Connect with us

Roma

FRASCATI, SEL: NASCE IL GRUPPO CONSILIARE

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti «Bilancio, spartiacque per il nuovo centrosinistra e garanzia di lavoro e tutele sociali»

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Redazione

Frascati (RM) – «Sulla base di quanto previsto dal Regolamento del Consiglio comunale di Frascati, ho comunicato al Presidente del Consiglio stesso di aver costituito il Gruppo consiliare di Sinistra Ecologia Libertà, partito al quale sono iscritto e che si è formato successivamente alla mia elezione». Lo rende noto il Consigliere comunale Alfredo Gulisano, eletto nel 2009 nella lista Frascati a Sinistra.

«Una esperienza importante – commenta Massimo Marciano, coordinatore comunale di Sinistra Ecologia Libertà – perché Frascati a Sinistra è stata, prima della nascita di Sel, un esempio di unità della sinistra e laboratorio di dibattito politico, che a Frascati ha anticipato i tempi. Ora Sel darà il suo contributo a una rinnovata alleanza del centrosinistra frascatano, che proprio in questi giorni vive due momenti importanti. Il primo è stato l'apertura del confronto tra Sinistra Ecologia Libertà, Partito democratico, Italia dei Valori e Partito socialista: l'unità dei partiti del centrosinistra sugli intenti e sul metodo è un passo necessario per aprire un tavolo con tutte le forze civiche e i cittadini che si riconoscono nei nostri valori comuni, per lavorare insieme su idee e programmi per le prossime elezioni amministrative».

«Il secondo momento importante – continua Marciano – è l'approvazione del bilancio, che verrà esaminato domani dal Consiglio comunale. L'Amministrazione municipale ha avuto il senso di responsabilità di non presentare un bilancio “elettorale”, fatto di previsioni di spese per catturare il consenso degli elettori con promesse di dubbia realizzazione o che possano condizionare il lavoro dell'Amministrazione che verrà eletta. È un bilancio che risente delle difficoltà degli ultimi anni: sia quelle finanziarie generali del Paese, sia quelle derivanti dalle restrizioni imposte dallo Stato agli Enti locali. Ed è un bilancio in gran parte bloccato da spese incomprimibili, come quelle di funzionamento della struttura amministrativa e quelle per gli stipendi del personale. Ma è un bilancio che anche per quest'anno mantiene alti i livelli delle risorse destinate al sociale, nel rispetto del patto programmatico sul quale il centrosinistra ha ottenuto nel 2009 il consenso degli elettori frascatani. È proprio nel rispetto di quel patto che Sinistra Ecologia Libertà, attraverso chi il nostro partito ha espresso all'interno del Consiglio comunale, non potrà far mancare il proprio voto positivo a questo bilancio: si tratta di uno spartiacque per i Consiglieri comunali che, con il proprio voto favorevole, manifesteranno di volere mantenere fede al patto fondativo del centrosinistra e partecipare al tavolo che costruirà la nuova alleanza per le elezioni del prossimo anno».

«Il voto positivo sul bilancio – aggiunge Damiano Morelli, Presidente della Sts Multiservizi – sarà uno spartiacque importante anche per i Consiglieri che manifesteranno attenzione per un tema a Sel molto caro: quello del lavoro. Il bilancio è infatti il documento necessario per predisporre le risorse per deliberare, nei prossimi giorni secondo quanto disposto recentemente dalla legge, la trasformazione della Sts in azienda speciale: un provvedimento che potrà permettere ai suoi 80 dipendenti di mantenere il loro posto di lavoro e quindi di difendere i livelli occupazionali nella nostra città».
 

Metropoli

Canale Monterano, salvo il fico del Marchese del Grillo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

La pianta secolare dopo essere parzialmente crollata era rimasta gravemente danneggiata

CANALE MONTERANO (RM) – Salvo il fico centenario, rimasto danneggiato per cause naturali la scorsa settimana, meglio conosciuto come fico “di Don Bastiano”, presso il Convento di San Bonaventura a Monterano. Una vera e propria “icona” monteranese celebre, anche, grazie al film ‘Il marchese del Grillo’.

La pianta, situata all’interno del convento di San Bonaventura a Monterano nei giorni scorsi è crollata. Il grosso fico durante la notte tra il 25 e il 26 giugno ha subito il distaccamento di parte del tronco e dei rami ad esso collegati.

L’amministrazione comunale di Canale Monterano insieme alla Riserva si sono attivati immediatamente facendo rimuovere le parti schiantate o spezzate e facendo operare una potatura specifica delle parti sopravvissute. Così, grazie alle cure operate secondo le indicazioni prescritte dal tecnico forestale della Riserva Naturale, Dott. Fabio Scarfò, la pianta è stata salvata e ora gode nuovamente di un aspetto sano e bello.

“Vogliamo ringraziare la competente Soprintendenza per il supporto fornito dall’Assistente di zona Sig. Luigi Vittorini – commenta il Direttore della Riserva Naturale Regionale Monterano, Fernando Cappelli – e l’Azienda Agricola Camilletti Cesare, affidataria del servizio, per l’attenzione e la cura nei dettagli dimostrata nell’attuazione dell’intervento.”

“Incrociamo le dita – aggiungono il Sindaco di Canale Monterano, Alessandro Bettarelli e il Consigliere delegato alla Riserva Giovanni D’Aiuto – ma sembra che il peggio sia passato. L’augurio è di vedere il fico di San Bonaventura presidiare con la sua maestosa vecchiaia la navata di San Bonaventura per almeno altri cent’anni”.

Continua a leggere

Metropoli

Anguillara, si ribalta betoniera: un ferito

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Traffico in tilt sulla Braccianese all’altezza di Anguillara Sabazia a causa di autobetoniera che si è rivaltata al km 12. Sul posto è intervenuta la squadra VVF di Bracciamo con l’ausilio dell’ autogru. Nessun altro mezzo è stato coinvolto, le cause dell’accaduto al momento restano imprecisate; è stato necessario l’intervento dei soccorritori VVf affinchè la persona venisse estratta viva ed ancora cosciente dalla cabine del mezzo industriale .La stessa è stata affidato al personale del 118 e trasportata al pronto soccorso.

Continua a leggere

Roma

Roma, piazza Venezia: non si fermano all’alt dei Carabinieri e vanno a sbattere

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

ROMA – Due ragazzi 19enni romani, a bordo di una moto, non si sono fermati all’alt di una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina, questa notte, in piazza Venezia e si sono dati alla fuga, fino a raggiungere il Lungotevere Tor di Nona, dove hanno perso il controllo scivolando a terra, per fortuna senza farsi male.

Il conducente del veicolo è stato sottoposto a test con etilometro dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, poiché in evidente stato di ubriachezza, risultando positivo all’esame, con tasso superiore al limite di legge per cui la patente gli è stata ritirata. Entrambi dovranno rispondere anche dell’accusa di resistenza a pubblico ufficiale.

Continua a leggere

I più letti