocare con gente del calibro di Barile, Federici e Tafuri è una fortuna per me, cercherò di dare il mio contributo quando mi verrà chiesto. E poi il mister mi conosce dai tempi di Tor Bella Monaca e quindi so di avere la sua fiducia”. Nel prossimo turno la Polisportiva Borghesiana è attesa da un’altra delicata sfida con l’Atletico Monteporzio: “Una squadra tosta, sempre difficile da affrontare. Ma noi ci dobbiamo ripetere perché vogliamo lottare per il vertice della classifica” conclude l’attaccante.



Continua a leggere

I più letti