Connect with us

Sport

Frascati Scherma, Zanzot e Papale: “Si può iniziare scherma ad ogni età grazie al settore Master”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Frascati (Rm) – Alto agonismo (come dimostrano i plurimi titoli nazionali e internazionali), “cura” dei più giovani, spazi per gli atleti con disabilità, ma non solo. Il Frascati Scherma ha da tempo organizzato anche un settore Master che è riuscito a ritagliarsi un suo spazio all’interno della palestra “Simoncelli” e che è ripartito da qualche giorno. A guidarlo, come sempre, c’è il maestro Gianluca Zanzot che dallo scorso mese di febbraio è stato affiancato da Luca Papale prima che il Covid interrompesse tutte le attività sportive. I due tecnici hanno parlato del settore nell’ultima diretta sulla pagina Facebook ufficiale del club tuscolano: “Abbiamo un gruppo che è diventato discretamente numeroso nel corso del tempo e alcuni sono già venuti a chiedere informazioni per questa nuova stagione – hanno detto in coro – La fascia d’età parte dai 23 anni in su, ma non è escluso che si accolgano anche ragazzi più giovani a cui non interessa l’attività agonistica pura. Ci sono persone che per svariati motivi non hanno potuto fare scherma in età “più verde” e quindi si avvicinano ora alla nostra disciplina o altri che l’hanno fatta per un breve periodo e poi l’hanno lasciata. Quello che li unisce è l’inizio di un percorso e ognuno trascina l’altro nella conoscenza della disciplina. A livello di insegnamento non cambia molto rispetto alle lezioni coi nostri ragazzi più giovani, anche se nel caso dei Master magari c’è una facoltà cognitiva maggiore e una minore capacità fisica”. Gli allenamenti Master, al momento, sono programmati il martedì e il giovedì dalle 20,30 alle 22: “A quell’ora c’è maggiore tranquillità e in pratica la sala è totalmente a disposizione dei nostri atleti. Comunque per tutte le informazioni ci si può rivolgere alla nostra segreteria, cercare sul nostro sito internet o i social o anche venire direttamente da noi in palestra” dicono Zanzot e Papale che poi parlano del forte spirito di gruppo che si riesce a creare nel corso Master: “Pur essendoci persone di età diverse, spesso si crea una bella sintonia. Inoltre le gare (che ovviamente sono meno numerose rispetto a quelle dell’agonistica, ndr) vengono fatte tutte nello stesso luogo e nello stesso giorno e questo favorisce la compattezza della “squadra”, ma principalmente fare attività Master è un modo per stare insieme, fare nuove amicizie, divertirsi e soprattutto organizzare cene”. Zanzot, tra l’altro, si diletta anche come atleta, mentre Papale da quell’orecchio non ci sente: “Io devo dare l’esempio al gruppo” sorride il primo. “Io partecipo solo alle cene, in pedana ormai vado solo da maestro – scherza il secondo – Devo dire che Gianluca, che in pedana strilla tantissimo, si è riprestato in un ottimo stato di forma”. Per le prime gare Master nella stagione 2020-21 ci sarà ancora da attendere: “A breve scadenza non ce ne sono – rimarca Zanzot – Forse potrebbe esserne organizzata qualcuna tra novembre e dicembre o più facilmente nel 2021, ma c’è da aspettare. E’ un periodo complicato per gli agonisti, figuriamoci per i Master”.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Calcio

Il Football Club Frascati pensa in grande: in arrivo un direttore generale dalla serie A!

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Frascati (Rm) – Il Football Club Frascati non ha mai smesso di pensare in grande. Nonostante le difficoltà inevitabili causate (all’intero mondo dello sport) dalla pandemia, il club tuscolano dei presidenti Claudio Laureti e Stefano Lopapa continua a fare progetti molto importanti. La priorità del Football Club Frascati è sempre stato e rimane il lavoro su settore giovanile e Scuola calcio che si fregia di titolo Elite. Sin dal primo direttivo la certezza è stata proprio il vivaio e la forte intenzione di volerlo potenziare sotto tutti i punti di vista. Il club tuscolano ha avviato un progetto ad ampio raggio per coinvolgere i settori giovanili di Frascati. E per la prossima stagione ha messo in programma una grande novità: nel ruolo di direttore generale ci sarà un professionista che ha scelto di mettere la sua esperienza al servizio dei ragazzi del Football Club Frascati, ma al momento il nome è top secret trattandosi di una persona ancora sotto contratto con un club di serie A. Eppure nei primi colloqui avuti con la dirigenza del club frascatano il matrimonio non sembrava dovesse celebrarsi: “Ci ha detto sinceramente di essere rimasto perplesso in un primo momento – racconta Laureti – Ma dopo alcuni incontri i suoi dubbi si sono dissipati e ha accettato la nostra proposta. Si è detto impaziente di iniziare la nuova avventura, dicendo di voler basare il suo lavoro sulla condivisione e il confronto. Ci ha detto che non servono “nomi”, ma gente che abbia voglia di sudare, lottare, creare un gruppo e dare forza ai rapporti umani: il “top player” dev’essere sempre la società, la sua serietà e l’organizzazione”. Il co-presidente Laureti non può che essere felice di questo accordo: “Abbiamo un occhio proiettato sempre alla crescita perché siamo una società ambiziosa e vogliamo farci trovare pronti. Abbiamo intenzione di organizzare la scuola del movimento che propone nel terzo allenamento dei più piccoli un’attività differenziata rispetto al calcio. Ci sono anche altri progetti in cantiere che cercheremo di realizzare. Lo sport per noi è un servizio sociale perché il Football Club Frascati rappresenta una realtà importante per i nostri ragazzi. Siamo contenti del successo della prima squadra nello scorso campionato, ma per noi la cosa più importante resta il settore giovanile e il sorriso dei bambini della nostra Scuola calcio Elite”.

Continua a leggere

Sport

Frascati Scherma, Pacifico e Zanzot: “Domenica il primo importante incrocio con altre società”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Frascati (Rm) – Il settore spada del Frascati Scherma è più compatto che mai. Ne sono sicuri sia il responsabile d’arma Gino Pacifico sia l’altro maestro Gianluca Zanzot che hanno partecipato ad una diretta sulla pagina Facebook ufficiale del club tuscolano. “Gli ultimi mesi sono stati molto duri, ma i ragazzi sono riusciti a lavorare abbastanza bene nonostante le difficoltà – dicono i due tecnici – Far mantenere ai nostri atleti una certa costanza di partecipazione agli allenamenti non è stato semplice, ma il gruppo ha risposto bene dimostrando uno spirito unito”. Pacifico e Zanzot non nascondono un po’ di preoccupazione per il processo di crescita degli spadisti: “Indubbiamente questi mesi sono stati particolari, anche se le famiglie hanno risposto in maniera positiva e hanno sempre fatto frequentare la palestra ai loro ragazzi, premiando pure i tanti sforzi organizzativi del nostro club per rispettare i rigidi protocolli federali. Ma la cosa principale che è mancata ai ragazzi è stato “l’esame” della gara: una spia per capire a che punto si è e dove poter andare a lavorare per crescere. E se per i bambini, che vivono il nostro sport in maniera più giocosa e con l’animo sereno, non è stata una grande privazione, per i ragazzi più grandi gli effetti della mancanza di gare si sono sentiti indubbiamente di più perché loro hanno un animo più agonistico”. In tal senso domenica il settore spada (come anche quelli di fioretto e sciabola) potrà sostenere un allenamento congiunto con altre società della regione, proprio presso la palestra del team tuscolano: “Sarà il primo incrocio stagionale di questo tipo e indubbiamente sarà un momento di verifica importante” dicono ancora i tecnici.
Infine una bellissima notizia ha coinvolto l’atleta paralimpica Michela Fabbri (allieva proprio di Gianluca Zanzot) che è stata convocata per un allenamento collegiale con la Nazionale fino al prossimo 25 gennaio. La Fabbri sarà presente in quel di Tirrenia, nel ritiro azzurro, per gli allenamenti con le squadre della spada e del fioretto.

Continua a leggere

Sport

Volley Club Frascati, ritorna la serie C. Giulia Ferretti: “Decisione inaspettata, non vediamo l’ora”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Frascati (Rm) – La Fipav ha deciso che la serie C ripartirà nel week-end di San Valentino (13 e 14 febbraio) e anche in casa Volley Club Frascati la notizia è stata accolta con grande soddisfazione. Giulia Ferretti, centrale classe 2002 al suo quinto anno nel club tuscolano (e assieme a Caterina Calò una delle atlete più giovani del gruppo della prima squadra), parla delle sensazioni provocate da questa decisione: “Sinceramente non me l’aspettavo, considerando anche la situazione epidemiologica italiana, ma non possiamo che essere felici: non vediamo l’ora di poter tornare in campo per una partita ufficiale”. Non è stato semplice allenarsi in questi mesi di grande incertezza e attesa: “Sicuramente è stata una situazione particolare, ma da quando abbiamo ricominciato lo abbiamo fatto sempre con la massima concentrazione e con impegno totale” rimarca la Ferretti che poi parla del nuovo gruppo della serie C, nato in collaborazione con la Roma volley (tanto che la prima squadra giocherà con la denominazione di Frascati Roma Volley Club). “Le ragazze grandi sono molto disponibili e noi giovani cerchiamo di seguirne l’esempio. E’ nata una buona sintonia tra le varie componenti di questo gruppo e tra l’altro ci sono diverse ragazze con una discreta esperienza nel campionato di serie C, quindi abbiamo delle concrete speranze di fare un torneo di buon livello”. Discorso diverso per l’Under 19 di coach Luca De Gregorio di cui la Ferretti farà parte: “Ci sono diverse ragazze nuove e dobbiamo capire che tipo di valore può esprimere questa squadra, anche se al momento non c’è una data di partenza per quel campionato”. La centrale classe 2002 parla del suo rapporto (ormai duraturo) col Volley Club Frascati: “Un ambiente e una società dove mi trovo molto bene, altrimenti non sarei rimasta così tanto tempo. Gioco a pallavolo per divertirmi in un contesto di buon livello, spero un giorno di riuscire a salire in serie B2 con questo club”.

Continua a leggere

I più letti