Connect with us

Roma

GENZANO SCUOLE: IN 3 ANNI INVESTITI OLTRE UN MILIONE DI EURO

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti “Lo scavo nei pressi della De Amicis, dovuto alla riparazione di una condotta, è stato regolarmente transennato: non esiste, né è mai esistito, alcun pericolo per terzi”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Redazione

Genzano (RM) – A seguito della notizia diffusasi in merito al presunto abbattimento di un albero presso la scuola “De Amicis”, che avrebbe provocato l’apertura di una voragine, l’Amministrazione comunale di Genzano tiene a precisare che presso la suddetta scuola non è stato recentemente tagliata alcuna pianta. In realtà, in adiacenza ad un albero tagliato un paio di anni fa, è stata operata la riparazione di una condotta interrata in pressione posta a servizio dell’impianto di riscaldamento della scuola e, come è di prassi, la buca realizzata per procedere alla riparazione è stata lasciata aperta per verificare la corretta riparazione e l’inesistenza di ulteriori perdite: essa, comunque, verrà ricoperta al più presto. In ogni caso la buca stradale risulta essere stata regolarmente transennata e non esiste, né  è mai esistito, alcun pericolo per i terzi.

“È veramente arrivato il momento di smetterla con questi continui allarmismi sulla sicurezza delle scuole di Genzano – ha commentato il Sindaco Flavio Gabbarini –. Seppur in una situazione di ristrettezza economica, che accomuna gli oltre ottomila Comuni d’Italia, l’Amministrazione comunale di Genzano in questi tre anni e mezzo di governo della città ha investito, proprio sulle scuole, un milione e 135mila euro per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Per la scuola media Garibaldi, ad esempio, sono stati spesi 413.890 euro, per l’asilo nido di via Tevere 183.000 euro, 83.347 euro sono stati invece investiti per la scuola elementare Pascoli e 25.540 euro per la scuola elementare Truzzi. Questi – ha proseguito il primo cittadino – sono solo degli esempi ai quali vanno poi sommati tutti gli interventi di verifica e manutenzione che vengono eseguiti ogni anno con regolarità in tutti i plessi scolastici sugli impianti elettrici, idraulici e termici, sugli impianti antincendio e sugli elevatori, oltre alle ordinarie disinfestazioni e derattizzazioni, interventi che nel solo 2014 hanno inciso per 95.551 euro. 

Nel bilancio 2015 prevedremo interventi anche sul plesso De Amicis, fermo restando che i lavori più urgenti potranno essere effettuati dagli operai comunali, attualmente impegnati presso la Marchesi, dove oggi sono riprese regolarmente le lezioni della scuola dell’infanzia e da lunedì la situazione rientrerà complessivamente nella norma. Siamo molto attenti a questa tematica – ha concluso Gabbarini – e torno ad invitare tutti ad evitare previsioni allarmistiche e, qualora se ne ravvisasse la necessità, a chiedere informazioni all’Amministrazione comunale prima di divulgare informazioni errate”.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Castelli Romani

Nemi, il sindaco uscente segnala Azzurra Marinelli alla Corte D’Appello

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Revocata dalla carica di Presidente di seggio

La Corte d’Appello di Roma ha revocato la nomina di Azzurra Marinelli da presidente del seggio elettorale della sezione 2 del Comune di Nemi.

La revoca arriva dopo una segnalazione scritta dall’attuale sindaco uscente Alberto Bertucci, datata 17 maggio 2022. Bertucci segnala che Marinelli è la moglie del candidato sindaco “della lista di opposizione” all’attuale primo cittadino uscente.

Da circa 25 anni, Azzurra Marinelli ricopre il ruolo di presidente di seggio in occasioni delle elezioni amministrative di Nemi. Anche nel 2017 con il marito candidato sindaco, Marinelli ha svolto l’attività di presidente di seggio senza che l’allora sindaco Alberto Bertucci segnalasse l'”inopportunità”.

Il Consiglio di Stato a più riprese ha ribadito che la parentela tra componenti dell’ufficio elettorale di seggio e candidati sindaco o amministratori non costituisce presupposto di incompatibilità.

Continua a leggere

Cronaca

Guidonia Montecelio, inaugurato il polo affido familiare del distretto

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Il sindaco Barbet: “La nostra Amministrazione Comunale crede molto in questo strumento che abbiamo finanziato e su cui puntiamo grazie alla collaborazione con la Asl Roma 5″

GUIDONIA MONTECELIO (RM) – Nella giornata di martedì 24 maggio il Sindaco Michel Barbet, il Presidente della Commissione Sociale Consiliare Matteo Castorino con la Presidente della Commissione Pari Opportunità della Regione Lazio Eleonora Mattia e la dottoressa Stefania Salvati della Asl Roma 5 hanno inaugurato il polo affido familiare del distretto che si trova a Setteville in Via Pascoli 52.

“Il polo affido familiare si pone come scopo quello di mettere in contatto le famiglie affidatarie ed i bambini e ragazzi in difficoltà- spiega il Presidente Castorino- con l’obiettivo di consentire un graduale rientro del minore nella famiglia di origine a fronte di un progetto personalizzato di aiuto e supporto”.

“La nostra Amministrazione Comunale crede molto in questo strumento che abbiamo finanziato e su cui puntiamo grazie alla collaborazione con la Asl Roma 5. Tutelare i minori in difficoltà è un compito che spetta alle amministrazioni pubbliche e che dobbiamo perseguire con tutti gli strumenti a nostra disposizione”- conclude il Sindaco Michel Barbet.

Continua a leggere

Roma

Roma, scomparso lo storico comandante dei Vigili Giovanni Catanzaro

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Milani (Sulpl): “Ci lascia una delle figure più carismatiche ed amate del Corpo”

ROMA – Si rincorre sulle chat e sulle pagine Facebook il tam tam di cordoglio per la scomparsa di Giovanni Catanzaro, storico comandante della Polizia Locale di Roma, un uomo che nel Corpo aveva percorso tutti i gradini della propria carriera.

Tra i molti a ricordarlo il SULPL (Sindacato Unitario Lavoratori Polizia Locale), che in una nota del Segretario Romano Marco Milani dichiara: “Esprimiamo dolore e cordoglio per la scomparsa di uno dei Comandanti più carismatici ed amati che il Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale abbia mai avuto. Nell’esprimere le nostre più sentite condoglianze alla famiglia, ci piace ricordarlo come un uomo capace di stimolare i suoi uomini al conseguimento dei migliori risultati, esercitarne il controllo in maniera anche rigida ed al contempo difenderli ed assisterli a fronte qualsiasi imprevisto. Qualità tipiche di un Comandante che saputo fare la sua gavetta all’interno del Corpo fino a giungere all’apice. Ci auspichiamo che amministrazione e Comando, sappiano tributargli la giusta memoria”. Così concludono dal sindacato, con quello che appare essere un messaggio indirizzato all’amministrazione Gualtieri.

Continua a leggere

I più letti