1

IL GOVERNO APPROVA: BAGNOLI SARA’ RICOSTRUITA DA INVITALIA

di Christian Montagna

Bagnoli (Na) – Il Governo ha finalmente riscritto l’articolo 33 della legge salva-Italia secondo cui, è stato individuato il “soggetto attuatore” che si occuperà della ricostruzione del sito di Bagnoli. Sarà Invitalia ad occuparsi, dopo che il premier Renzi avrà siglato l’accordo il 30 Settembre, del tutto. L’area ex Italsider dovrà essere interamente bonificata e nuovamente organizzata: al momento, si stima che serviranno circa 300 milioni per il tutto. Al momento, resta da designare soltanto il commissario: pare che Renzi sia indirizzato su Salvo Nastasi.

Il premier ha varato l’articolo 33 per rendere la legge più facilmente applicabile e per venire incontro alle richieste del Comune e del sindaco Luigi de Magistris oltre a quelle del governatore Vincenzo De Luca. In molti, hanno obiettato e criticato sul tema che i ruoli di Comune e Consiglio comunale fossero troppo marginali rispetto alla bonifica e al ridisegno dell’area di Bagnoli-Coroglio. Addirittura, c’è stato chi ha gridato all’ incostituzionalità della stessa norma.

La cabina di regia. Una cabina per coordinare i lavori sarà istituita nelle vicinanze e all’interno, presieduta dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio De Vincenti, ci saranno i ministeri dell’Ambiente, Sviluppo e Infrastrutture e un membro della Regione e uno del Comune che potrebbero essere gli stessi De Luca e de Magistris.

Il commissariamento. Era lo scorso venerdì 17 luglio quando il governo nominava il commissario per la bonifica e il rilancio dell'ex area Italsider di Bagnoli. Ad annunciarlo, il premier Matteo Renzi in una nota.