1

LANUVIO, L'OPPOSIZIONE GIRA IL DITO NELLA PIAGA: NON ESISTE UNA MAGGIORANZA

Redazione
A parlare è Andrea Volpi il consigliere d'opposizione della lista civica Lanuvio per la democrazia.
“Probabilmente qualcuno mi smentirà e i partiti fuoriusciti dall’ex maggioranza di Leoni rientreranno nella coalizione con la quale hanno vinto le elezioni di 5 anni fa, afferma Andrea Volpi Consigliere Comunale di opposizione, ma dal 6 gennaio 2012, giorno nel quale è stata formalizzata la candidatura dell’’ex assessore Pd Giovanni Fiandra, nulla si è mosso”. “ Mi sarei aspettato, continua Volpi, una comunicazione ufficiale del Sindaco in merito all’uscita dalla maggioranza di un Assessore e del Vice Presidente del Consiglio, avrei gradito maggiore chiarezza non sugli accordi elettorali in essere, ma sul conoscere i nomi degli  Assessori che governeranno nei prossimi mesi”. “ Quando si discute di partiti e movimenti naturali che appartengono alla logica degli schieramenti politici, sostiene Volpi, non ho nulla da sindacare, ma prima da cittadino e poi da consigliere comunale ho il diritto di sapere da chi è rappresentata l’attuale Giunta Comunale”. “E’ paradossale, evidenzia il Consigliere della Lista Civica, vedere i simboli dell’Udc e dell’Idv in un manifesto che sostiene la candidatura di un ex Assessore mandato a casa dal Sindaco Leoni e dal Pd e allo stesso tempo considerare che questi stessi partiti siano ancora in Giunta con Leoni stesso”. “Lanuvio, conclude Andrea Volpi, ha bisogno di essere governata con serietà e non da persone che antepongono interessi di cordata agli interessi dei cittadini, Leoni deve uscire allo scoperto e confermare, se li ha, i numeri della sua maggioranza chiarendo da quali partiti della sua ex coalizione è ancora sostenuto. La maggioranza relativa dei cittadini lo ha già mandato a casa, spetta solo a lui decidere se concludere mestamente il mandato o anticipare i tempi e fare prima le valigie”.