Connect with us

Sport

Frascati Scherma, Spica: “Sono contenta di essere entrata a far parte di un club così importante”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Reading Time: 2 minutes
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – E’ uno dei volti nuovi del settore sciabola di questa stagione. Manuela Spica è arrivata al Frascati Scherma da qualche mese, ma ora è anche formalmente una tesserata del club tuscolano. A 17 anni, affronterà il primo anno Giovani ed è pronta a togliersi diverse soddisfazioni: “Prima di venire al Frascati Scherma ero al Gymnasium Raiano, un club abruzzese della mia zona.
Da marzo scorso mi alleno con il maestro Andrea Aquili e vengo a Frascati due volte a settimana direttamente da casa: faccio un’ora e mezzo di viaggio, mi accompagna mio papà Sergio che assieme a mia mamma Lorella e a mio fratello Simone mi hanno sempre sostenuto in questa passione. Perché ho scelto Frascati? Ero venuta varie volte per alcuni allenamenti, mi sono sempre trovata bene. E poi qui ci sono molte atlete di livello assoluto, questo mi permette di crescere e migliorare: sono contenta di far parte di un club così importante”. Anche l’impatto col maestro Aquili è stato molto positivo: “Sin dalla prima lezione c’è stato subito un buon feeling, anche se all’inizio ero abbastanza agitata e timorosa di non essere all’altezza della situazione”. La Spica parla della stagione appena messa alle spalle: “Ho ottenuto un buon terzo posto agli ultimi campionati Cadetti della mia carriera, mentre nei Giovani ho avuto una giornata storta. Mi sono riscattata con gli Assoluti quando per una stoccata non sono riuscita a entrare nei sedici. Comunque sento di essere in crescita dal punto di vista tecnico e atletico, ma anche mentale. Il calendario, al momento, prevede a novembre la prova nazionale Giovani, mentre le gare all’estero sono sempre da confermare: la parte del confronto internazionale mi manca molto. Il mio obiettivo per questa stagione è quello di provare a entrare nella Nazionale Giovani per europei e mondiali, ce la metterò tutta”. La chiusura è sui suoi primi passi nel mondo della scherma: “La passione per questo sport è nata in tv, nel periodo delle Olimpiadi di Londra: successivamente ho stressato i miei genitori per portarmi in palestra. A Sulmona facevano solo la sciabola ed evidentemente questa arma era nel mio destino, perché mi è piaciuta e non ho più cambiato”.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Sport

Viterbo, manifestazione di chiusura al campo scuola

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Reading Time: 2 minutes
image_pdfimage_print

VITERBO – Si è conclusa con una bellissimo pomeriggio soleggiato e con il campo di nuovo pieno di atleti in pista e spettatori sulle tribune, sempre nel rispetto delle normative anti Covid19, la stagione agonistica 2021 per l’attività outdoor nella provincia di Viterbo

Ad inizio manifestazione l’inaugurazione del murales e l’assicurazione da parte delle autorità dell’inizio della ristrutturazione degli spogliatoi con inizio lavori previsti a fine anno.

Le gare si sono svolte in modo regolare e nel rispetto dell’orario grazie al lavoro di tutto il consiglio provinciale e dei giudici presenti, a cominciare dall’insostituibile Simone Maurizi al self Crono.

Circa 200 gli atleti che si sono dati battaglia su piste e pedana. Giornata sfortunata per Gianluca Tamberi che dopo 2 nulli iniziali decide di non proseguire.

Oggi tutte le società di Viterbo e provincia in gara con i propri atleti , dopo il ritorno degli atleti di Montalto salutiamo con piacere anche quelli dell’ultima affiliata , in termini temporali, la ASD Nissolino Atletica Tuscia.

Ora sotto con la preparazione invernale e appuntamento alla stagione 2022.

Continua a leggere

Calcio

Rocca Priora RDP (calcio, Promozione), Matrigiani saluta: “Un grazie a tutta la dirigenza del club”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Reading Time: 2 minutes

image_pdfimage_print

Rocca Priora (Rm) – L’avventura di Roberto Matrigiani col Rocca Priora RDP è già finita. L’ex presidente della Vis Artena, entrato in società a metà agosto, ha lasciato la società castellana ed è lui stesso a spiegare i motivi: “Le nostre strade si separano nella massima cordialità. Quando sono approdato in questo club, sono stato accolto come uno di famiglia. Ho trovato una struttura dirigenziale e tecnica davvero eccellente, organizzata in tutti i suoi meccanismi. Proprio per questo motivo, però, ho avuto la sensazione che non sarei riuscito a far vedere la mia mano a livello dirigenziale e quindi ho deciso con grande serenità di farmi da parte. Ribadisco che ho trovato al Rocca Priora RDP una serie di persone di grande competenza e passione: sono certo che questa società avrà un futuro radioso e auguro al club le migliori fortune”. Matrigiani, dunque, torna alla finestra in attesa di una nuova avventura: “Come è noto a tutti, mi piace stare in questo mondo. Se ci saranno delle nuove opportunità da prendere in considerazione, lo farò volentieri”.
Il Rocca Priora RDP, allo stesso modo, ha ringraziato Roberto Matrigiani per l’impegno e la passione dimostrati in questo periodo assieme e ha realizzato una bellissima maglia di gioco che presto verrà indossata dalla prima squadra in Promozione e che riporta sul petto il nome dell’azienda di Matrigiani. Un’ulteriore conferma del buon rapporto che esisterà tra le parti anche dopo la separazione delle strade calcistiche.



Continua a leggere

Calcio

Ssd Colonna (calcio, I cat.), il ds Cippitelli: “Nel girone F ci sono sei o sette squadre molto forti”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Reading Time: 2 minutes

image_pdfimage_print

Colonna (Rm) – Sta contando le ore che mancano all’esordio l’ambiziosa Prima categoria della Ssd Colonna. Il club castellano, grazie al forte sostegno del main sponsor “New Energy Luce e Gas”, vuole recitare un ruolo importante nel campionato di competenza. Il neo direttore sportivo Gianluca Cippitelli, che è stato tra i fautori della costruzione della nuova rosa, parla del gruppo e delle prospettive stagionali: “Il gruppo è quasi totalmente nuovo, ci vorrà un po’ di pazienza nella prima parte di stagione. Il girone F è probabilmente il più tosto della Prima categoria: ci sono sei o sette squadre forti, in grado di puntare al vertice. Inizieremo domenica mattina con la sfida interna all’Atletico Lariano che si è rinforzato molto a ottobre ed è una squadra molto valida. Il nostro obiettivo? Nelle mie esperienze da allenatore (in cui ha vinto quattro campionati tra Seconda e Prima categoria, ndr) ho sempre provato a fare campionati per competere, poi ci vogliono tante componenti. In ogni caso alla fine del girone d’andata si possono tirare le prime somme e capire i valori del raggruppamento”. Per Cippitelli, che ha allenato l’ultima volta a Casilina due stagioni fa, sarà la prima esperienza in assoluto da direttore sportivo: “Alla società serviva una figura di questo tipo e mi hanno dato questa opportunità. Il gruppo “New Energy Luce e Gas” ha reso il Colonna più forte e l’impatto con l’ambiente e con tutti i dirigenti è stato più che positivo. Vedremo se mi appassionerà questo nuovo ruolo, ma in un certo senso anche da allenatore ho fatto valutazioni di questo tipo. Mi potrebbero mancare il campo e soprattutto il rapporto che un allenatore instaura coi suoi ragazzi, ma Esuperanzi può stare tranquillo perché siamo vecchi amici: lo stimo come persona e tecnico e sicuramente è un punto di riferimento importante per un gruppo molto rinnovato. Ho scelto di fare il direttore sportivo per il piacere di condividere emozioni piacevoli e non, ma sono contento perché le vivrà un amico”.



Continua a leggere

I più letti