Connect with us

Sport

Ginnastica, l’ItalTramp in partenza per gli Europei

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Ha preso il via oggi la trasferta in Azerbaijan a Baku, della delegazione italiana di trampolino elastico, impegnata nella 26ª edizione dei campionati d’Europa.

Il gruppo guidato dal consigliere federale Franco Musso e dal DTN Giuseppe Cocciaro è composto dai ginnasti senior Flavio Cannone (C.S. Esercito Italiano), Dario Aloi (AG Milano 2000) e Costanza Michelini (Alma Juventus Fano) e dai giovani Nicolò Giovannoni, Samuele Patisso Colonna e Isabella Murgo (AG Milano 2000), Marco Lavino (Ginnastica Brindisi), Edoardo Lo Prete (Ginnastica Torino), Chiara Cecchi (Ginn. Etruria Prato) e Giorgia Giampieri (ASDG Chiaravalle).

Alla MGS Arena, già sede degli Europei di Ritmica del 2014 e degli European Games 2015, vedremo impegnati a bordo pedana i tecnici Veronica Arato, Maria Poddubnaya, Matteo Martinelli e Luigi Meda. Fisioterapista della missione Gabriele Francini. Cerimonia di apertura e preliminari in programma per giovedì, il clou invece è previsto per il fine settimana, compreso il programma del Double Mini e del Tumbling.

Nella precedente edizione di Valladolid, in Spagna, l’Italia ottenne il piazzamento nella semifinale individuale maschile di Alessandro Lucarelli, sfiorando il podio con il Syncro junior grazie alla coppia Patisso Colonna/Lavino. Molti dei grandi interpreti della rassegna continentale saranno poi tra i grandi protagonisti della tappa di World Cup, in calendario a Brescia il 27 e 28 aprile. Per tutti gli appassionati un’occasione imperdibile per vedere dal vivo, in casa nostra, gli uomini volanti del trampolino mondiale.
Gianfranco Nitti

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenti

Calcio

Vicovaro (calcio, Prom.), Ianzi: “Il pareggio col Sant’Angelo Romano è comunque positivo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Vicovaro (Rm) – Prima partita senza vittoria per il Vicovaro di mister Luciano Orati. La squadra arancioverde è stata inchiodata sull’1-1 domenica scorsa al “Tancredi Berenghi” nel big match contro il Sant’Angelo Romano. Ad analizzare la sfida è il difensore centrale classe 1988 Alessandro Ianzi, tra l’altro andato due volte in rete nel roboante 7-2 di mercoledì scorso in Coppa Italia contro il Certosa. “Probabilmente ai punti avremmo meritato qualcosa in più, ma alla fine l’1-1 è un risultato giusto. Siamo andati in vantaggio a metà della prima frazione con la solita punizione di Cecchini che ormai ha preso una continuità incredibile sui calci da fermo. Poi abbiamo avuto un paio di opportunità per raddoppiare, ma nulla di clamoroso. Nella ripresa probabilmente abbiamo un po’ pagato le fatiche di Coppa: gli ospiti hanno pareggiato i conti e forse un po’ di rammarico può rimanere per i venti minuti finali in cui abbiamo giocato in superiorità numerica, ma alla fine ci prendiamo questo punto che è comunque positivo”. Il Vicovaro è costretto ancora a rincorrere in classifica e questo, magari, può far spendere energie mentali eccessive al gruppo di Orati: “Ma spesso il dover rincorrere si trasforma in un forte stimolo – replica Ianzi – All’inizio del campionato ci è mancato qualche punto per via di episodi poco fortunati, poi con l’arrivo di mister Orati la squadra ha trovato una continuità di risultati importante. Inoltre abbiamo avuto un calendario molto tosto che ci ha messo già di fronte, ad esempio, alle due battistrada. Proprio l’incrocio con le prime ci ha dato ulteriore convinzione nei nostri mezzi: si tratta di squadre forti con cui, però, possiamo assolutamente giocarcela”. Nel prossimo turno il Vicovaro è atteso da un’altra trasferta delicata: Ianzi e compagni, infatti, dovranno far visita allo Zena Montecelio. “E’ una squadra neopromossa che ha iniziato bene in questa categoria e infatti hanno un solo punto meno. Noi sappiamo che dobbiamo cercare di vincere spesso visto che dobbiamo rimontare in classifica e con questo spirito entreremo in campo. Tra gli avversari c’è l’ex Grassi a cui voglio molto bene e a cui auguro di segnare tanto, ma a partire da lunedì prossimo: domenica deve fare il bravo…”.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Sport

Atletico Lodigiani (calcio), giovanili da urlo. Il ds Sentinelli: “Ottimo inizio, ma c’è tanto da fare”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Roma – Le giovanili dell’Atletico Lodigiani hanno iniziato forte la stagione. Tre gruppi del club capitolino sono in vetta alle rispettive classifiche: si tratta dell’Under 16, dell’Under 15 e dell’Under 14 che militano tutte nelle categorie regionali. Il responsabile dell’agonistica Davide Sentinelli (che continua a fare l’atleta dando il suo pesantissimo contributo alla prima squadra in Eccellenza) traccia un primissimo bilancio dell’avvio dei campionati: “Non siamo sorpresi dalle nostre tre squadre al comando. L’Under 14 di mister Mauro Gattanella, in particolare, è un gruppo che si conosce molto bene e che è stato costruito nella Scuola calcio del nostro club: una squadra che probabilmente può tentare di agganciare la categoria Elite. Anche l’Under 15 allenata da Gianluca Job ha tutte le carte in regola per stare ai vertici della classifica, in special modo se riuscissimo a completarla con qualche piccolo rinforzo. L’Under 16 di Michele Sassone è un gruppo a cui credo tanto, ma è una squadra rinnovata e quindi deve crescere dal punto di vista dell’amalgama”. Sentinelli completa il discorso parlando delle altre due squadre dell’agonistica giovanile dell’Atletico Lodigiani: “L’Under 17 regionale di mister Niccolò Di Clemente ha cominciato con qualche difficoltà, ma queste erano preventivate. In ogni caso si sono già visti dei miglioramenti a livello di gioco e di intensità, sono convinto che questi ragazzi potranno tranquillamente centrare il loro obiettivo stagionale che è quello della permanenza in categoria. Nello scorso fine settimana ha fatto il suo esordio anche l’Under 19 provinciale di mister Andrea Durante che è stata sconfitta in casa dall’Atletico Morena, ma che farà sicuramente un buon campionato”. Sentinelli, in chiusura, parla della sua avventura nel ruolo di responsabile del settore agonistico: “Per me è la prima volta in questa veste e devo ringraziare la società per avermi concesso questa opportunità. Io qui sono cresciuto calcisticamente e mi sento a casa: posso relazionarmi con alcuni grandi dirigenti della “vecchia” Lodigiani e per me è un grande piacere. Portare avanti il doppio ruolo di atleta e dirigente non è semplice, ma è sicuramente avvincente. Non sono uno che si “accontenta”, ma se ho accettato la proposta dell’Atletico Lodigiani è perché qui c’è un progetto estremamente ambizioso”.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Calcio

Ssd Colonna (calcio, I cat.), prima gioia. Tiberi: “Ora a Colleferro: non hanno ancora subito gol…”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Colonna (Rm) – La Prima categoria del Colonna ha rotto il ghiaccio. La squadra di mister Luca Esuperanzi ha vinto con un pirotecnico 5-4 il match casalingo contro il Vittoria Roma e si è finalmente sbloccata: “Non c’era tensione per la mancata vittoria, ma anzi siamo entrati in campo con grande determinazione e voglia di vincere – dice l’attaccante classe 1994 Mattia Tiberi – Già alla fine del primo tempo eravamo in vantaggio di tre reti grazie alle marcature di Manè, del sottoscritto su calcio di rigore e di Porfirio. Nel secondo tempo abbiamo continuato a proporre il nostro gioco e siamo andati prima sul 4-0 (con un’autorete, ndr) e poi sul 5-1 (con la seconda segnatura personale dello stesso Tiberi, ndr), ma negli ultimi minuti stavamo rischiando di complicarci la vita: abbiamo subito tre reti nel giro di pochissimo tempo anche se per fortuna ormai mancava un soffio al fischio finale. In ogni caso dobbiamo capire che in questa categoria non si può mai abbassare la guardia perché la differenza con la Seconda è evidente”. L’ex Santa Maria delle Mole, che si è sbloccato domenica scorsa, è tornato in Prima a distanza di due stagioni dopo aver segnato 21 gol con la maglia del Colonna in Seconda categoria: “Rispetto a qualche anno fa, probabilmente, il livello è sceso. Ma questo rimane comunque un campionato complicato anche se noi abbiamo un gruppo che ha tutte le carte in regola per salvarsi tranquillamente”. La coppia con Manè sembra fare scintille: “Ci integriamo bene dal punto di vista tecnico: lui più mobile e veloce, io più prima punta”. Domenica prossima il Colonna è atteso dalla visita all’Atletico Colleferro che arrivò davanti ai castellani nel campionato di Seconda dello scorso anno: “Vinsero entrambi gli scontri diretti e tra l’altro quest’anno hanno cominciato con tre vittorie su tre partite. Inoltre non hanno ancora subito gol e quindi cercheremo di infrangere questo tabù, anche se sappiamo che ci aspetta una partita tosta” conclude Tiberi.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Ottobre: 2019
L M M G V S D
« Set    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it