1

Il cambio gomme è compreso nel noleggio a lungo termine?

Molti automobilisti si domandano se il cambio gomme è compreso nel noleggio a lungo termine. Premettiamo che ogni contratto di NLT dipende dalla società che lo ha stilato, dunque le norme e le condizioni potrebbero variare in base a diversi fattori.

Come spiegato molto bene anche da Finrent.it, portale dedicato al noleggio di auto a lungo termine, il cambio gomme potrebbe non essere sempre incluso nella formula di NLT.

Vedremo in questo articolo, quali sono gli elementi che sono sempre inclusi nel noleggio a lungo termine e quali invece, no. È importante conoscere tutti gli aspetti legati al contratto NLT, in quanto ci aiutano a fare delle valutazioni soggettive sull’effettiva convenienza di una locazione a lungo periodo rispetto all’acquisto.

Cambio gomme nei contratti NLT? Ecco da cosa dipende l’inclusione

A prescindere dal fatto che la sostituzione degli pneumatici sia inclusa o meno nel noleggio a lungo termine, il controllo dev’essere periodico poiché efficienza e sicurezza sono due elementi che devono essere inseriti al primo posto.

Qualora il contratto preveda controllo, sostituzione/manutenzione delle gomme, è importante approfondire i termini e le condizioni. Alcune società di autonoleggio potrebbero imporre dei limiti riguardo la tipologia di gomme (performance o premium) ed in base al periodo (inverno o estate).

Ecco un esempio di contratto NLT che include il servizio di cambio gomme:

  • Convergenza ed equilibratura;
  • Controllo della pressione e delle valvole;
  • Inversione periodica;
  • Sostituzione e/o riparazione dei cerchi in lega e/o ferro;
  • Fornitura di pneumatici invernali;
  • Deposito pneumatici estivi/invernali in store convenzionati;
  • Smaltimento delle carcasse.

Tutto ciò che non è presente nel contratto, verrà valutato come extra. Ciò significa che tra contraente e società di noleggio è possibile pattuire l’ottenimento dei servizi che seppur non presenti in ciò che è incluso, si possono ottenere previo pagamento.

Di solito la sostituzione delle gomme deve avvenire ogni 40.000 chilometri percorsi. Ciò nonostante, periodicamente andrebbe controllata l’usura del battistrada, la convergenza e l’equilibratura.

Gomme invernali: quando è importante utilizzarle

Come si può intuire dal nome stesso, le gomme invernali andrebbero utilizzate nei periodi in cui la temperatura è fredda. In alcune regioni italiane (perlopiù del Nord) addirittura, vi sono delle norme di legge che prevedono l’utilizzo e la sostituzione degli pneumatici estivi con quelli invernali, ancor prima che inizi la stagione invernale.

La gomma invernale viene utilizzata in situazioni di freddo, soprattutto quando la temperatura dell’ambiente è inferiore ai 7 gradi. Lo pneumatico invernale, viene utilizzato soprattutto quando il terreno è ghiacciato, bagnato o innevato.

Per individuarle è sufficiente controllare il simbolo presente sul fianco delle ruote, sul quale dovrebbe esser raffigurato un fiocco di neve all’interno di una montagna.

Tanti automobilisti pensano erroneamente che il simbolo sopra descritto, possa esser superfluo. In realtà, è l’unico parametro che conta per distinguere una omologazione invernale originale da una farlocca. Il simbolo rappresenta infatti, l’adesione alle norme europee e alla certificazione delle giuste caratteristiche che dovrebbero avere gli pneumatici invernali.

Per caratteristiche facciamo riferimento a quei requisiti indispensabili quali scolpitura e mescolatura necessari a far sì che le gomme possano aderire perfettamente al terreno anche in caso di neve oppure ghiaccio.

Se nell’automobile noleggiata per un lungo periodo, si trovasse il simbolo di marcatura M+S, ciò significherebbe che la gomma è valida “all season”, dunque vi è l’esenzione dall’obbligo del cambio stagionale e ridurrebbe i costi di manutenzione se il contratto NLT non prevedrebbe il servizio sostitutivo.

Pneumatici estivi: che cosa sapere al riguardo

Sugli pneumatici estivi in realtà, non c’è alcuna Legge che imponga una cosa rispetto ad un’altra, se non la condizione di rispettare l’indice di velocità delle gomme riportata sul libretto di circolazione, che dev’essere maggiore o pari rispetto a quanto scritto.

Se l’indice fosse inferiore, allora sussisterebbe l’obbligo di cambiare le gomme invernali in estate. Viceversa, sarebbe comunque possibile camminare con i pneumatici invernali pur durante il periodo estivo, a patto che le condizioni delle gomme siano buone.

Quel che suggeriamo noi invece, è di cambiare sempre le gomme invernali prima che cominci il periodo caldo. Questo perché la tenuta degli pneumatici invernali, potrebbe esser di gran lunga inferiore quando l’asfalto è caldo a causa delle temperature eccessivamente alte.

Il rischio sarebbe quello che il materiale delle gomme invernali possa sfaldarsi per il caldo, con conseguente instabilità e poca durata degli pneumatici.

Cosa è incluso nel noleggio a lungo termine

Il noleggio a lungo termine prevede il pagamento di un canone mensile che oltre al veicolo chiaramente, la società include servizi quali:

Tutti gli altri servizi che non sono elencati, sono a discrezione della società di autonoleggio con cui si sta stipulando il contratto. Raccomandiamo sempre una lettura attenta e scrupolosa, al fine di non ritrovarsi in difficoltà nel caso in cui ci si aspettasse un servizio che in realtà non era incluso a monte.

Nel caso della sostituzione delle gomme, le società di autonoleggio spesso hanno diverse convenzioni con molti store, motivo per cui anche se gli pneumatici non fossero inclusi nel contratto NLT, sarebbe pur sempre possibile chiedere alla società di autonoleggio, a quale negozio far riferimento per la sostituzione.

Se invece il centro gomme convenzionato con l’azienda di noleggio mette a disposizione la sostituzione gratuitamente, non ci sarebbe soltanto un risparmio economico, bensì anche di pratiche burocratiche, gestione e altri problemi legati alla logistica e tempistiche.

A variare l’inclusione o meno della sostituzione pneumatici, è il tipo di contratto medio o lungo che si sottoscrive con la società d’autonoleggio. Nei termini di “manutenzione ordinaria e straordinaria”, suggeriamo di informarsi sempre su quel che viene garantito e cosa no.

 Alla luce di quanto scritto, suggeriamo di fare un’attenta valutazione su cosa viene incluso e cosa no (gomme incluse), nel contratto di noleggio a lungo termine. In fase di preventivo il documento dovrà contenere tutta l’informativa che sottolineerà quali sono gli eventuali extra e servizi inclusi.

Raccomandiamo di leggere soprattutto le scritte in piccolo, visto che molto spesso lì le condizioni vengono sottovalutate e tralasciate perché reputate “poco importanti”.