Connect with us

Roma

Grottaferrata, Officina Stampa: dal bambino morto di otite, al Blue Whale fino al fascino della Ferrari e di Little Tony

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti In studio il professor Agostino Messineo (La Sapienza) e la psicologa Antonella Lardino

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

 

Redazione

GROTTAFERRATA (RM) – Una puntata interessante quella del web talk OFFICINA STAMPA condotto da Chiara Rai che sarà trasmesso in diretta dal Black Jack di Grottaferrata oggi 1 giugno a partire dalle ore 18:00 e che nella prima parte della trasmissione affronta fatti di cronaca che hanno destato sconcerto e polemiche per l’intera settimana.

Il piccolo Francesco è morto a soli 7 anni per un’otite non curata con antibiotici ma con farmaci omeopatici poi degenerata in encefalite. Massimiliano Mecozzi, indagato per la morte di Francesco, 7 anni, faceva parte di Roveto Ardente, gruppo mistico nato in provincia di Varese, che riteneva la preghiera l'unico farmaco in grado di guarire. Insieme ai suoi adepti celebravano matrimoni vestiti "da cavalieri del mondo di Camelot". L’uomo, poi, nel 2011 esce dal gruppo religioso e accusa i componenti prima di truffa, poi di riduzione in schiavitù. Finisce in nulla, perché il giudice, nella sentenza di proscioglimento, spiega che le donazioni al gruppo sono state volontarie e che nessuno degli adepti ha voluto trarre profitto da quel denaro. Adesso i genitori del bambino sono indagati in concorso con il medico per omicidio colposo e hanno chiesto la sospensione del medico omeopata.

A parlarne nel salotto di Officina Stampa il professor Agostino Messineo, docente di Medicina del lavoro al corso di laurea Tecnico della Prevenzione all’università La Sapienza e alla Dottoressa Antonella Lardino, psicologa e docente dell’infanzia.

Sarà poi il momento dello sport con ScrivoNapoli in campo del giornalista Marco Martone, direttore del quotidiano Scrivonapoli.it

Altro tema che verrà trattato con gli ospiti Messineo e Lardino è l’istigazione al suicidio indotta dal fenomeno che sta dilagando sui social conosciuto come "Blue whale". Quanto c’è di vero? Di cosa si tratta e quale il punto in Italia e all’estero?

Non mancherà un momento dedicato al sociale con il consueto angolo condotto da Simone Carabella


Sarà poi la volta del personaggio: ospite in studio Alfio Laganà il promotore di un evento Ferrari Club
che si è appena concluso, costruttore amante della sua professione e soprattutto amico di Little Tony. Quest’ultimo ha dedicato una canzone ad Alfio Laganà…”Er mejo che ce sta”.

La diretta, visualizzata da migliaia di utenti, sarà trasmessa a partire dalle 18 sui seguenti canali:

youtube OFFICINA STAMPA

Facebook OFFICINA STAMPA

sul sito  www.officinastampa.tv

Oppure direttamente su questa pagina nell'apposita finestra video predisposta a partire dalle ore 18

Castelli Romani

Marino, nuovo decoro al sito della Memoria a Villa Desideri

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Si è tenuta in forma essenziale, a causa delle prescrizioni anti Covid, la cerimonia commemorativa in occasione del Giorno della Memoria che ricorre oggi 27 gennaio.La delegazione comunale ha visto presenti il Sindaco Stefano Cecchi e la Giunta comunale quasi al completo insieme ad alcuni Consiglieri Comunali e rappresentanti della politica locale.Accompagnato dal Comandante F.F. della Polizia Locale Monica Palladinelli, il Sindaco ha scoperto la nuova targa installata presso l’Ulivo della Memoria nell’aiuola prospiciente la Biblioteca Civica “V. Colonna”.Successivamente l’omaggio di una corona di margherite gialle a ricordo della stella gialla di David che i nazisti obbligavano agli ebrei a cucirsi sui vestiti.“Sebbene sia stata una cerimonia semplice, scoprire la targa è stato come confermare a tutta la comunità che il ricordo è vivo, lucido, presente e indelebile anche qui sul nostro territorio.”

Continua a leggere

Roma

Roma, Santori (Lega): “Valorizzare sampietrini. Cantieri infiniti!”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

“I sampietrini romani sono un patrimonio unico che la città non riesce a valorizzare e custodire come dovrebbe. I cantieri sono infiniti, le strade restano chiuse per mesi e quando riaprono sono già piene di toppe, il commercio è ridotto al lumicino. Disabili bloccati, passi carrabili ostruiti da ruspe e camion, negozi chiusi”. Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega e segretario in aula Giulio Cesare Fabrizio Santori, a margine della riunione odierna della commissione capitolina Lavori Pubblici di cui è componente. “Vogliamo saperne di più sul destino dei sampietrini rimossi dalle strade romane, faremo un sopralluogo per controllare i depositi nei quali sono custoditi. Chi conta gli storici blocchetti romani, chi li custodisce e chi li cataloga, soprattutto quando restano ammucchiati agli angoli delle strade. Sono una ricchezza”, afferma Santori, che annuncia sull’argomento una mozione in Assemblea capitolina. “Incuria e abbandono la fanno da padroni, basta guardare via Nazionale, dove dopo gli interventi il fondo stradale è di nuovo pieno di rattoppi, e via Baccina, ridotta a una discarica a cielo aperto, mentre degli operai che avrebbero dovuto completare i lavori non c’è più traccia. Via dei Cerchi e viale Aventino sono ormai ostaggio dei cantieri, le ciclabili un miraggio, la viabilità un incubo, e in questa triste danza di incompetenza e faciloneria Roma sprofonda quotidianamente nel caos”, conclude Santori.

Continua a leggere

Metropoli

Colleferro, 18enne sorpreso con 80 dosi di hashish

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

I Carabinieri della Stazione di Colleferro, al termine di un mirato servizio di controllo del territorio, hanno arrestato un 18enne del luogo, indagato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.Il giovane, già noto alle forze dell’ordine, è stato fermato dai Carabinieri e sottoposto a perquisizione personale, ad esito della quale è stato trovato in possesso di 65 g di hashish, suddiviso in 80 involucri, già confezionati e pronti per la cessione.Il 18enne, al termine dell’udienza di convalida dell’arresto, è stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione in caserma, in attesa del processo.  

Continua a leggere

I più letti