Connect with us

Roma

GESTIONE DEL PARCO REGIONALE DEI CASTELLI ROMANI. LETTERA APERTA AL PRESIDENTE ZINGARETTI E ALL’ASSESSORE REFRIGERI

Clicca e condividi l'articolo

Italia nostra-Castelli Romani, Alternativ@mente e Picchio Rosso: “È urgente rimuovere gli attuali Commissariamenti, voluti dalla precedente Giunta regionale"

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Redazione

Parco dei Castelli Romani – Di seguito pubblichiamo la lettera aperta al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e all’assessore regionale alle Infrastrutture, alle Politiche abitative, all'Ambiente Fabio Refrigeri.
 
“La governance del territorio, si sviluppa a nostro giudizio attraverso nuove proposte riguardo l’ ’urbanistica, l’ambiente, l’energia e i beni culturali, la cui dialettica può portarealla creazione di diversi posti di lavori e produrre come effetto risultante la riqualificazione ambientale e d’immagine della Regione Lazio.

Molte delle attività sviluppate negli ultimi anni delle Associazioni Ambientaliste del territorio si sono incentrate riguardo la gestione del Parco Regionale dei Castelli Romani, ma gli  tre ultimi anni di gestione commissariale hanno segnato una profonda involuzione del Parco dei Castelli Romani.

L’ azione è stata flebile  e la  credibilità dell'Ente ha registrato una evidente flessione.  Tra l’ altro l’ attuale  Commissario del Parco – Matteo Mauro Orciuoli –  non è riuscito a rendere operative le linee guida espresse nel documento di programmazione Economica e Sociale, adottato nel 2009,  e nessuna iniziativa di promozione dei valori culturali e naturali del territorio è stata sviluppata nell’ ultimo  triennio.

È superfluo ricordare che i Castelli Romani hanno visto negli ultimi decenni un forte aumento di popolazione residente che ha ormai raggiunto i 350.000 abitanti, inoltre,  l'area agricola in tutti i Comuni del Parco ha subito una forte contrazione. I Comuni del comprensorio hanno continuato a proporre un modello di sviluppo incentrato esclusivamente sull'edilizia, noi riteniamo, invece, che i 15.000 ettari del Parco, cuore di un patrimonio naturale e culturale di grandissimo pregio, vadano  assolutamente difesi e  i livelli di tutela rafforzati.

I Castelli Romani, per salvaguardare tali valori, devono avviarsi verso l’ ecosostenibilità nella gestione territoriale, innescando meccanismi economici virtuosi basati su un turismo di qualità  e  sullo sviluppo delle attività agricole. Per realizzare simili obiettivi c'è bisogno di un Parco funzionante e capace di attuare le necessarie politiche di tutela e promozione. Per questo facciamo appello a Lei, Presidente Zingaretti, e a Lei, Assessore Refrigeri, affinché si avvii  con la necessaria sollecitudine il rafforzamento del ruolo dei Parchi nel Lazio in generale e nel caso specifico di quello dei Castelli Romani. È urgente rimuovere gli attuali Commissariamenti, voluti dalla precedente Giunta regionale, e ridare ai Parchi la necessaria professionalità nella gestione, risorse economiche adeguate e capacità di perseguire  logiche di sistema che valorizzino il ruolo dei parchi regionali

L’ 'approvazione del Piano di Assetto da parte del Consiglio Regionale è la misura necessaria per mettere un punto fermo che è atteso dai Castelli Romani ormai da trent'anni e tale atto non più rinviabile.  Auspichiamo che la Sua Amministrazione, che tante aspettative ha creato nei cittadini del Lazio, voglia considerare l'appello che Vi rivolgono le ambientaliste dei Castelli Romani. Alternativ@mente, Italia Nostra – Castelli Romani, Picchio Rosso Firmato Enrico Del Vescovo, Franco Medici, Carlo Testana”

LEGGI ANCHE:

Castelli Romani

Albano Laziale, superenalotto: sfiorato il jackpot di oltre 45 milioni di euro

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ALBANO LAZIALE (RM) – Jackpot del SuperEnalotto sfiorato nel Lazio. Nel concorso di lunedì 1 giugno – anticipo dell’estrazione del 2 giugno, Festa della Repubblica – ad Albano Laziale, in provincia di Roma, é stato centrato un “5” da 35.476,31 euro.

La schedina vincente è stata convalidata alla Tabaccheria di via Vivaldi 22

La caccia al “6”, invece, prosegue e nel concorso di domani verranno messi in palio 46,2 milioni di euro. L’ultimo “6” è stato centrato il 28 gennaio ad Arcola, in provincia di La Spezia, mentre nel Lazio, come riporta Agipronews, il Jackpot manca invece dal 2012 quando furono realizzati due 6, entrambi a Roma, uno da 25,8 milioni a maggio e un altro da 18,8 milioni ad agosto.

Continua a leggere

Roma

Roma, Raggiate quotidiane: ti sfiduciano? E io ti nomino mia delegata. Domani manifestazione di protesta del centrosinistra al IV Municipio

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ROMA – Manifestazione davanti il IV Municipio quella indetta dalle forze del centro sinistra per protestare contro il provvedimento della sindaca Raggi che ha nominato la presidente sfiduciata del IV Municipio a delegata del sindaco per la gestione dello stesso Municipio.

“Domani 4 giugno sarò davanti al IV Municipio, in via Tiburtina, per partecipare alla manifestazione indetta dalle forze del centro sinistra contro la nomina della ex Presidente Della Casa a delegata della Sindaca, dopo la sfiducia del suo stesso consiglio. – Fa sapere Sabrina Alfonsi, Presidente del Municipio Roma I Centro – Era già inaccettabile la nomina dell’ex Presidente Torelli a Commissario in XI Municipio, – prosegue Alfonsi – dopo essere stato sfiduciato: ma almeno in quel caso Torelli era stato sfiduciato dall’opposizione. Quello che sta accadendo in IV Municipio rasenta l’assurdo e il grottesco: la Presidente Della Casa è stata sfiduciata dai suoi stessi Consiglieri ed è gravissimo che la Sindaca ritenga di nominarla sua delegata, senza alcun rispetto del voto del Consiglio, dei cittadini, del territorio. Alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle romano hanno avuto l’ardire di affermare che questa consiliatura è stata una sorta di selezione della classe dirigente, e io mi chiedo: ma veramente hanno fatto questo sulla pelle della città? Dei cittadini? Dopo il III e l’VIII Municipio, sono caduti l’XI e il IV. Una chiara evidenza delle contraddizioni interne e dell’incapacità di amministrare dei Cinque Stelle. Ed ora anche il XII traballa. Fino a quando dovremo assistere a tutto questo? Basta improvvisazione, la città si governa con la competenza e con rispetto del voto degli eletti e dei cittadini”. Così in una nota Sabrina Alfonsi, Presidente del Municipio Roma I Centro”.

Continua a leggere

Litorale

Civitavecchia, al via i test sierologici per i militari della Capitaneria di porto

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

CIVITAVECCHIA (RM) – Iniziati all’ospedale San Paolo i test sierologici per il personale della Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Civitavecchia che sta coordinando l’indagine di sieroprevalenza sul personale che opera lungo l’intero litorale laziale e che ha interessato non solo il personale di Civitavecchia, Santa Marinella e Ladispoli, ma anche quello dei dipendenti Comandi di Roma-Fiumicino e Gaeta.

Lo screening, su base volontaria, è stato e verrà effettuato con la collaborazione della ASL Roma 4 in ottemperanza alle indicazioni operative della Direzione Salute della Regione Lazio e vedrà il coinvolgimento di circa 120 militari e civili che prestano servizio a Civitavecchia e presso le varie sedi presenti sul territorio costiero di riferimento.

L’Ammiraglio Vincenzo Leone, Comandante regionale, ringrazia, a nome di tutto il personale, le strutture sanitarie delle ASL di riferimento ed il personale dell’Ospedale San Camillo Forlanini di Roma coinvolti nei test di sieroprevalenza della Guardia Costiera del Lazio.

Continua a leggere

I più letti