Connect with us

Sport

Frascati Scherma, la talentuosa spadista Giorgia Amati: “Sono schermitrice per le merendine…”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – E’ stata protagonista di una gustosa diretta sulla pagina Facebook ufficiale del Frascati Scherma. Giorgia Amati è probabilmente l’atleta più promettente del settore spada e ha parlato sul canale social ufficiale del club tuscolano assieme al suo maestro Gino Pacifico. La 12enne, che militerà nella categoria Ragazze nella prossima stagione, si è detta “dispiaciuta per non aver potuto fare le finali dei campionati italiani Gpg nella consueta cornice di Riccione, quello è l’appuntamento a cui tutti gli Under 14 tengono tantissimo. Nella prima prova nazionale ero andata bene centrando il secondo posto, poi poco prima della seconda prova nazionale è scattata la quarantena e la nostra stagione si è interrotta”. La Amati ha rivelato un curioso aneddoto su com’è nata la sua vita da schermitrice: “E’ stato tutto molto casuale: ero andata a cercare le mie merendine preferite in un supermercato e lì vicino c’era una palestra. All’inizio pensavo ci facessero ginnastica e invece ho scoperto la scherma e da allora non l’ho più abbandonata”. Una passione forte tanto che i suoi genitori l’hanno portata a Frascati (due anni fa) addirittura da Subiaco, paese da cui la famiglia di Giorgia si è spostata da poco per scegliere di abitare a Roma. “Adesso mi allenerò fino a fine luglio e poi a settembre tornerò di nuovo alla Simoncelli”. La giovane spadista è anche appassionata di calcio e tifosa della Roma: “Gioco a calcio con gli amici quando capita. Poi poco tempo fa ho conosciuto il difensore della Roma femminile e della Nazionale Elisa Bartoli che mi ha autografato una maglia”. Il maestro Pacifico, che da quarant’anni frequenta le pedane e da oltre venti è presenza fissa nello staff tecnico del Frascati Scherma, sta cercando di valorizzare le qualità della Amati: “Giorgia è un rullo compressore. Ogni tanto le manca la concentrazione necessaria, vorrebbe ottenere subito il risultato e la pazienza è una dote a lei sconosciuta. Non è semplice, ma anche quello è un aspetto si può allenare. Comunque si tratta di una ragazza che ha molto talento e ha voglia di lavorare: ogni tanto sbuffa, ma è normale così. Tra l’altro è molto alta e speriamo cresca ancora perché a livello tecnico potrebbe essere un bel vantaggio. Ha tutte le potenzialità per fare bene anche nelle categorie superiori, se segue i nostri consigli ci toglieremo tantissime soddisfazioni. Ma la Amati non è l’unica ragazza interessante del settore spada, ultimamente ne stanno venendo fuori altri e speriamo di continuare con loro questo percorso di crescita a settembre mettendoci alle spalle tutte le problematiche che ha causato il Coronavirus”.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Calcio

Colleferro (calcio, Promozione), Galeazzi: “Il gruppo ripartirà con una consapevolezza maggiore”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Colleferro (Rm) – Un’altra colonna del Colleferro 2019-20 farà parte del gruppo rossonero anche nella prossima stagione. Si tratta di Roberto Galeazzi, esterno (o anche mezzala) classe 1997 che è stato (e continuerà ad essere) il vice capitano della formazione allenata da Antonio Battistelli. “Sarà la mia sesta annata con la maglia del Colleferro: mi fa piacere essere rimasto in un gruppo che l’anno scorso aveva fatto molto bene, trovando i giusti equilibri di squadra”. Si ripartirà dal sesto posto (nel girone D) dello scorso campionato di Promozione e quindi con rinnovate ambizioni: “Sicuramente inizieremo la stagione con una convinzione e soprattutto una consapevolezza diverse rispetto ad un anno fa: si può fare bene, possiamo puntare al massimo”. Il Colleferro proverà a sfruttare il vantaggio di un organico che si conosce molto bene: “La società è solida e non fa il passo più lungo della gamba, il gruppo ha capito il momento e ha deciso di continuare questa avventura. Poi c’è il lavoro del direttore sportivo Pino Di Cori e del tecnico Antonio Battistelli con cui si è instaurato un rapporto davvero speciale”. L’anno scorso si è alternato su due ruoli: “Quello originario di esterno lo preferisco, ma mi sono trovato molto bene anche da mezzala” spiega Roberto Galeazzi che poi commenta la decisione del comitato regionale di allargare il numero dei gironi di Promozione ed Eccellenza: “Credo che questo abbasserà inevitabilmente il livello dei campionati. Inoltre la delicata situazione economica porterà un numero ancora maggiore di ragazzi a pensare principalmente all’attività lavorativa”. L’ultimo pensiero di Galeazzi riguarda il pubblico del “Caslini” che, prima dell’interruzione per il Covid, era tornato a riempire lo stadio colleferrino: “Mancava da tempo e siamo stati bravi a riportare la gente a sostenerci. E’ sicuramente un punto di forza, ma anche il prossimo anno il coinvolgimento dei nostri tifosi dipenderà da noi e dai risultati che riusciremo ad ottenere”.
Intanto il Colleferro prosegue con convinzione a perseguire la “linea verde”: sono ufficiali le conferme dei classe 2002 Claudio Galeazzi (il fratello di Roberto) e Damiano Coluzzi, vero patrimonio rossonero, che hanno contribuito al raggiungimento del secondo posto nella classifica di minutaggio dei giovani della passata stagione.

Continua a leggere

Sport

Grottaferrata, tennis: Petra 2011 investe sul giovane atleta Simone De Dominicis

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Petra 2000 continua a investire nel mondo dello sport: dopo gli investimenti corposi nel Grottaferrata calcio a 5, ecco che l’azienda romana sostiene il giovane tennista Simone Di Dominicis.

L’imprenditore Masi: “Credo fortemente nella società sportiva Tc Tennis Grottaferrata, questo ragazzo ha le doti giuste non solo tecniche ma ho visto in lui “l’etica” che contraddistingue questo sport e l’umiltà di crescere in un’ambiente sano. Auspico un futuro da professionista così da portare alla nostra città il valore che merita. É fondamentale investire sui giovani del territorio e soprattutto nelle società che dedicano tempo e risorse nel futuro dei giovani”.

L’azienda dei Castelli Romani leader nel settore dell’arredo esterno investe nel giovanissimo Simone De Dominicis. Con un comunicato ufficiale esprime le sue parole di orgoglio in questo investimento singolare, speriamo come auspicato dall’imprenditore Masi Manuel che questo ragazzo arrivi alle competizioni nazionali.

Continua a leggere

In evidenza

Anguillara Sabazia, la famiglia Zugarelli rilancia il territorio con il Torneo di tennis “Replat Open”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Anguillara Sabazia sale agli onori delle cronache grazie al successo ottenuto dal torneo di tennis “Replat Open” che si è tenuto al Tennis Club Vigna di Valle della famiglia Zugarelli, una struttura accogliente dotata di campi da tennis, padel e piscina e un mini campo da beach tennis e volley.

Oltre cento i partecipanti nella splendida cornice di Vigna di Valle che hanno decretato il successo della manifestazione che ora promette altre nuove stagioni con l’ambizione di diventare un appuntamento fisso di respiro internazionale.

Il video servizio trasmesso a Officina Stampa del 6/8/2020

Un torneo che si è potuto realizzare grazie ai tanti sponsor del territorio, tra cui attività storiche di Anguillara come Settimi Arredamenti, Queen Car 2000 ma anche catene importanti come Money360 oltre ai partners rappresentati dalle principali prestigiose agenzie immobiliari del circondario quali Area Immobiliare di Bracciano, Tetto Immobiliare di Anguillara, Living 360 e B&B Group.

Significative le parole del padrone di casa, il presidente Carlo Zugarelli, uno dei più talentuosi tennisti italiani nei primi anni ‘70 il quale ha puntato l’accento sull’importanza di manifestazioni come il torneo Replat per rilanciare un territorio meraviglioso.

Preziosa la presenza costante di Leonardo Zugarelli e le continue visite di Luca Zugarelli che si è diviso tra l’attività agrituristica e il tennis club. Di generazione in generazione, ottima la performance delle giovani promesse del tennis, i ragazzi di casa del Tennis Club Vigna di Valle Edoardo, Gabriele, Matteo, Ginevra e Susanna Zugarelli.

Sul posto sono intervenuti molti esponenti della politica di Anguillara Sabazia e non solo. Dall’amico della famiglia Zugarelli Sergio Manciuria, presidente dell’associazione AnguillaraSvolta e candidato Sindaco alle prossime elezioni comunali, presente sul palco per la premiazione finale insieme al consigliere regionale del Pd Emiliano Minnucci.

L’appuntamento è fissato dunque per il prossimo anno dove gli organizzatori promettono di bissare il successo ottenuto con questa edizione.

Continua a leggere

I più letti