Connect with us

Roma

GENZANO ELEZIONI 2016, NICOLA ZINGARETTI: "GABBARINI TRA I MIGLIORI SINDACI DEL LAZIO"

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 4 minuti "Io i comuni del Lazio li conosco tutti e Gabbarini ha governato bene. Continuate così"

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 4 minuti
image_pdfimage_print

Red. Politica
Genzano (RM)
– Un Nicola Zingaretti più che convinto sulla candidatura del sindaco di Genzano Flavio Gabbarini che si propone agli elettori per il secondo mandato. "Ha governato bene e se posso dare un consiglio a tutti i cittadini di Genzano 'difendete Genzano' perché sono momenti duri e saranno ancora momenti duri ed è molto importante avere un sindaco autorevole"ha detto Nicola Zingaretti davanti ai microfoni de L'Osservatore d'Italia. "In questi anni ha lavorato bene – ha dichiarato ancora il governatore della Regione Lazio – perché io i comuni del Lazio li conosco tutti e c'è una grande differenza quando ci sono amministrazioni che non ce la fanno a mantenere vivo uno spirito di una comunità combattiva, mentre a Genzano ce l'avete fatta e continuate così".

Una piazza Frasconi gremita di persone, un palco con tanti sindaci di centrosinistra, istituzioni, deputati e soprattutto il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti presente a Genzano per dare il suo più totale sostegno al sindaco Flavio Gabbarini che si candida alle imminenti amministrative sostenuto da un’ampia coalizione di centrosinistra. Tra gli ospiti il sindaco di Albano Nicola Marini, il sindaco di Velletri Fausto Servadio, l’ex sindaco di Ariccia Emilio Cianfanelli, l’attuale candidato sindaco di Ariccia Mauro Serra Bellini, la deputata Ileana Piazzoni, il commissario straordinario del Pd di Genzano Luca Masi, il consigliere regionale Simone Lupi, il presidente del Consiglio regionale Daniele Leodori e molti altri.

Gabbarini ha parlato a cuore aperto ai cittadini di Genzano che lo hanno applaudito mostrando calore e partecipazione. Il sindaco ha ripercorso a grandi linee il grosso impegno profuso in questi cinque anni e toccando tematiche importanti come i trasporti, la sanità, i progetti per una nuova destinazione dell’edificio che si affaccia in piazza affinché sia un’officina delle idee per i giovani che sono il futuro e bisogna stimolarli e incentivarli al fine della realizzazione dei loro sogni. E poi ancora Gabbarini ha toccato il tema del depuratore, della raccolta differenziata e del rispetto dell’ambiente.
Sulla sanità l’obiettivo di Gabbarini è che l’ospedale di Genzano sia un eccellenza del territorio che conviva e si affianchi al Nuovo Ospedale dei Castelli, un nosocomio che ormai è a un passo dall’apertura. Infatti sono stati impiegati ulteriori 20 milioni di euro dalla Regione per macchinari, letti e tutto ciò che serve affinché possa entrare a regime il prima possibile. “In previsione dell’imminente apertura dell’Ospedale dei Castelli Romani – ha detto Gabbarini – è essenziale promuovere percorsi assistenziali Integrati Ospedale – Territorio attraverso una efficiente e capillare rete di assistenza territoriale”. Poi rivolgendosi a Zingaretti, Gabbarini ha chiesto l’impegno al presidente della Regione di continuare a sostenere  il futuro utilizzo dell’attuale Ospedale Ercole De Sanctis come sede delle Unità di Cure e  dell’Ospedale di Comunità che  opera attraverso la presa  delle persone affette da patologie croniche, assicurando loro prestazioni difficilmente erogabili a domicilio, ponendo come prioritario l’obiettivo di un maggior coordinamento e interazione medici ospedalieri, personale ambulatoriale, medici specialistici, medici di base.

Sui trasporti il sindaco di Genzano ha sottolineato l’importanza di progettare un piano di mobilità tra Genzano, i Castelli Romani e la Capitale, attraverso l’integrazione del sistema gomma-ferro, capace di assicurare rispetto al diritto dei cittadini di poter usufruire di un trasporto pubblico efficiente.  Proprio per questo il Comune di Genzano confermerà il proprio impegno in difesa della Stazione ferroviaria San Gennaro e nella battaglia per il raddoppio della linea Ciampino-Velletri. “Nel mese di aprile 2016 il Comune di Genzano – ha annunciato Gabbarini – ha sottoscritto una convenzione con i Comuni di Albano, Ariccia, Lanuvio Nemi e Castelgandolfo per la gestione integrata della mobilità territoriale. Il passo successivo sarà la redazione di un Piano di Trasporto Locale Integrato che dovrà assumere l’intero territorio dei comuni interessati dalla convenzione ed identificare i punti attrattori e generatori di mobilità, sui quali calibrare il servizio”.
Ma non è tutto è stato acceso anche un faro sull’importanza del lavoro di promozione fatto su Palazzo Sforza Cesarini e sul Parco che sono dei poli di attrazione al livello internazionale: “Il 20 maggio – ha detto Gabbarini – inauguriamo una grande mostra dedicata a due collezioni del palazzo: una donazione già formalizzata proveniente dalla collezione di quadri prevalentemente del ‘600 e ‘700 di Hellmut Hager, grande storico dell’arte e uno dei massimi studiosi della figura di Carlo Fontana, con quadri del Guercino, Romanelli, Guarini  e altri ed una seconda collezione concernente reperti archeologici recuperati dalla Guardia di Finanza sul tema “Symposium. A tavola tra mito e cultura”. Una collezione che approda a palazzo Sforza Cesarini dopo il tour negli Stati Uniti d'America, svoltosi tra ottobre 2014 e maggio 2015 e l’esposizione presso il Museo delle navi romane di Nemi. Obiettivo di questa amministrazione – ha aggiunto il sindaco –  sarà rendere stabile anche questa seconda collezione e costituire così un primo nucleo di opere e reperti di grande valore”.

La parola è poi passata al presidente Nicola Zingaretti che sostanzialmente ha spiegato i motivi per i quali è importante continuare a sostenere Flavio Gabbarini:
“Perché è una persona perbene, perché nonostante le difficoltà dei tagli ai Comuni ha mantenuto la sua comunità senza decurtare i servizi, senza togliere niente al sociale”. Sulla proposta del sindaco Gabbarini della destinazione dell’edificio in piazza, Zingaretti ha detto “chiamiamolo Futura, destiniamolo ai giovani affinché possano sviluppare le loro idee”. Un abbraccio, una stretta di mano, tanto calore e partecipazione per sostenere la candidatura a sindaco di Flavio Gabbarini: “Votate Flavio – ha ribadito Zingaretti – fatelo perché credete nei valori che lui difende, nella famiglia, nel senso di appartenenza a una grande comunità che guarda avanti e va nel verso giusto!”.
 

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Vicovaro, trovati 50 chili di droga in un deposito agricolo per un valore di circa un milione di euro

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print
VICOVARO (RM) – I Carabinieri della Stazione di Vicovaro hanno sequestrato quasi 50 kg di sostanze stupefacenti a carico di ignoti. I militari, impegnati in un normale servizio di controllo del territorio e nell’ambito dell’azione di contrasto dei reati predatori ai danni delle aziende agricole del territorio, hanno rinvenuto, nei giorni scorsi, tre borsoni occultati all’interno di un deposito di attrezzi agricoli e maneggio.
 
L’immediato controllo delle borse ha permesso di accertare che all’interno era contenuto un ingente quantitativo di sostanza stupefacente ed in particolare:
 
–         28 kg di cocaina;
–         15 kg di hashish;
–         1 kg di marjuana;
–         nonché della sostanza verosimilmente del tipo di metanfetamina.
 
La droga, il cui valore di mercato sfiora il milione di euro, è stata sottoposta a sequestro a carico di ignoti ed è stata posta disposizione dell’Autorità Giudiziaria per le successive analisi di laboratorio.
 
 
 

Continua a leggere

Castelli Romani

Cori, “Pasolini, buio e luce”: sabato l’evento

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

In occasione del centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini, sabato 1 ottobre 2022 a partire dalla ore 16.30 a Cori (LT), al teatro ‘Luigi Pistilli’ e a Palazzetto Luciani avrà luogo l’evento PASOLINI, BUIO E LUCE. L’evento – a cura di Mauro Carrera, Angelo Bianchi e Paolo Fantini – è realizzato in collaborazione da Comune di Cori, Pro Loco Cori e dalla Scuola di Arti e Mestieri “F. Bertazzoni” di Suzzara (MN). Intellettuale poliedrico, non facilmente etichettabile, scrittore, poeta, drammaturgo, saggista, polemista e regista Pier Paolo Pasolini è stato una delle figure più rappresentative del panorama culturale e politico dell’Italia del secondo dopoguerra.Il programma di PASOLINI, BUIO E LUCE vedrà alle 16.30 presso il teatro ‘Luigi Pistilli’ i saluti istituzionali del sindaco di Cori Mauro De Lillis e del delegato alla Cultura Michele Todini e proseguirà alle ore 17.00 con alcune letture di testi di Pasolini da parte di Mariano Macale (Collettivo Cardiopoetica) accompagnato alla chitarra da Fabio Perciballi.Al termine delle letture pasoliniane, avrà luogo una tavola rotonda dal titolo “Pasolini, buio e luce”, che vedrà confrontarsi sulla figura del grande poeta lo scrittore e critico d’arte Mauro Carrera, lo studioso delle avanguardie Guido Andrea Pautasso e il bibliofilo Alessandro Zontini.A seguire, alle 18.30, si potrà assistere a “Eredità Pasolini”, proiezione di cortometraggi in omaggio al Poeta: “Caro Pier Paolo…” del Gruppo Sinestetico, “Amacangià” di Eleonora Deligio, “La ballata degli Orfani” del Collettivo Cardiopoetica e “Sentieri Pasolini” di Angelo Bianchi.Al termine di questa sessione al teatro Luigi Pistilli ci si sposterà negli spazi del vicino palazzetto Luciani, dove alle 19.15 avrà luogo l’inaugurazione di “Mondo Pasolini”, esposizione di fotografie originali e locandine di film di Pasolini a cura di Mauro Carrera. L’esposizione di locandine originali dei film, spesso considerati scandalosi, e rare fotografie d’epoca evidenzia la sensibilità del poeta/regista per il dialogo fra letteratura, cinema, arti figurative. Alle 20.00 seguirà buffet. L’esposizione resterà aperta per tutto il mese di ottobre, dal lunedì alla domenica con i seguenti orari: 10 -13 e 15-18.

Continua a leggere

Castelli Romani

Velletri, un libro in ricordo di Romina Trenta

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Velletri, il libro “Con le braccia larghe – Romina Trenta appunti a margine di una vita” sarà presentato Sabato 8 Ottobre ore 11.00, all’Auditorium della Casa delle Culture e della Musica, di Velletri. L’A.N.D.O.S. Comitato veliterno (Associazione Nazionale Donne Operate al Seno), dopo la scomparsa il 2 gennaio 2022, a causa di una forma acuta di leucemia, della compianta assessore al Bilancio e alla Cultura del Comune di Velletri Romina Trenta, ha voluto non disperdere le sue parole, le sue immagini, i suoi pensieri. Così con un lavoro certosino sono stati raccolti e pubblicati in suo ricordo in una composizione di testi e foto che è diventato un libro. ” Per tanti motivi è nata l’idea di raccogliere questi suoi pensieri e molte sue immagini, e idearne un libro che in parte è anche la biografia di una donna, di un amministratore pubblico che ha profuso impegno e passione per la propria città fino alla fine dei suoi giorni “, dicono gli organizzatori dell’evento.Il libro, è stato scritto a quattro mani da Vladimyr Martelli e dalla giornalista Raffaella Feraco (direttore del quotidiano online lanotiziaoggi.it) rispettivamente compagno e amica intima di Romina Trenta. Il libro verrà presentato (come scritto sopra) il prossimo 8 ottobre a Velletri presso l’Auditorium della Casa delle Culture e della Musica alle ore 11.00, immediatamente dopo la cerimonia di intitolazione dell’Auditorium proprio a Romina Trenta come voluto dall’amministrazione comunale . L’8 ottobre quindi sarà un giorno speciale in un mese speciale: da sempre il primo mese d’autunno è dedicato alla prevenzione del tumore al seno, l’Ottobre Rosa, nel quale si moltiplicano le iniziative volte alla tutela della salute delle donne. L’8 ottobre è anche il giorno di nascita di Romina Trenta, che negli anni, durante i quali è stata amministratore locale, ha collaborato attivamente con l’A.N.D.O.S. Comitato di Velletri soprattutto nelle campagne di sensibilizzazione sociale. Un libro il cui ricavato verrà interamente devoluto all’AIL (Associazione italiana contro le leucemie, linfomi e mieloma) Sezione di Roma

Continua a leggere

I più letti