Connect with us

Roma

Lanuvio, approvata Variante nuovo parco della Rimembranza

Clicca e condividi l'articolo

E’ stato successivamente elaborato un progetto strutturale, al fine di mettere in sicurezza e consolidare definitivamente le cavità sotterranee

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo


LANUVIO (RM) – Il primo atto della nuova Giunta, del secondo mandato del Sindaco dott. Luigi Galieti, è la Deliberazione n.81 di ieri, 5 luglio 2017, proposta dal Vice Sindaco e Assessore all’Urbanistica e ai Lavori Pubblici, Andrea Volpi di approvazione della Variante in corso d’opera di questa rilevante opera pubblica. Grazie a questo primo importante atto ripartiranno, fra pochi giorni, i lavori del Nuovo Parco della Rimembranza. E’ con grande soddisfazione che Andrea Volpi, ha diffuso lo stesso giorno la notizia, che risulta rappresentativa di quanto l’Amministrazione Comunale sia pronta sin da subito, a lavorare in continuità sui temi più importanti ed urgenti del territorio. Questa prima Deliberazione, è altresì emblematica del convinto e costante impegno nella valorizzazione della storia, dei simboli e dell’identità dei luoghi per la crescita di tutta la comunità.


L’intervento al Parco della Rimembranza si è reso necessario in seguito ad una serie di crolli nel sottosuolo, per i quali negli anni passati non si era stati capaci di trovare una soluzione definitiva. A partire dall’ultimo cedimento del sottosuolo nel 2013, con uno spirito di impegno e responsabilità, è stata avviata una campagna di studi, rilievi ed indagini molto accurate per far luce sulle cause degli sprofondamenti e sulla conformazione della rete di cavità presenti nel sottosuolo. E’ stato successivamente elaborato un progetto strutturale, al fine di mettere in sicurezza e consolidare definitivamente le cavità sotterranee, ed un progetto paesaggistico architettonico capace di restituire una immagine nuova del Parco, rispettosa della complessa stratificazione delle tracce del passato. L’opera pubblica nelle sue diverse fasi, è coordinata e gestita dalla Responsabile del Settore Tecnico, Arch. Micol Ayuso.


Il cantiere dell’opera, iniziato il 14 dicembre 2016, ha visto la realizzazione di diverse lavorazioni inerenti il riempimento delle cavità, e la preparazione della struttura di sostegno sottostante. Durante le operazioni di scavo, sono emerse evidenze archeologiche che sono state immediatamente indagate. Tali evidenze archeologiche, di cui si conosceva l’esistenza, sono tuttavia risultate posizionate ed orientate diversamente da quanto noto in letteratura. Sono quindi stati eseguiti scavi archeologici per riportarle alla luce sotto la responsabilità del Direttore del Museo Civico, dott. Archeologo Luca Attenni e della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio del MiBACT. Dagli gli scavi condotti sono emerse una serie di murature ed in particolare, una strada basolata larga 185 cm e lunga 22,5 m.
Visto il diverso posizionamento delle murature archeologiche, rispetto a quanto inizialmente conosciuto, si è rivelato necessario un riposizionamento dei pali di fondazione, all’esterno di una fascia di rispetto dalle strutture antiche, ed il loro diametro è stato diminuito da 400 mm a 190 mm.
In coerenza con le indicazioni fornite dalla Soprintendenza inoltre, la strada romana antica e il muro ad essa adiacente in opera reticolata saranno musealizzati, per cui rimarranno alla vista e fruibibili all’interno del nuovo Parco.
La Variante in corso d’opera, rispetto al progetto anteriormente approvato, integra i ritrovamenti antichi, valorizzandoli e arricchendosi della loro presenza, a ricordare quanto più possibile la complessa stratificazione storica e l’importanza identitaria del luogo.
Terminati gli scavi archeologici i lavori sono stati sospesi l’8 febbraio 2017 per consentire ai progettisti di elaborare il progetto della Variante, e per recepire tutte le autorizzazioni necessarie e i pareri degli enti competenti. La fase di acquisizione delle autorizzazione e pareri è conclusa, ed oggi si è pronti ad avviare nuovamente i lavori.
Durante la fase di sospensione, dal 9 maggio scorso, il cantiere si è arricchito di una “mostra” sulla sua recinzione, che ha l’obiettivo di condividere con tutti i cittadini i contenuti del progetto in corso. La recinzione illustrata, lunga ben 72 m, descrive tutto quello che c’è da sapere sulla storia del luogo e su come diventerà. La recinzione racconta la storia del luogo, i crolli sotterranei , le indagini geologiche, geognostiche e speleologiche, il progetto del nuovo Parco, il cantiere, i ritrovamenti archeologici e la variante progettuale. Galieti e Volpi rinnovano l’invito a visitare il cantiere per prendere parte, ad un processo attivo di condivisione della conoscenza sui luoghi e sulle opere pubbliche che continuerà su questo cantiere ed in altri futuri.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenti

Castelli Romani

Castel Gandolfo, count down per l’83ima sagra delle pesche: dal 24 al 28 luglio 5 giorni di festa tra il Borgo e Pavona

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

CASTEL GANDOLFO (RM) – Come da tradizione anche quest’anno nell’ultimo fine settimana di luglio a Castel Gandolfo si terrà la storica Sagra delle Pesche. Un evento arrivato alla sua 83esima edizione che verrà celebrato con 5 giorni di festa, dal 24 al 28 luglio, con giochi, spettacoli, musica ed enogastronomia tra il Borgo e Pavona di Castel Gandolfo.

A dare il via ai festeggiamenti sarà il “Torneo delle Pesche 2019” che da mercoledì 24 luglio vedrà impegnate sul campo dell’Oratorio di Castel Gandolfo le squadre del girone degli Allievi e quelle dei Senior. Un doppio appuntamento, alle ore 18 e alle ore 20, che ci accompagnerà tutti i giorni fino alla finale di domenica 28 luglio.

Giovedì 25 luglio la Sagra delle Pesche arriva a Pavona, nell’Anfiteatro di piazzale Leonardo Da Vinci, con l’apertura degli stand enogastronomici e dello stand delle Pesche, dove dalle 18 si potranno degustare alcune ricette e specialità realizzate con l’ingrediente principe della sagra. La serata continuerà alle ore 21 con lo spettacolo comico e musicale “Roma e dintorni”.

Lo stand delle Pesche venerdì 26 luglio si sposterà in piazza della Libertà a Castel Gandolfo. Qui dalle ore 17 si potranno degustare i prodotti realizzati con le pesche e si potranno fare acquisti nel Mercatino allestito lungo via Massimo D’Azeglio.
Alle ore 21 sul palco in piazza della Libertà andrà in scena lo spettacolo “Fabrizio De André. Il poeta degli ultimi” a cura della Compagnia dei Musici.

Sabato 27 luglio i festeggiamenti inizieranno dalle ore 10. In piazza della Libertà si aprirà lo stand delle Pesche e dei prodotti derivati e mentre via Massimo D’azeglio si animerà con i banchi del Mercatino. Spazio anche ai più piccoli con due spettacoli di burattini a loro dedicati in piazza della Libertà: alle ore 10:30 andrà in scena la favola di Pinocchio e alle ore 19 sarà la volta del regno di ghiaccio di Frozen.

In occasione della Sagra delle Pesche torneranno anche le visite guidate gratuite a due tesori storico-archeologici del Lago Albano: il Ninfeo Dorico e il Ninfeo Bergantino. Le visite guidate, organizzate grazie alla collaborazione con la Soprintendenza, saranno quattro e si terranno alle 10.00, 11.30, 16.30 e 18.00. Per partecipare bisognerà registrarsi mandando una mail all’indirizzo comunicazionedigitale@comune.castelgandolfo.rm.it
Alle ore 21 salirà sul palco la Billy Sugar Band & Mr Pepper Blue, tribute Band di Zucchero.

Domenica 28 luglio, oltre alle finali del Torneo delle Pesche 2019 che si disputeranno nel pomeriggio fino a sera all’Oratorio, dalle ore 10 in piazza della Libertà si potranno degustare le pesche allo stand dedicato oppure passeggiare tra i banchi del Mercatino in via Massimo D’Azeglio.
Anche domenica si terranno due spettacoli di burattini: alle ore 10:30 andrà in scena la storia di Cappuccetto Rosso e alle 19 le avventure di Peppa Pig.

Alle ore 10:30 per le vie del paese si terrà l’esibizione degli “Sbandieratori e Musici di Velletri” e alle ore 11 ci sarà la tradizionale benedizione delle Pesche.

I festeggiamenti poi riprenderanno nel pomeriggio di domenica, quando alle 17 ci sarà la consueta distribuzione delle Pesche in piazza della Libertà. A seguire, alle ore 17:30 si esibiranno le “Diamond Majorettes” della A.S.D. Pomezia.

La sera, alle ore 20:30, saranno premiati sul palco i vincitori e i partecipanti al “Torneo delle Pesche 2019” e alle ore 21 si ballerà in piazza con l’Orchestra Spettacolo Melody e la scuola di ballo “Voglio Vivere Ballando”.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Roma

Roma, polizia postale: uomo di 52 anni conosce ragazzo 13enne in chat, lo riempie di regali in cambio di sesso

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ROMA – Nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma, gli uomini della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma, hanno eseguito una misura cautelare coercitiva emessa a carico di un uomo di 52 anni, N.M. autista di autobus adibiti al trasposto per disabili, accusato di atti sessuali con un tredicenne.

L’indagine veniva avviata a seguito della denuncia presentata, alla Polizia Postale, dal padre del minore, il quale, avendo notato il proprio figlio indossare capi di abbigliamento costosi ed oggetti non acquistati dal genitore, si era insospettito. Chieste spiegazioni al proprio figlio, il denunciante apprendeva che si trattava di regali fatti al proprio figlio da un uomo adulto, conosciuto tramite chat intrattenute sulla piattaforma social denominata “Grindr”.

Il padre riusciva anche leggere alcuni messaggi salvati sul cellulare del giovane, scoprendo numerose conversazioni a sfondo sessuale intrattenute con un uomo.

L’indagine permetteva di identificare il soggetto che veniva quindi sottoposto a perquisizione informatica, personale e domiciliare, che forniva numerosi elementi di riscontro.

In particolare, l’analisi dei contenuti del materiale sequestrato (telefono e supporti di memoria per computer) consentiva di ricostruire, attraverso i contenuti di una serie di messaggi (anche audio) e foto, il rapporto intrattenuto da tempo dall’adulto con il minore e la consumazione di rapporti sessuali tra i due.

Il sostituto procuratore della Repubblica procedeva all’audizione del minore con modalità protette, all’esito della quale, ritenendo grave il quadro indiziario e il rischio di reiterazione di analoghe condotte delittuose, richiedeva al G.I.P. in sede l’emissione di misura cautelare.

Il G.I.P. di Roma disponeva, quindi, la misura degli arresti domiciliari per l’uomo che, ora, sarà sottoposto a processo per il grave reato commesso.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Metropoli

Anguillara Sabazia, 48mila euro dalla Regione per sistemare la tribuna del campo di calcio. Bianchini (Pd): “Ora si proceda con l’intervento”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Silvio Bianchini, capo gruppo del PD in consiglio comunale ringrazia la Regione Lazio per il contributo concesso di 48.000 euro per la sistemazione della tribuna del campo di calcio comunale Ferdinando Capparella. “Siamo contenti di questa notizia – ha detto Bianchini – e speriamo che si proceda velocemente con l’intervento”.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Luglio: 2019
L M M G V S D
« Giu    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it