Connect with us

Sport

FROSINONE CALCIO, APPLAUSI NONOSTANTE LA SCONFITTA

Clicca e condividi l'articolo

Il pubblico del Matusa ha ringraziato la squadra per le belle emozioni regalate con la serie A

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

di Silvio Rossi

Frosinone – Una settimana dopo l’impresa del Leicester, che ha fatto emozionare il mondo intero, per primo l’attore protagonista di questa storia, l’allenatore Claudio Ranieri, un’altra pagina edificante per il calcio è stata scritta nella provincia italiana.
Una sceneggiatura completamente diversa, si parla in questo caso di una squadra che è uscita sconfitta dal campo, retrocessa dopo una stagione in serie A, la prima della sua lunga storia, che non è riuscita a regalare ai tifosi ciociari la soddisfazione per la salvezza che avrebbe significato una seconda stagione nella massima serie.
Dopo un inizio tentennante, il Frosinone ha iniziato per un certo periodo a macinare il suo gioco, riuscendo a recuperare punti nei confronti delle squadre che la precedevano, ma nella fase finale del campionato ha perso gli scontri diretti contro Sampdoria, Carpi e Palermo, trovandosi a due giornate dalla conclusione a quattro punti di distanza dagli emiliani e dai siciliani, mantenendo pochissime speranze di riuscire a sopravanzarle in classifica.
Nella penultima giornata a Frosinone è arrivato il Sassuolo, altra squadra che fino al 2013 non aveva mai militato nella massima serie, e che invece oggi sta credendo nell’impresa di poter raggiungere l’Europa, se riuscisse a mantenere il punto di vantaggio che ha sul Milan, e se i diavoli rossoneri non risultassero vincitori della finale di Coppa Italia contro i campioni della Juventus.
Forse proprio questa maggiore determinazione, ed esperienza, hanno permesso alla squadra che viene dalla città delle maioliche a vincere per un gol di scarto, nonostante i padroni di casa avessero giocato meglio.
Ciò che però ha illuminato la giornata calcistica è stato l’abbraccio affettuoso che il pubblico dei canarini ha riservato ai propri atleti, nonostante la sconfitta. Una di quelle pagine di calcio che dovrebbero essere la normalità, ma che invece, in un ambiente sempre più esasperato dalla ricerca della prestazione, diventa l’eccezione.
Non possiamo fare altro che complimentarci con i tifosi ciociari, augurando un veloce ritorno della propria compagine in serie A, se lo meritano ampiamente.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Calcio

Palestrina (calcio, Eccellenza), ciliegina Binaco. Il ds Pagliaroli: “Possiamo giocarcela con tutti”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Palestrina (Rm) – Il Palestrina ha chiuso (forse) il suo mercato col “botto”. La società arancioverde ha ufficializzato l’accordo col forte centrocampista classe 1989 Damiano Binaco. Un colpo che valorizza ancor di più la rosa messa a disposizione di mister Umberto Fatello, come spiega il direttore sportivo Enrico Pagliaroli: “Siamo stati bravi a sfruttare l’opportunità che è nata nei giorni scorsi. Si sono incastrati una serie di fattori e abbiamo potuto aggiungere alla nostra rosa un calciatore di assoluta qualità che tra l’altro ha recentemente vinto in Eccellenza e ha giocato in serie D. Un giocatore che speriamo possa trascinare i tanti giovani della nostra rosa col suo carisma e il suo spessore tecnico. Ad agevolare il felice esito della trattativa sono stati i rapporti di amicizia che legano l’ex giocatore della Vis Artena ai nostri Giovanni Cristofori e Mattia Marini. Con l’arrivo di Binaco, abbiamo dovuto salutare a malincuore Pontecorvi che avrebbe avuto meno spazio”. Il Palestrina ha praticamente ultimato l’allestimento dell’organico che affronterà il prossimo campionato di Eccellenza: “Probabilmente faremo ancora due o tre operazioni che riguarderanno gli “under”, anche se rimaniamo vigili nel caso capiti qualche altra occasione di mercato come accaduto per Binaco, pur rispettando sempre con grande attenzione il budget prefissato. D’altronde il Palestrina è una società molto importante e ragiona sempre da grande club”. Pagliaroli è soddisfatto delle operazioni di mercato portate avanti durante questa particolarissima estate: “Abbiamo allestito un giusto mix tra giocatori esperti e giovani interessanti, la maggior parte dei quali originari del territorio e questo è un aspetto che ci riempie di orgoglio”. Sulle prospettive stagionali del Palestrina, il direttore sportivo preferisce non fare proclami pur mostrando fiducia nei confronti della rosa: “Cercheremo di fare un campionato di ottimo livello, siamo convinti di potercela giocare con tutti” conclude Pagliaroli.

Continua a leggere

Calcio

Colleferro (calcio, Promozione), Galeazzi: “Il gruppo ripartirà con una consapevolezza maggiore”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Colleferro (Rm) – Un’altra colonna del Colleferro 2019-20 farà parte del gruppo rossonero anche nella prossima stagione. Si tratta di Roberto Galeazzi, esterno (o anche mezzala) classe 1997 che è stato (e continuerà ad essere) il vice capitano della formazione allenata da Antonio Battistelli. “Sarà la mia sesta annata con la maglia del Colleferro: mi fa piacere essere rimasto in un gruppo che l’anno scorso aveva fatto molto bene, trovando i giusti equilibri di squadra”. Si ripartirà dal sesto posto (nel girone D) dello scorso campionato di Promozione e quindi con rinnovate ambizioni: “Sicuramente inizieremo la stagione con una convinzione e soprattutto una consapevolezza diverse rispetto ad un anno fa: si può fare bene, possiamo puntare al massimo”. Il Colleferro proverà a sfruttare il vantaggio di un organico che si conosce molto bene: “La società è solida e non fa il passo più lungo della gamba, il gruppo ha capito il momento e ha deciso di continuare questa avventura. Poi c’è il lavoro del direttore sportivo Pino Di Cori e del tecnico Antonio Battistelli con cui si è instaurato un rapporto davvero speciale”. L’anno scorso si è alternato su due ruoli: “Quello originario di esterno lo preferisco, ma mi sono trovato molto bene anche da mezzala” spiega Roberto Galeazzi che poi commenta la decisione del comitato regionale di allargare il numero dei gironi di Promozione ed Eccellenza: “Credo che questo abbasserà inevitabilmente il livello dei campionati. Inoltre la delicata situazione economica porterà un numero ancora maggiore di ragazzi a pensare principalmente all’attività lavorativa”. L’ultimo pensiero di Galeazzi riguarda il pubblico del “Caslini” che, prima dell’interruzione per il Covid, era tornato a riempire lo stadio colleferrino: “Mancava da tempo e siamo stati bravi a riportare la gente a sostenerci. E’ sicuramente un punto di forza, ma anche il prossimo anno il coinvolgimento dei nostri tifosi dipenderà da noi e dai risultati che riusciremo ad ottenere”.
Intanto il Colleferro prosegue con convinzione a perseguire la “linea verde”: sono ufficiali le conferme dei classe 2002 Claudio Galeazzi (il fratello di Roberto) e Damiano Coluzzi, vero patrimonio rossonero, che hanno contribuito al raggiungimento del secondo posto nella classifica di minutaggio dei giovani della passata stagione.

Continua a leggere

Sport

Grottaferrata, tennis: Petra 2011 investe sul giovane atleta Simone De Dominicis

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Petra 2000 continua a investire nel mondo dello sport: dopo gli investimenti corposi nel Grottaferrata calcio a 5, ecco che l’azienda romana sostiene il giovane tennista Simone Di Dominicis.

L’imprenditore Masi: “Credo fortemente nella società sportiva Tc Tennis Grottaferrata, questo ragazzo ha le doti giuste non solo tecniche ma ho visto in lui “l’etica” che contraddistingue questo sport e l’umiltà di crescere in un’ambiente sano. Auspico un futuro da professionista così da portare alla nostra città il valore che merita. É fondamentale investire sui giovani del territorio e soprattutto nelle società che dedicano tempo e risorse nel futuro dei giovani”.

L’azienda dei Castelli Romani leader nel settore dell’arredo esterno investe nel giovanissimo Simone De Dominicis. Con un comunicato ufficiale esprime le sue parole di orgoglio in questo investimento singolare, speriamo come auspicato dall’imprenditore Masi Manuel che questo ragazzo arrivi alle competizioni nazionali.

Continua a leggere

I più letti