Connect with us

Roma

Furti di tombini. Segnalazioni anche nel terzo municipio

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura < 1 minuto Il consiglere Bonelli denuncia i continui furti che mettono a repentaglio la sicurezza delle strade

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

L’altro giorno abbiamo pubblicato un articolo su via Salk, nel quale si parlava della pericolosità determinata dal furto di tombini, non sostituiti, ma delimitati da reti da cantiere per segnalare il vuoto (http://www.osservatorelaziale.it/index.asp?art=12638).
A seguito dello stesso ci sono giunte alcune segnalazioni che confermano come il problema sollevato non è certo una peculiarità di via Salk o del solo quartiere. In tal proposito ci ha segnalato Cristiano Bonelli, consigliere del Nuovo Centro Destra del III Municipio che anche in via Tor San Giovanni, a Cinquina, e al viadotto dei Presidenti, strada realizzata per collegare i quartieri di Nuovo Salario e Serpentara con Via della Bufalotta, ci sono situazioni analoghe, e in quest’ultimo caso dato l’elevato traffico della strada, il problema è ancora più urgente da risolvere.
Bonelli collega il furto dei tombini con la presenza di accampamenti abusivi nei pressi dei luoghi dove sono avvenute le sparizioni. La ghisa con cui sono costituiti è un materiale ritenuto prezioso, analogamente a quanto avviene per il rame che spesso viene trafugato anche a danno di ferrovie e di cabine elettriche.
Il problema tombini sta diventando un’emergenza non certamente localizzata solamente a Roma. Qualche mese fa a Torvaianica una bambina si ferì cadendo dentro un tombino cui era stata rubata la copertura, nel mese di ottobre furti analoghi sono stati denunciati a Cormano, nel milanese, in Sicilia, a Cosenza.
I Comuni stanno sostituendo i tombini con nuove coperture in materiale composito, non appetibile per questi ladri di materiali metallici.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Roma

Roma, Eur Torrino: tentano di rapinare un anziano mentre passeggia: in manette coppia senza fissa dimora e con precedenti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

ROMA – Stava passeggiando tranquillamente, quando, all’improvviso, è stato afferrato alle spalle da una donna che ha tentato di portargli via il portafogli. Il malcapitato un anziano di 88 anni che è stato salvato dai Carabinieri che in quel momento stavano pattugliando la zona e hanno notato la scena da lontano.

I militari sono intervenuti immediatamente arrestando la donna, una cittadina romena di 38 anni, che tentava di fuggire salendo sull’auto del suo complice, ma entrambi sono stati bloccati dai Carabinieri. In manette è finito anche l’uomo un 36enne sempre di nazionalità romena.

I due in Italia senza fissa dimora e con precedenti, dovranno ora rispondere di tentata rapina. Subito dopo, i Carabinieri hanno soccorso la vittima, che non ha riportato conseguenze fisiche nell’aggressione e non ha richiesto l’intervento di personale medico.

L’auto su cui gli indagati stavano viaggiando, una berlina di grossa cilindrata, è stata sequestrata e affidata in custodia giudiziale. L’arresto dei cittadini romeni è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

Continua a leggere

Metropoli

Bracciano, trovato un uomo impiccato sul lungo lago: è giallo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

BRACCIANO (RM) – Giallo sul lago di Bracciano, dove questa mattina è stato trovato un uomo impiccato. A fare la macabra scoperta una signora mentre passeggiava sul lungo lago Argenti.

L’uomo era legato ad una corda, esanime, sul patio di un ristorante all’altezza del civico 20.
Ancora ignota l’identità del cadavere, apparentemente sembra una persona del Nord-Est Europa. La salma si trova al momento presso l’ospedale Padre Pio di Bracciano. Con tutta probabilità l’autorità giudiziaria disporrà l’autopsia. Sul caso indagano i Carabinieri della Compagnia di Bracciano comandati dal Capitano Simone Anelli.

Continua a leggere

Metropoli

Canale Monterano, antiche ricette e tradizione: dopo due anni di fermo torna “La Sagra delle Fettuccine Paesane”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

24-25-26 giugno 2022

CANALE MONTERANO (RM) – Torna la Sagra delle Fettuccine a Canale Monterano, il borgo situato a nord della Capitale a pochi chilometri dal lago di Bracciano. Dal 24 al 26 giugno si potrà degustare questa pasta all’uovo “de na vorta”, rigorosamente lavorata a mano dalle nonne del paese portatrici delle antiche ricette della tradizione e dando vita ad uno dei piatti più celebri e gustosi della cucina del borgo e dell’intera regione Lazio.

Dopo due anni di fermo, a causa dell’emergenza pandemica – le donne delle varie contrade di Canale Monterano torneranno a creare diversi tipi di fettuccine in abbinamento a diversi tipi di sughi che faranno immergere i visitatori nei sapori di una volta.


Un appuntamento che con La sagra delle Fettuccine Paesane che sarà anche l’occasione per visitare il borgo di Canale Monterano e la suggestiva Monterano Antica, una delle città fantasma più note del Lazio.

Continua a leggere

I più letti