1

GRECIA, GOVERNO OTTIMISTA : SI VA AVANTI CON LE RIFORME

di Angelo Barraco
 
Grecia – E’ stato approvato dal Parlamento ellenico il secondo pacchetto di riforme, concordato da Tsipras con l’Ue. Arriva il si anche da Varoufakis e Tsipras ottiene consensi anche in Syriza; aveva dichiarato in serata che “Abbiamo lottato e sono sicuro che vinceremo”. Intanto la Bce aumenta di altri 900 milioni la liquidità di emergenza alle banche greche. Il voto è stato effettuato stanotte ed Ue, Bce e Fmi hanno fatto una rapida valutazione del voto e hanno concluso “le autorità greche hanno attuato legalmente il secondo set di misure concordate con l'Eurosummit in tempo e in modo generalmente soddisfacente”, un portavoce della commissione Ue ha dichiarato che stamane il Parlamento greco ha fatto un altro importante passo verso l'applicazione degli impegni concordati con l'Eurosummit nelle conclusioni del 13 luglio per ricostruire la fiducia tra la Grecia e i partner internazionali poiché una larga maggioranza di deputati (230 a favore e 60 contro, rispetto ai 229 contro 64 della scorsa votazione) ha adottato il secondo pacchetto di riforme necessarie al progresso dei negoziati sul programma di sostegno alla Grecia. Conclude dicendo che “Ora i negoziati sul Memorandum devono proseguire il più rapidamente possibile”. Tsipras riesce a portare dalla sua parte anche l’irriducibile Varoufakis. Il Parlamento di Atene ha accolto il secondo pacchetto di riforme. Il voto ha portato 230 si, 63 no e 5 astenuti. Questo consentirà di avviare il negoziato con la ex Troika (Ue, Bce, Fmi) e stabilire un accordo sul salvataggio prima della scadenza che sarà il 20 agosto, data in cui Atene dovrà dare alla Banca Centrale Europea ben 3,2 miliardi. Il premier ha dichiarato che “Abbiamo lottato e seminato, e vinceremo”.