Connect with us

Cronaca

GIUBILEO: ECCO LA "LETTERA A ROMA" DEL CARDINALE VALLINI

Clicca e condividi l'articolo

C'è bisogno di una "scossa". La sera del 5 novembre, alle 19.30 nella basilica di San Giovanni in Laterano si svolgerà l’incontro di presentazione della “Lettera”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Redazione

Tra i temi al centro del documento, le nuove povertà, le questioni dell’accoglienza e dell’integrazione, la formazione di una nuova classe dirigente nella politica. Il testo sarà presentato alla stampa giovedì 5 novembre alle 11.30 nella Sala Rossa del Vicariato di Roma in una conferenza a cui prenderà parte il cardinale vicario VALLINI. La sera dello stesso 5 novembre, alle 19.30 nella basilica di San Giovanni in Laterano, la presentazione ai rappresentanti delle istituzioni, del mondo dell’università e della scuola, della società civile oltre che naturalmente a tutto il laicato cattolico romano

Sono trascorsi più di vent’anni dal secondo Sinodo diocesano di Roma e la Chiesa dell’Urbe, che non ha mai smesso di manifestare concretamente la consapevolezza della responsabilità di “abitare” la città e di prendersi cura della sua gente, dei suoi problemi e delle sue potenzialità, torna a farlo con una “Lettera alla Città”, diretta non solo alla comunità ecclesiale ma anche alle istituzioni, ai cittadini, alle forze vive del territorio.

Il documento è il frutto del lavoro maturato in un anno e mezzo nel Consiglio Pastorale diocesano, l’organismo di consulenza presieduto dal cardinale vicario AGOSTINO VALLINI e composto dai vescovi ausiliari, da sacerdoti e religiose e da un gran numero di laici e sarà presentato alla stampa giovedì 5 novembre alle 11.30 nella Sala Rossa del Palazzo apostolico Lateranense, sede del Vicariato di Roma, in una conferenza a cui prenderà parte il cardinale vicario AGOSTINO VALLINI. La sera dello stesso 5 novembre, alle 19.30 nella basilica di San Giovanni in Laterano, cattedrale di Roma, si svolgerà l’incontro di presentazione della “Lettera”, rivolto ai rappresentanti delle istituzioni, del mondo dell’università e della scuola, della società civile olttre che naturalmente a tutto il laicato cattolico romano. Insieme al cardinale vicario, interverranno il direttore della Caritas diocesana monsignor ENRICO FEROCI, il giurista FRANCESCO D’AGOSTINO, i sociologi LUIGI FRUDÀ ed ELISA MANNA. Modererà il giornalista Rai PIERO DAMOSSO.

«Tutto nasce da una riflessione sulla presenza e sulla responsabilità della Chiesa nella città – spiega il cardinale VALLINI al settimanale diocesano Roma Sette in edicola oggi (domenica 11 ottobre 2015) con Avvenire -. Una commissione del Consiglio era stata incaricata di preparare questo documento affinché la città potesse essere stimolata a rinascere, potesse avere una scossa». Un impegno che assume una valenza particolare alla vigilia del Giubileo straordinario della Misericordia indetto da Papa FRANCESCO e che chiede di far incarnare il volto della misericordia nella vita della città. Non si tratta di una denuncia, quanto di «un’analisi della situazione attuale», aggiunge il cardinale VALLINI al settimanale diocesano, con l’intento di «condividere gli affanni della città» e con l’invito a «ripartire dalle molte risorse religiose e civili presenti a Roma». Molti i temi al centro dell’attenzione nel documento, dalle nuove povertà alle questioni dell’accoglienza e dell’integrazione – basti pensare alle tensioni sociali dei mesi scorsi nelle periferie romane e al dramma dei profughi – fino alla formazione di una nuova classe dirigente nella politica. Sullo sfondo, l’auspicio di una «nuova visione», come il cardinale vicario sottolineò già nella “Preghiera per Roma” celebrata nel dicembre scorso a Santa Maria Maggiore davanti all’immagine di Maria “Salus populi romani”.

La “Lettera alla Città” è un nuovo tassello che si inserisce nella costante attenzione della diocesi di Roma per la Capitale. Dopo il Sinodo – annunciato da san GIOVANNI PAOLO II il 17 maggio 1986, aperto dallo stesso Pontefice il 3 ottobre 1992 con l’allora cardinale vicario CAMILLO RUINI, dopo diversi anni di lavori preparatori coordinati dall’allora cardinale vicario UGO POLETTI, e chiuso il 29 maggio 1993 -, basti pensare alla Missione cittadina voluta anch’essa da san GIOVANNI PAOLO II in preparazione al Giubileo del 2000, alla “Lettera sul compito urgente dell’educazione” scritta da BENEDETTO XVI nel 2008. In questa attenzione si inseriscono anche le visite pastorali dei Pontefici alle parrocchie, ai luoghi della carità e della cultura di Roma, la loro presenza all’apertura dei Convegni ecclesiali diocesani, i loro appelli per il bene comune nella città.

Cronaca

Napoli, prima comunione in grande stile: 200 invitati. A mezzanotte arrivano i carabinieri

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Una festa per una prima comunione in corso in strada, a Napoli, con la partecipazione di circa 200 persone tra adulti e bambini, è stata interrotta nella notte dai carabinieri. Venti persone sono state sanzionate, tra questi anche i tre musicisti presenti e il promotore della festa, un 36enne che voleva festeggiare la comunione di suo figlio.

Nel quartiere San Carlo Arena, i carabinieri della compagnia Stella insieme con quelli del nucleo radiomobile di Napoli sono intervenuti – verso la mezzanotte di sabato 12 giugno – in via Calata di Capodichino, dove era in corso la festa. I tre musicisti presenti hanno immediatamente smontato l’impianto luci e musicale.

I controlli – I militari del comando Provinciale di Napoli sono stati impegnati in città e in provincia per i controlli sulla movida. Particolare attenzione è stata rivolta nella fascia oraria notturna. Controlli sulla movida anche in provincia. I Carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania, nell’ambito dei servizi disposti dal comando provinciale, hanno presidiato le strade e le piazze di Frattamaggiore. Duecento le persone identificate e 106 i veicoli controllati. Sei scooter sono stati sequestrati.

Infine, dopo la mezzanotte i carabinieri hanno assistito alla chiusura di tutti i locali e fatto allontanare le persone per evitare rischiosi assembramenti nei principali luoghi di ritrovo.

Continua a leggere

Cronaca

Nemi, cercasi addetto stampa per 1850 euro mese: le domande entro il 21 giugno

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

NEMI (RM) – Il Comune di Nemi ha indetto una selezione, mediante procedura di valutazione comparativa, pee il conferimento dell’incarico professionale di addetto stampa del Comune al corrispettivo di 1.850,00 euro lordi al mese.

Le domande dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12 del 21 giugno 2021 all’Ufficio Protocollo del Comune di Nemi via del Municipio (RM)

CLICCARE QUI PER SCARICARE IL BANDO

Continua a leggere

Cronaca

Roma, lite in piazza Saxa Rubra: uccide un cucciolo Labrador a calci

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Al culmine di una lite, un 50enne ha sfogato la sua rabbia su un Labrador di due mesi, uccidendolo a calci. È accaduto venerdì pomeriggio in piazza di Saxa Rubra (Roma). I proprietari del cane e alcuni residenti che hanno assistito alla scena hanno tentato di linciare l’aggressore, ma sono stati fermati dai poliziotti dei commissariati Villa Glori e Ponte Milvio. Lo riporta Il Messaggero.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia e riportato dal quotidiano, l’uomo, originario della Romania, stava discutendo animatamente con alcuni connazionali – tra questi c’erano anche i proprietari del cane – quando, apparentemente per ripicca, ha iniziato a prendere a calci l’animale, poi scaraventato a qualche metro di distanza esanime.

A quel punto, la folla, inferocita, ha aggredito l’uomo finché il presidente del Municipio XV Stefano Simonelli, che si trovava lì di passaggio, ha chiamato il 112. Al loro arrivo, gli agenti hanno bloccato la rissa e caricato il 50enne sull’auto per poi portarlo in commissariato. È stato denunciato per uccisione di animale e per possesso di arma da taglio (aveva con sé un coltello).

Continua a leggere

I più letti