Connect with us

Frosinone

FROSINONE: AL VIA IL FOTOVOLTAICO E IL SOLARE TERMICO NELLA SCUOLA ELEMENTARE DI VIA VERDI

Clicca e condividi l'articolo

L’opera, nel suo complesso, è molto importante e rientra nella politica di tutela ambientale e di risparmio energetico

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Redazione

Frosinone
– Scuole che rispettano l’ambiente e che sono autonome dal punto di vista energetico. E’ stata ultimata, infatti, la realizzazione di un impianto fotovoltaico e di un impianto solare termico nella Scuola Elementare di Via Verdi.

L’opera, nel suo complesso, è molto importante e rientra nella politica di tutela ambientale e di risparmio energetico, che l’Amministrazione Ottaviani, sotto la forte spinta propositiva in ottica ambientale del Settore di riferimento e del Vice Sindaco Fulvio De Santis, sta portando avanti con impegno e serietà e che garantirà il fabbisogno energetico dell’intera Scuola.

I lavori sono stati ultimati nel corso del mese di Luglio 2013, mentre l’impianto solare termico e l’impianto fotovoltaico sono stati ufficialmente messi in esercizio nei primi giorni del mese di settembre 2013.

In particolare, l’impianto fotovoltaico è stato regolarmente allacciato alla rete di distribuzione elettrica locale da parte dei tecnici di Enel Distribuzione S.p.A. – Zona di Frosinone ed ha iniziato a produrre energia elettrica direttamente dal Sole, con notevoli benefici economici ed ambientali.

L’impianto è in grado di assicurare una produzione media annua di energia elettrica pari a circa 52.000 kWh di cui circa 8.600 kWh/anno sono autoconsumati dall’edificio scolastico all’atto della sua produzione. Ciò significa che dal punto di vista del fabbisogno elettrico, la Scuola di Via Verdi potrà praticamente ritenersi autosufficiente, potendo contare, di fatto, sull’azzeramento del suo prelievo diretto dalla rete elettrica locale.

Tale sistema permette di garantire un ricavo economico annuale da Contributo in Conto Scambio e Contributo residuo in Conto Scambio annuale di circa € 2.600,00.

Ovviamente, come già anticipato in precedenza, i benefici dell’utilizzo dell’impianto fotovoltaico della Scuola di Via Verdi non sono solo di natura economica. Il sistema fotovoltaico, infatti, installato permette di ottenere notevoli benefici ambientali, in quanto l’energia elettrica prodotta ed utilizzata dall’utenza garantisce il mancato prelievo dalla rete di distribuzione elettrica locale, con forti ripercussione sulle emissioni evitate in atmosfera.

“La realizzazione di tali interventi – ha detto il Vice Sindaco ed assessore all’Ambiente Fulvio De Santis – va nella direzione indicata negli obiettivi fissati dall’Amministrazione Ottaviani, nell’ambito del programma della politica ambientale, che finalizza anche le iniziative in campo ambientale già in itinere al fine di assicurare la massima tutela dell’ambiente e il contemporaneo risparmio energetico, con la consapevolezza che questa sia la strada maestra da seguire per il nostro futuro e per quello delle nuove generazioni, senza ledere la possibilità per i nostri figli di poter soddisfare i propri fabbisogni”.

 

Castelli Romani

Vaccini anti Covid: il Lazio parte con la terza dose

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Il Lazio parte con la somministrazione della terza dose di vaccino. A renderlo noto lo stesso governatore Nicola Zingaretti attraverso un tweet. “Dalla prossima settimana – ha scritto il presidente della Regione – iniziamo con chi ha ricevuto un trapianto e che saranno contattati dal sistema sanitario regionale. Continuiamo a mettere in sicurezza la vita e il futuro”.

Sono 4.664 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 5.193. Sono invece 34 le vittime in un giorno, ieri erano state 57.

Sono 267.358 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 333.741. Il tasso di positività è all 1,7%, in lieve aumento rispetto all’1,6% di ieri.

Sono 559 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 12 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 36 (ieri erano 40). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 4.113 (ieri 4.117), quattro in meno rispetto a ieri.

Continua a leggere

Frosinone

Frosinone, in 500 persone fanno festa in un locale in periferia

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Arriva la polizia e trova minorenni che ballano e bevono

Nella serata di ieri, personale della Questura, impiegato nei servizi di controllo del territorio finalizzati all’attuazione delle misure volte a fronteggiare l’emergenza epidemiologica da covid-19, è venuto a conoscenza dell’organizzazione di una festa, che si sarebbe svolta presso un locale del Capoluogo, in una zona decentrata. Con il supporto degli agenti della Divisione di Polizia Amministrativa, Sociale e dell’Immigrazione e degli specialisti della Scientifica è stata accertata la veridicità della notizia. Presso il locale, infatti, erano presenti circa 500 persone, anche minorenni, tutte intente in attività di ballo e di consumazione di bevande.
I poliziotti, pertanto, hanno invitato i responsabili del locale ad interrompere la festa e a far defluire i presenti.
Inoltre è stato anche richiesto l’intervento del 118 per una ragazza minorenne, riversa su uno dei divani, priva di sensi. Trasportata in Ospedale, i sanitari ne hanno accertato lo stato di coma etilico. La giovane ragazzina fortunatamente, grazie alle cure, si è ripresa senza gravi conseguenze.
Al titolare dell’attività è stato notificato il provvedimento di chiusura dell’attività, atto eseguito contestualmente dagli agenti della Polizia di Stato.

Continua a leggere

Frosinone

Colleferro, preso il ladro seriale dei supermercati

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

L’uomo era tornato a colpire nei pressi di un centro commerciale di Colleferro

COLLEFERRO (RM) – La sua tecnica era quella di appostarsi nei pressi dei supermercati ed attendere il momento propizio per rubare all’interno delle autovetture delle sue vittime designate.

Ad interrompere la spirale di furti sono stati i Carabinieri della Compagnia di Colleferro che nei giorni scorsi hanno arrestato un 44enne di Frosinone, con precedenti, con le accuse di furto aggravato e indebito utilizzo di carte di credito.

L’uomo, già responsabile di una serie di furti della stessa natura commessi nelle province di Latina e Frosinone, era tornato a colpire nei pressi di un centro commerciale di Colleferro: a farne le spese, questa volta, è stata una donna di 62 anni del posto che, dopo aver fatto la spesa, è salita a bordo della propria auto appoggiando sul sedile del passeggero una borsa, che il ladro, affacciandosi dal finestrino, è riuscito ad acciuffare allontanandosi velocemente dal posto.

La vittima ha denunciato l’accaduto nel vicino Commissariato di Polizia che ha immediatamente diramato le ricerche del sospettato anche ai Carabinieri.

In meno di mezz’ora, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Colleferro lo hanno intercettato nei pressi di un altro supermercato della zona, dove si era appena appostato a caccia di potenziali vittime da “ripulire”.

La refurtiva è stata recuperata dai Carabinieri e il 44enne è stato portato in caserma: nel corso degli accertamenti è emerso che l’uomo, poco prima di essere individuato e bloccato dai militari, era anche riuscito ad effettuare dei prelievi di denaro, per complessivi 400 euro, con la carta della vittima.

Il ladro è stato trattenuto in caserma e al termine del giudizio dinnanzi al Tribunale di Velletri, che ha convalidato l’operato dei Carabinieri, il 44enne è ricorso al rito abbreviato patteggiando una pena di 10 mesi.

Continua a leggere

I più letti