1

Giornata Nazionale della Bandiera 2020. Tagliente: “Impegniamoci tutti a promuovere il decoro del Tricolore”

“Per festeggiare la Giornata Nazionale della Bandiera, sarebbe bello, almeno per il 7 gennaio, da italiani, fare tutto quello che ci è richiesto o consentito per evitare di vedere la Bandiera italiana, esposta anche su edifici pubblici, in pessime condizioni d’uso, strappata, lacerata, scolorita o sporca”. Lo dice il Prefetto Francesco Tagliente

“L’Associazione insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica (ANCRI) – prosegue Tagliente – e impegnata a fare la propria parte. Celebra la “Festa del Tricolore” rendendo omaggio alla Bandiera con una solenne cerimonia organizzata alla Scuola Superiore di Polizia con un concerto della Banda musicale della Polizia di Stato.

Il 7 gennaio è obbligatorio esporre la Bandiera della Repubblica e quella dell’Unione europea su tutti gli edifici sede di uffici pubblici ed istituzioni. Anche sugli altri edifici non pubblici è consentita l’esposizione.

Ricordo – scrive ancora Tagliente – che per legge le Bandiere devono esposte in buono stato e correttamente dispiegate.

Abbiamo davanti ancora qualche giorno, il tempo utile per procedere ad un’attenta verifica sui vessilli esposti, avendo cura di controllare sia la corretta esposizione nel rispetto delle regole protocollari, sia che gli stessi non si presentino logori, scoloriti, strappati, sporchi o male avvolti intorno all’asta. In vista del 7 gennaio sarebbe la sostituzione di eventuali bandiere in stato di degrado.

La raccomandazione – conclude – vale sia per le sedi di edifici pubblici che per quelli sede di alberghi ed altre attività che pur non essendo tenuti decidono di esporre il Tricolore.”