Connect with us

Roma

LARIANO: RUBAVANO DI NOTTE GASOLIO DALLE AZIENDE ARRESTATI 5 STRANIERI

Clicca e condividi l'articolo

Gli arrestati sono stati condotti immediatamente presso il tribunale di Velletri, ove sono stati tutti condannati con rito direttissimo a pene variabili da uno a due anni di reclusione.

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Redazione

Lariano (RM) – I Carabinieri della Stazione di Lariano al termine di una proficua attività di polizia giudiziaria nella notte tra il 23 e il 24 maggio hanno tratto in arresto 5 persone  dedite al sistematico furto di carburante dalle aziende site nel territorio dell’agro di Lariano e della frazione Giulianello del Comune di Cori. I cinque, tre romeni, una moldava ed un albanese, con età compresa tra i trenta ed i quaranta anni, sono stati arrestati subito dopo aver rubato in concorso circa 500 litri di gasolio da una ditta di prodotti sanitari sita in Giulianello di Cori.

La banda stava perpetrando il reato già da diverse settimane, considerato che a seguito di successiva perquisizione eseguita a casa di due di essi – che ufficialmente svolgono la professione di fornai – sono stati rinvenuti circa 600 ulteriori litri di gasolio di provenienza furtiva e materiale utile per trafugarlo. 

I soggetti hanno tentato invano di giustificarsi, dicendo che si trattava di carburante regolarmente acquistato da terzi, ma i Carabinieri li stavano osservando già da diverso tempo e non hanno avuto dubbi. I cinque infatti rubavano gasolio pressoché ogni notte e, caricato il prezioso carico su un furgone – rinvenuto e sottoposto a sequestro – lo custodivano nella casa in questione in attesa di rivenderlo sul mercato nero. 

Ulteriori accertamenti sono in corso per verificare se gli stessi soggetti siano responsabili anche di numerosi altri furti  perpetrati presso alcune ditte e privati della zona. Gli arrestati sono stati condotti immediatamente presso il tribunale di Velletri, ove sono stati tutti condannati con rito direttissimo a pene variabili da uno a due anni di reclusione.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Litorale

Torvaianica, area pubblica a rischio cadute: Assoconfam diffida il Comune

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

TORVAIANICA (RM) – Area pubblica riservata ai cani piena di buche in via Gran Bretagna a Torvaianica.

Una situazione di degrado che ha portato tanti cittadini a rivolgersi all’associazione Assoconfam per segnalare quella che è di fatto la situazione di pericolo per gli utilizzatori del campo, come l’incidente ad un associato Assoconfam, che a causa di una grossa buca ha riportato seri danni subendo un ricovero ospedaliero per la gravità delle lesioni riportate.

Dall’associazione è partita una lettera indirizzata al sindaco di Pomezia e al Comandante della Polizia locale in cui viene sollecitato un intervento riqualificativo dell’area per garantire la sicurezza e l’incolumità dei cittadini.

Continua a leggere

Metropoli

Anguillara Sabazia, diffamazione a 5 stelle: l’ex consigliere Massimo Pierdomenico dal GIP

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ANGUILLARA SABAZIA (RM)Massimo Pierdomenico, l’ex consigliere comunale M5s di Anguillara (Giunta Anselmo) è stato convocato a giudizio di fronte al GIP del Tribunale Penale di Civitavecchia per rispondere del reato di diffamazione aggravata nei confronti di questo quotidiano L’Osservatore d’Italia e del suo direttore Responsabile.

L’ex consigliere pentastellato, dopo la pubblicazione del 16 novembre 2018 della notizia relativa delle indagini in corso per alcuni abusi edilizi nella sua proprietà, appellava pubblicamente L’Osservatore d’Italia sul social Fb come “giornale di merda” oltre a scrivere testualmente “pubblica cose false senza sapere la verità” e ancora “Mi godo la palma alla faccia di quei dementi che inviano falsità ad un giornale di merda schierato politicamente”.

L’ex consigliere è stato querelato da questo giornale per diffamazione e il magistrato titolare delle indagini, ritenendo che le frasi fossero di “lieve tenuità” ha chiesto l’archiviazione del procedimento. Il giornale ha poi presentato opposizione all’archiviazione.

Oggi è arrivata la notifica al direttore Responsabile e all’editore del giornale che l’opposizione è stata accolta dal Giudice per le Indagini Preliminari, il quale ha fissato l’udienza in Camera di Consiglio per il prossimo 9 dicembre 2020 dove deciderà se rinviare o meno a giudizio Pierdomenico.

Continua a leggere

Castelli Romani

Albano Laziale, Borelli-Orciuoli: è confronto… a distanza [VIDEO]

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ALBANO LAZIALE (RM) – Confronto a distanza tra Massimiliano Borelli candidato sindaco di centrosinistra e Matteo Mauro Orciuoli candidato sindaco di centrodestra.

L’intervista di Massimiliano Borelli a Officina Stampa del 17/09/2020
Matteo Mauro Orciuoli commenta le dichiarazioni di Massimilano Borelli

Continua a leggere

I più letti