Connect with us

Cronaca

Guidonia, l’incontro tra Ammaturo e Colosimo per pianificare il futuro del più grande comune della provincia romana

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

L’onorevole regionale di FdI Chiara Colosimo ha incontrato il consigliere di Guidonia Montecelio, Giovanna Ammaturo per fare il punto sulla situazione politica nel più grande Comune della Provincia romana. Tanti i temi trattati per rinsaldare un rapporto di amicizia ed umano.

L’esponente regionale di Fdi è stata eletta per la prima volta alla Regione Lazio nel 2010 con il record della donna più giovane mai eletta in questa Istituzione. Dopo lo scandalo Fiorito uscì dal Pdl per seguire il progetto FdI fondato dalla Meloni, Crosetto e Rampelli. Vanta il primato di essere uno dei rari consiglieri regionali d’Italia ad aver rinunciato al vitalizio. Anche l’Ammaturo ha presentato una mozione per trasformare i gettoni di presenza in fondo per la sicurezza per la Città a disposizione di senza lavoro: ma i consiglieri grillini bocciarono la richiesta e furono immortalati in una splendida foto con il dito alzato. Fatti e concretezze hanno suggellato l’incontro tra le due donne entrambe arrabbiate per la generale inconsistenza e incapacità di chi governa la Regione Lazio e la
terza Città del Lazio. Entrambe innamorate  di una politica fatta di straordinaria normalità al solo servizio del bene comune al di sopra degli interessi personali Determinate  a lavorare per una politica, capace di esserci sempre e di essere esempio a conferma, quasi, dello spot della Colosimo.

A riprova dell’attenzione che il partito di Fdi pone sulla provincia romana e l’ascolto verso chi ha proposte nell’interesse generale della Comunità di molto ci si è soffermato sulla Legge a favore di bimbi autistici voluta dalla
Colosimo e sul problema cave di travertino spina nel fianco di una Città che con la nuova

Legge regionale in approvazione per la riqualificazione e rilancio del settore estrattivo ha molto da dire per le note vicende. Un incontro istituzionale utile per la sinergia che segue gli incontri già avuti dall’Ammaturo con il Vice Presidente della Camera Fabio Rampelli, l’on
Marco Silvestroni segretario della Federazione di Fdi dei Circoli della provincia di Roma e il Capogruppo alla Regione Lazio on. Fabrizio Ghera. Quello di FdI è l’unico partito con a capo una donna, Giorgia Meloni, che per gli impegni assunti, dopo il M5S e la Lega è il partito che è maggiormente cresciuto più che raddoppiando dalle ultime elezioni politiche. Prodigarsi
per la Comunità non solo in periodi elettorali indica passione e amore per il territorio, conclude Ammaturo, ed è solo l’inizio di un percorso di rinascita per il popolo italiano.

IL CONSIGLIERE di FRATELLI D’ITALIA
GIOVANNA AMMATURO

Cronaca

Milano, tenta di uccidere la ex moglie e perseguita 5 donne: grave la situazione dell’imprenditore Antonio Di Fazio

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Milano Porta Monforte, all’esito di articolate attività d’indagine coordinate dal Dipartimento “Tutela della famiglia, dei minori e di altri soggetti deboli” della Procura della Repubblica di Milano (Proc. Agg. Letizia Mannella e Sost. Proc. Alessia Menegazzo), hanno eseguito una nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere per i reati di violenza sessuale aggravata, atti persecutori e tentato omicidio emessa dal Gip presso il Tribunale di Milano, Dott.ssa Chiara Valori, nei confronti dell’imprenditore farmaceutico Antonio Di Fazio, già ristretto in carcere dallo scorso 21 maggio con l’accusa di violenza sessuale in danno di una studentessa universitaria.

Le indagini hanno consentito di raccogliere gravi, precisi e concordanti indizi di colpevolezza nei confronti dell’indagato in ordine alla commissione dei reati di violenza sessuale aggravata dall’uso di sostanze narcotizzanti nei confronti di quattro donne e di tentato omicidio, atti persecutori e violenza sessuale aggravata in danno dell’ex moglie.

Continua a leggere

Cronaca

Torino, carabiniere tenta di impedire una rapina e viene accoltellato

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Gravi le condizioni del militare che si trova ricoverato all’ospedale San Giovanni Bosco

TORINO – Sono gravi le condizioni del carabiniere ferito nel tentativo di sventare una rapina in farmacia a Torino.

Il brigadiere, in servizio presso la compagnia Oltre Dora, è stato colpito da due coltellate al torace, una delle quali avrebbe interessato un polmone, e da un altro fendente a una gamba.

Ricoverato all’ospedale San Giovanni Bosco, dove è giunto il comandante provinciale, generale Claudio Lunardo, è intubato. Ancora da chiarire quanto accaduto. Di certo c’è soltanto che era in farmacia per acquistare dei medicinali, libero dal servizio, e si è trovato di fronte due rapinatori travisati, che dopo l’aggressione sono fuggiti.

Continua a leggere

Cronaca

Milano, nuova ordinanza di custodia in carcere per l’imprenditore farmaceutico Antonio Di Fazio

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

MILANO – Nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere per i reati di violenza sessuale aggravata, atti persecutori e tentato omicidio emessa dal Gip presso il Tribunale di Milano, Dott.ssa Chiara Valori, nei confronti dell’imprenditore farmaceutico Antonio Di Fazio, già ristretto in carcere dallo scorso 21 maggio con l’accusa di violenza sessuale in danno di una studentessa universitaria.

Le indagini hanno consentito di raccogliere gravi, precisi e concordanti indizi di colpevolezza nei confronti dell’indagato in ordine alla commissione dei reati di violenza sessuale aggravata dall’uso di sostanze narcotizzanti nei confronti di quattro donne e di tentato omicidio, atti persecutori e violenza sessuale aggravata in danno dell’ex moglie.

Continua a leggere

I più letti