Connect with us

Roma

FRASCATI, VENDEMMIA 2014: POSITIVA NONOSTANTE IL MALTEMPO

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

 

La Regione Lazio ha concesso l’autorizzazione alla riduzione di mezzo grado del titolo alcolemico delle uve destinate al Frascati Dop , il cui vino commercializzato dev’essere minimo 11,5 gradi, esclusivamente per questa vendemmia 2014.

 

di Chiara Rai

Frascati (RM) – Mentre quest’anno le uve destinate a diventare Frascati Doc partiranno da un prezzo minimo di 45 euro al quintale registrando un aumento del 30 per cento rispetto al 2013, la direzione Agricoltura della Regione Lazio ha concesso l’autorizzazione alla riduzione di mezzo grado del titolo alcolemico delle uve destinate al Frascati Dop, il cui vino commercializzato dev’essere minimo 11,5 gradi, esclusivamente per questa vendemmia 2014. Intanto il Consorzio di Tutela Denominazioni Vini Frascati fa sapere, oltre all’annuncio del prezzo “fermentato” delle uve, che questa vendemmia “si connota di buona qualità” pur a fronte di una difficile annata climatica: “E’ una vendemmia difficile per tutta Italia – dice il presidente del consorzio Mauro De Angelis – ma non è mancata la fortuna e chi ha lavorato in maniera professionale. Sebbene si parli di “uve fragili”, qualora il tempo continui ad assisterci, il Lazio ne uscirà con un più che discreto risultato e quindi se il tempo sarà nostro alleato, credo che il Lazio ne uscirà bene”. Il quantitativo del Frascati ormai si attesta tra gli 80 / 85 mila ettolitri, sono dati buoni per la commercializzazione e negli ultimi anni si è registrato un aumento delle uve di circa il 40 per cento, “il mercato farà poi da equilibratore – conclude De Angelis – siamo moderatamente soddisfatti e auspichiamo che questa ritrovata soglia di equilibrio metta in condizione più di qualcuno di valorizzare o reimpiantare qualche vigneto”. In merito al mezzo grado alcol emico in meno richiesto, De Angelis dice che si tratta di una sorta di prassi: lo chiedono per stare sicuri ma non lo hanno quasi mai utilizzato. A proposito del mercato, una grande cantina come Fontana Candida, pensare che oggi il 40% di tutto il Frascati porta il suo brand, recepisce questo aumento come “naturale” in quanto a fronte di una “scarsità di offerta” sostiene l’enologo della cantina Mauro Merz “i prezzi delle uve destinate alla produzione di questo vino, aumentano”. Nel frattempo le stime di Assoenologi per il lazio confermano un buon andamento produttivo in particolare per i Castelli Romani con una previsione di un 10 per cento in più rispetto al 2013. Per le varietà bianche precoci per la produzione di vini tranquilli, si prevede un leggero ritardo della raccolta: bisognerà attendere la fine di settembre. Le uve rosse precoci verranno presumibilmente raccolte in questi giorni di metà settembre. Per tale tipologia di vini si prevedono livelli qualitativi interessanti, sia per la concentrazione dei polifenoli che per la sintesi degli aromi sulle bucce.

Metropoli

Anguillara Sabazia, furti auto di turisti in sosta: 2 arresti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Era da qualche tempo che i Carabinieri di Anguillara Sabazia ricevevano segnalazioni per furti su autovettura, in particolare ai danni di turisti che, dopo avere parcheggiato su via Trevignanese, si recavano in spiaggia.Per arginare il fenomeno che stava turbando l’usuale serenità del comune sabatino, i Carabinieri hanno quindi organizzato un mirato servizio di osservazione nel corso del quale hanno notato due soggetti avvicinarsi con aria furtiva ad un’autovettura parcheggiata. I due, dopo avere infranto un finestrino laterale del veicolo, sono stati sorpresi a impossessarsi di un trolley e a tentare di allontanarsi immediatamente ma sono stati inseguiti e raggiunti dai Carabinieri, che li hanno bloccati e perquisiti. In loro possesso, i Carabinieri hanno rinvenuto due cassette degli attrezzi e un trapano, risultate provento di furto perpetrato poco prima con le medesime modalità e restituiti al legittimo proprietario.Gli arrestati, due uomini di 29 e 38 anni, dopo una notte passata in camera di sicurezza, sono stati sottoposti a giudizio con rito direttissimo presso il Tribunale di Civitavecchia, dove il loro arresto è stato convalidato, applicando la misura della custodia cautelare in carcere.

Continua a leggere

Castelli Romani

Castel Gandolfo, morto in ospedale il 35enne affogato ieri al lago

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

L’uomo era stato rianimato da alcuni bagnanti e trasportato in elisoccorso all’ospedale Gemelli

CASTEL GANDOLFO (RM) – E’ morto in ospedale il 35enne di nazionalità irachena che ieri era stato rianimato da alcuni bagnanti al lago Albano di Castel Gandolfo dopo aver avuto un malore ed essere annegato.

L’uomo era stato portato in elisoccorso all’ospedale capitolino del Gemelli in situazione disperata dove è poi deceduto a causa di alcune complicazioni.

Continua a leggere

Castelli Romani

Castel Gandolfo, annega nel lago e viene salvato in extremis da alcuni bagnanti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

CASTEL GANDOLFO (RM) – Un 35enne annega nel lago Albano di Castel Gandolfo e viene salvato da alcuni bagnanti che avevano appena effettuato un corso di BSLD (manovre di primo soccorso con impiego di defibrillatore) promosso dagli operatori sanitari della Asl Roma 6 per la sicurezza in mare e nei laghi.

“Queste iniziative formative producono effetti benefici multidimensionali: ci aiutano a salvare vite; avvicinano le istituzioni ai cittadini; ci rendono persone migliori. I miei ringraziamenti vanno ai nostri operatori sanitari, che si stanno dedicando con grande passione a questo progetto” ha detto il direttore generale della Asl Roma 6, Cristiano Camponi.

Continua a leggere

I più letti